Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for agosto 2014

RenziIo un’idea dei motivi per cui non si sono spesi questi 80 euro me la sono fatta.

Un’idea non scientifica e non statistica, s’intende: i miei panel infatti sono un paio di supermercati, tre o quattro alimentari, qualche bar e chiosco tra Roma e Milano. E le risposte non erano mai a domanda diretta (”scusi, ha speso gli 80 euro? E se no, perché?”) ma semmai l’epilogo quasi casuale di conversazioni partite per altri motivi (”lei che è alto, mi prende il sale iodato sull’ultimo scaffale?”) o sulla base del più grande collante sociale interclassista rimasto in questo Paese (”che culo il girone della Juve, sarà l’anno di Kovacic, Manolas è una pippa”).

Ecco: a conclusione della mia imprecisissima ricerca, la risposta (relativa ovviamente a chi gli 80 euro li ha presi) è: col cazzo che ci credono. Cioè, la maggior parte degli astanti da me sondaggiati non crede affatto che dopo averglieli dati con una mano, quei pur benvenutissimi soldi, il governo (o qualcun altro) non se li riprenda con l’altra. (altro…)

Read Full Post »

Lupi

AVEVA PROMESSO 43 MILIARDI DI CANTIERI, RESTANO QUALCHE DECINA DI MILIONI, LE SEMPLIFICAZIONI “ALLA PASSERA” E UN REGALO AI SIGNORI DELLE AUTOSTRADE.

Poca crema e poco limone, diciamo quasi niente, in compenso tantissima, molta panna montata. Questo “Sblocca Italia”, venduto da Matteo Renzi come lo strumento che avrebbe scosso la sonnacchiosa economia italiana, s’iscrive di diritto nella lunga lista dei vari “Semplifica Italia”, “Cresci Italia 1” e “2.0” partoriti dalla fantasia di Corrado Passera e Mario Monti, i cui fasti furono rinverditi dal “Decreto del Fare” di Enrico Letta. Ora Renzi e i suoi ministri si mettono in colonna dietro quei grandi cultori del tutto fumo e niente arrosto. Con un di più: Renzi non segue la buona regola di tenere basse le aspettative e dunque la delusione è più cocente quando ci si trova di fronte all’ennesimo testo di semplificazioni più o meno lambiccato.  (altro…)

Read Full Post »

UNA spietata inchiesta dell’ Espresso in edicola rende nota la fine tragicomica di tutti o quasi i leader del movimento dei Forconi, che solo diciotto mesi fa infiammò i talk-show e le prime pagine e già pare un reperto dei secoli passati. Uno è in galera per spaccio di droga. Uno ha indetto un referendum on-line sull’uscita dall’euro raccogliendo tre voti in tutto (due pro, uno contro). Uno si è barricato in una chiesa chiedendo asilo politico al Vaticano. Parecchi si sono candidati al paesello prendendo lo zero virgola niente. L’impressione, più che di pericolosità sociale, è di una mesta mattia, di un protagonismo perdente che rende questi ex ossessi quasi teneri, come ogni looser che si rispetti, tal quali i venetissimi col “tanko” che si sono guadagnati più galera di quanta ne spetti ai veri delinquenti. (altro…)

Read Full Post »

Renzi

LECCA CREMA E LIMONE A PALAZZO CHIGI PER RISPONDERE ALLA COPERTINA DELL’ECONOMIST. POI MILLE RIFORME, POCHI DECRETI E QUASI ZERO SOLDI.

Si capisce che non è il momento migliore per Matteo Renzi, da centravanti di sfondamento deve improvvisarsi mediano, difendere invece che attaccare. E gli costa fatica. “Il carretto passava e quell’uomo gridava gelati, al 21 del mese i nostri soldi erano già finiti”. Lucio Battisti, I giardini di marzo, offre la sintesi della giornata politica.   CREMA&LIMONE. Cortile interno di Palazzo Chigi: Matteo Renzi scende al termine del Consiglio dei ministri e c’è un gelataio della catena Grom con apposito carretto. Un cono crema e limone per rispondere all’Economist che ha ritratto il premier sulla barca di carta dell’economia europea mentre fissa il vuoto e tiene un gelato in mano.   “Il gelato artigianale è buono, non ci offendiamo per le critiche, perché facciamo un lavoro serio”, il premier lecca e offre ai giornalisti di condividere (non succede), abbronzato dopo le vacanze a Forte dei Marmi, ma ancora un po’ appesantito nonostante il tennis pomeridiano. (altro…)

Read Full Post »

CON una decisione saggia e rigorosa il Tribunale per i minorenni di Roma ha concesso l’adozione di una bambina da parte di una donna convivente con la madre biologica. Le ragioni di questa decisione sono indicate nitidamente nella sentenza, dove si sottolinea che «la legge italiana consente al convivente del genitore di un minore di adottare quest’ultimo a prescindere dall’orientamento sessuale dei conviventi. Una diversa interpretazione della norma sarebbe non solo contraria al dato letterale, alla ratio legis e ai principi costituzionali, ma anche ai diritti fondamentali garantiti dalla convenzione europea dei diritti dell’uomo». Si può ben dire che si tratta di una decisione storica, nella quale tuttavia non si può cogliere alcuna forzatura o “supplenza”
giudiziaria.

LE PAROLE appena ricordate mettono in evidenza come la via scelta dal Tribunale fosse l’unica percorribile, se si vuol rispettare quella soggezione del giudice alla legge di cui la Costituzione parla all’articolo 101. Da tempo, infatti, la legge italiana e sentenze nazionali e internazionali hanno indicato con chiarezza quali siano i criteri da seguire perché, in una materia così delicata, possano essere garantiti i diritti fondamentali delle persone, in primo
luogo quelli dei minori. (altro…)

Read Full Post »

IL TEMPISMO, sul piano della comunicazione, è perfetto. Nel giorno in cui l’Istat certifica il ritorno dopo 50 anni alla deflazione e con un mercato del lavoro sempre più in sofferenza il governo vara un decreto dal titolo molto promettente: sblocca-Italia.

Interviene in ritardo rispetto allo scadenziario che lo prevedeva per metà luglio, ma proprio per questo permette al governo di reagire ai dati sui consumi degli italiani dopo l’introduzione del bonus di 80 euro, dati che confermano l’impressione che lo sgravio non abbia avuto gli effetti sperati di stimolo della domanda. Se si va al di là dei titoli e dei relativi cinguettii telematici, affiorano però non pochi dubbi sull’efficacia delle misure varate ieri e, a dispetto delle rivoluzioni annunciate, in molte di loro si respira l’odore stantio del déjà vu. (altro…)

Read Full Post »

Natangelo

Read Full Post »

« Newer Posts - Older Posts »