Feeds:
Articoli
Commenti

C’È SOLO una cosa che indigna di più, di fronte all’insopportabile ondata della “mitologia social-xenofoba”: l’eclissi della sinistra, la scomparsa della società civile. Non un pensiero, non una parola che riescano non dico a confutare (sarebbe chiedere troppo, in questi tempi di buio culturale) ma almeno ad arginare l’uso politico della paura e dell’odio contro i migranti. Solo un silenzio colpevole, che asseconda quiescente (se non addirittura consenziente) il cosiddetto “sovranismo” della destra, che lucra rendite elettorali all’incrocio fatale tra il malessere identitario e l’impoverimento economico.

Continua a leggere »

Il leader del Campo Progressista rilancia dopo che il governo ha chiesto al Pd di accantonare la legge di cittadinanza. Ap: “Bravo Matteo”. Mdp all’assalto: “Quando si è trattato dei voucher sono andati avanti come un treno. Ora invece ascoltano Alfano”.

Il confronto tra le due ali del centrosinistra – se mai ci sarà – parte dai diritti. In particolare dai diritti degli stranieri in Italia e dallo Ius Soli. Ieri il segretario del Pd Matteo Renzi, a Capalbio Libri, aveva allargato le braccia: “Noi abbiamo accettato la richiesta del governo (di rinviare il voto in autunno, ndr) ma vedendo le ultime settimane sono ridotte le possibilità che passi in questa legislatura”. Continua a leggere »

In complesso i vertici devono versare 910 mila euro. Per Pierluigi Boschi 40 mila euro. Ammende ridotte, ma tutti gli illeciti vengono confermati.

HANNO nascosto la grave situazione finanziaria della banca e non hanno informato correttamente i clienti interessati ad acquistare le loro obbligazioni del livello altissimo di rischio che avrebbero dovuto affrontare. Sono queste in sintesi le motivazioni con cui la Consob assesta la prima stangata all’intero ex Consiglio di amministrazione di Banca Etruria che tra il 2012 e il 2014 ha messo in vendita una serie di bond che si sono poi rivelati ‘’tossici’’.

Continua a leggere »

A Livorno la festa dell’Unità è lo spettro di quello che è stata in passato. Poca gente. Ideali confusi. Molti non hanno riconosciuto le parole del segretario e di fronte all’”Aiutiamoli a casa loro” di Renzi hanno attribuito l’esternazione al Matteo sbagliato (Salvini), tra i frequentatori della festa c’è chi afferma che i migranti “vanno mandati a casa loro a zappare la terra” e che “con l’andare del tempo dovremo armarci“. Continua a leggere »

Stretta del Viminale: a Vos Prudence impedito l’approdo a Lampedusa I dubbi del ministro Delrio.

PALERMO – Aubrey è stato il primo a scendere. Alle 21.45 di sabato sera, con il ciuccio in bocca, è passato dalle braccia dei volontari di Medici senza frontiere, che 36 ore prima lo avevano tirato su da un gommone stracarico, a quelle di un marinaio in divisa. Un trasbordo in mezzo al mare, di notte, fuori dalle acque italiane.

Continua a leggere »