Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for luglio 2015

NON bisogna essere nati necessariamente al Sud per sentirsi scossi e colpiti dal grido d’allarme lanciato dalla Svimez sul rischio di un “sottosviluppo permanente” che incombe sul nostro Mezzogiorno.

BASTA essere nati in Italia, in qualunque regione italiana. E cioè essere cittadini di questo benedetto Paese, meridionali o centro-settentrionali, non fa differenza. Un Paese sempre più diviso e diseguale, con un Sud che ormai va alla deriva. I dati forniti ieri dall’associazione per lo sviluppo dell’industria nel Mezzogiorno — fondata nel 1946 da un gruppo di industriali e finanzieri lungimiranti, tra cui diversi uomini del Nord — documentano drammaticamente uno stato di crisi che equivale a un coma profondo.
Il Sud è in agonia. E il pericolo maggiore è che con un handicap del genere non riesca più neppure ad agganciare una possibile ripresa, se e quando dovesse effettivamente manifestarsi a livello nazionale.

(altro…)

Read Full Post »

Secondo coscienza (Altan)

Altan

Read Full Post »

Alla commemorazione della Strage di Bologna, il governo non se la caverà con il solito ministro irresponsabile dalle inutili promesse come è accaduto con Del Rio e Poletti. Paolo Bolognesi, presidente dell’Associazione dei famigliari delle vittime, parlamentare Pd molto deluso, è chiaro: “Non abbiamo intenzione di fischiare nessuno,contesterò il comportamento del governo Renzi che in 35 anni è l’unico che non ha mantenuto la parola data.Se il premier non vuole essere contestato chieda immediatamente all’Inps di applicare la legge 206 sui risarcimenti alle vittime di stragi approvata nel 2004: subito la pensione alle quattro persone (allora bambini) rimaste ferite sull’80% del corpo, per i restanti aventi diritto con legge di Stabilità. Renzi, contro la nostra volontà, ci sta obbligando a portare l’Inps in tribunale”.  (altro…)

Read Full Post »

M5sLe nostre di “ruspe” hanno appena finito una strada. E’ stata costruita in Sicilia per ricucire l’isola dopo l’ennesimo crollo di un pezzo di autostrada.

L’abbiamo finanziata noi. I soldi, 300.000 euro, li hanno messi i deputati M5S dell’Assemblea Regionale tagliandosi i loro stipendi.
Per costruirla ci siamo affidati ad aziende siciliane dando loro lavoro. Avevamo promesso che sarebbe stata conclusa entro luglio.
(altro…)

Read Full Post »

azzollini

L’INTERVISTA   Francesco Boccia.

C’è quasi un sottinteso nel voto con cui il Senato ha evitato l’arresto di Antonio Azzollini. Non solo la Procura e il gip di Trani sono implicitamente accusati di “perseguitare” il senatore di Ncd (il famoso fumus persecutionis), ma la politica pare ansiosa di sminuire l’intera inchiesta sul crac della Casa divina provvidenza:“E invece là c’è una bancarotta da mezzo miliardo su cui Procura e Tribunale hanno fatto un ottimo lavoro. Anzi, chiedendo il fallimento nel 2013 hanno evitato che il buco diventasse ancora più grande”. Chi parla è Francesco Boccia, presidente della commissione Bilancio della Camera, deputato Pd eletto in quelle zone e da anni avversario della gestione della clinica su cui – dicono i pm – regnava Azzollini: “Io ho chiesto per la prima volta l’amministrazione controllata nel 2007, invece si è andati avanti come se nulla fosse. Di fatto, ancora una volta, i pm hanno supplito all’incapacità della politica”.   (altro…)

Read Full Post »

verdini-renzi-massoni

Il governo va sotto su un emendamento alla riforma della tv di Stato: dissidenti irritati dalla stampella degli ex-Fi.

Dai e dai ce l’abbiamo fatta a mandare sotto il governo”. Un senatore del Pd se la ride soddisfatto. Dopo aver salvato il collega Antonio Azzollini (Ncd) dai domiciliari, palazzo Madama boccia un pezzetto della legge di riforma sulla Rai che riguardava la delega sul canone di abbonamento. La minoranza dem si prende una rivincita, complice le assenze dei renziani (11 unità), di 7 verdiniani (presenti 3 su   10) e metà Ncd. Questo accade perché si è aperta ufficialmente la trattativa sul rinnovo del Cda di Viale Mazzini.   L’OPPOSIZIONE INTERNA a Renzi gongola: “Dopo il gruppo di Verdini e il salvataggio di Azzollini ci voleva una risposta. Se Renzi invece di discutere con noi pensa di aggirare il problema creandosi un gruppo servo noi facciamo sentire i nostri numeri”. (altro…)

Read Full Post »

Tasso di occupazioneAllarme Svimez:si rischia il sottosviluppo permanente, nascite al minimo da 150 anni Bce sull’Italia: all’ultimo posto per aumento del Pil procapite.

ROMA – Se l’Italia non sta bene il Sud sta decisamente peggio. Colpa della crisi, certo, ma l’origine dei mali è molto più lontana. Basta far riferimento all’avvento dell’euro – per esempio – per vedere che l’intero Paese, negli ultimi quindici anni è cresciuto poco e male. Ce lo fa notare l’ultimo bollettino della Banca centrale europea: l’Italia, tra gli Stati che hanno adottato la moneta unica fin dall’inizio, è quello che ha ottenuto «i dati peggiori in termini di convergenza sul Pil pro capite». Eravamo partiti bene, sottolinea la Bce, in linea con la parte alta della classifica, siamo scivolati giù aumentando le distanze con la fascia Ue a reddito più elevato.

(altro…)

Read Full Post »

Older Posts »