Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for gennaio 2015

Libri-ambienteIl consueto annuncio delle materie d’esame per la Maturità. Ma nel mentre nelle aule s’affaccia una realtà nuova.

Una scuola impegnata a sostenere la formazione di cittadini consapevoli, rispettosi di sé stessi e degli altri deve moltiplicare le materie di insegnamento, che in varia forma declinano il termine “educazione”, o deve ripensare un percorso unitario di apprendimento che “educhi”  bambini, ragazzi, giovani? Questa è la domanda che non è possibile non porsi ogni volta che il nostro sistema di informazione (TV, giornali, blog, twitter ecc.) ci presenta non solo i disastri che devastano il nostro Paese, ma  soprattutto le immagini quotidiane di un Paese abbandonato e che si abbandona, moltiplicando attraverso comportamenti individuali e collettivi, incuria, degrado, mancanza di rispetto per persone e cose, corruzione, cialtronerie di vario genere ecc. (altro…)

Read Full Post »

Pensioni

A PRESADIRETTA un’inchiesta che racconta tutta la verità sullo stato di salute del nostro sistema pensionistico. C’è un buco nei conti dell’Inps tale da giustificare un allarme sulle pensioni delle future generazioni? È possibile che lo Stato sia diventato un evasore di contributi previdenziali?

Un viaggio di PRESADIRETTA nell’universo contraddittorio delle pensioni. (altro…)

Read Full Post »

Bucnic_il_terzo_papa

Read Full Post »

I punti ROMA – Otto mesi di tempo per far rientrare i capitali dall’estero. Con la pubblicazione ieri da parte dell’Agenzia delle entrate delle istruzioni del modello definitivo è scattata la voluntary disclosure : i contribuenti che hanno soldi o beni all’estero e non li hanno evidenziati nella dichiarazione dei redditi (in termini tecnici: non hanno compilato il quadro RW) avranno tempo fino al 30 settembre per mettersi in regola. Dovranno autodenunciarsi e dettagliare la propria posizione all’Agenzia delle entrate via Internet: in cambio chi ha esportato capitali oltreconfine, o si trova con una provvista all’estero per via di una eredità o altre situazioni particolari, potrà sanare la propria posizione pagando tutte le tasse evase. Beneficerà di una riduzione delle sanzioni pecuniarie fino al 50 per cento e dell’esclusione dalle sanzioni penali (tranne l’emissione di fatture false).

(altro…)

Read Full Post »

VilloneCortocircuito numero uno: Sergio Mattarella, probabile futuro capo dello Stato, è anche il padre della legge elettorale che porta il suo nome e che è stata abrogata dal Porcellum. Cortocircuito numero due: Mattarella è membro della Consulta che l’anno scorso ha dichiarato incostituzionale il Porcellum, gettando un forte sospetto sulla legittimità del Parlamento eletto con quella legge e che ora si appresta a eleggere il capo dello Stato. Se Mattarella salirà al Colle, si troverà sul tavolo l’Italicum di cui molti costituzionalisti pensano assai male, perché riscontrano nel nuovo testo molti vizi del Porcellum. Tra loro c’è Massimo Villone, costituzionalista alla Federico II di Napoli ed ex senatore, prima con il Pds e poi con i Ds. (altro…)

Read Full Post »

Sciopero

LA PROTESTA/MANIFESTAZIONI PER IL NUOVO CONTRATTO.

MILANO – Circa 30 mila manifestanti in quattro città e la chiusura di oltre il 95% degli sportelli — fonte sindacale — hanno decretato il grande successo dello sciopero nazionale dei bancari, indetto dalle otto sigle di categoria. Sul piatto, il rinnovo del contratto. «Se l’Abi continua così bisognerà coinvolgere il governo — ha detto Susanna Camusso, segretario generale della Cgil, nel corso del comizio a Milano — e noi come Cgil, Cisl e Uil lo faremo, senza divisioni: siamo in piazza, siamo in tanti e torneremo, perché il contratto è il nostro obiettivo». Manifestazioni si sono tenute in quattro città: Ravenna, Roma e Palermo, oltre che Milano.

(altro…)

Read Full Post »

mattarella_uranio_“Ho avuto occasione di incontrare il candidato di Renzi al Quirinale, Sergio Mattarella, quando questi era ministro della Difesa del governo Amato. Chiedo scusa per la lunghezza del post, ma lo devo a tanti ragazzi che non potranno mai leggerlo. Lavoravo da qualche mese sulla vicenda dell’uranio Impoverito e sull’impressionante numero di leucemie linfoblastiche acute e linfomi tra i nostri militari che erano o erano stati in missione nei Balcani, soprattutto in Bosnia, ma non solo. Sergio Mattarella negò a più riprese il possibile nesso tra l’insorgere delle patologie e il servizio. Negò che la Nato avesse mai utilizzato proiettili all’uranio impoverito (DU, Depleted Uranium), tantomeno che questo fosse contenuto nei Tomahawk (missili) sparati in zona di guerra dalle navi Usa in Adriatico. Insomma, Mattarella, candidato di Renzi al Quirinale, negò su tutta la linea. Negò pure ciò che era possibile reperire nei primi giorni di internet sugli stessi siti della Difesa Usa, che magnificava l’efficacia degli armamenti al DU e dettava, contestualmente, le precauzioni sanitarie da adottare in caso di bonifica: protocolli di sicurezza molto rigidi, che prevedevano l’utilizzo di tute, guanti e maschere protettive, per svolgere il lavoro che invece a mani nude e senza protezioni facevano i nostri soldati. (altro…)

Read Full Post »

Older Posts »