Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘alberghi’

Renzi

IL BUSINESS DELL’UOMO DELLA CRICCA CON BACCI, VICINO A MATTEO E AL PADRE. IL PESO DI VERDINI. OMBRE SUI FINANZIATORI FIORENTINI DEL PREMIER CHE DICE: “NULLA A CHE FARE CON LA MASSONERIA”.

Ferruccio de Bortoli non è stato il primo ad accostare la massoneria al mondo che circonda Matteo Renzi. “Il patto del Nazareno – ha scritto il direttore del Corriere della Sera – finirà per eleggere anche il nuovo presidente della Repubblica, forse a inizio 2015. Sarebbe opportuno conoscerne tutti i reali contenuti. Liberandolo da vari sospetti (riguarda anche la Rai?) e, non ultimo, dallo stantio odore di massoneria”. Notoriamente alla stesura del Patto del Nazareno erano presenti per il Pdl oltre a Gianni Letta l’ex piduista Silvio Berlusconi e Denis Verdini, a processo per la cosiddetta P3 e per il Pd c’era Matteo Renzi.   Riccardo Fusi, quando era ancora il ricco e potente proprietario con Roberto Bartolomei del più grande gruppo di costruzioni di Firenze, la BTP, nel lontano 2009 mentre era intercettato ha toccato l’argomento dei rapporti tra Renzi e il mondo della massoneria con il suo socio. (altro…)

Read Full Post »

Alberghi, bus, turismo: le attività del Vaticano esenti da tasse costano allo Stato fino a 3 miliardi l’anno.

Alberghi di lusso con terrazze sulla Capitale, società che organizzano viaggi per i turisti della fede, scuole e ospedali. Tutto esentasse o quasi, grazie ai privilegi di cui gode il Vaticano. La denuncia del segretario dei Radicali italiani, Mario Staderini è chiara: con qualche ritocco alle esenzioni della Chiesa cattolica, lo Stato potrebbe risparmiare fino a 3 miliardi l’anno. Nel mirino del partito radicale, Ici, Ires e 8 x mille. La legge istitutiva dell’Ici aveva previsto precise esenzioni per gli immobili destinati al culto e ad usi “meritevoli” (come le attività assistenziali, didattiche o ricreative). Nel 2004, la Cassazione ha dovuto precisare che tale dispensa poteva essere applicata solo fino a quando nell’immobile fosse esercitata in via esclusiva una delle attività “meritevoli”. (altro…)

Read Full Post »

 

Che diamine, la battaglia della Sindaca Letizia Moratti è stata sacrosanta: ha mobilitato tutti i suoi cittadini, per l’onore, per la gloria, perchè Milano entrasse a far parte del nuovo gioco del Monopoli. E ce l’ha fatta, almeno così sembra.

Io a questo punto mi appello a tutti voi, affascinato da cotanta determinazione, perché anch’io voglio entrare a far parte del Monopoli, sì, avete capito bene, ci voglio entrare anch’io, assieme a tutti voi, da cittadino italiano. Un Monopoli italiano. Una versione fatta apposta per noi. Scriverò alla Hasbro, con la mia idea. Ci sto ancora lavorando, ma magari potremmo farlo assieme. Sentite un po’ che ho in mente.

Le pedine intanto. Forme umane, questa volta: non più funghetti e fiaschetti, ma Silvio Berlusconi, Michela Vittoria Brambilla, Marcello Dell’Utri, Daniele Capezzone, Massimo D’Alema, Giulio Andreotti, Augusto Minzolini, un set espandibile con la crem de la crem della società italiana. Già vi piace, vero? (altro…)

Read Full Post »