Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Anas’

Il fiorentino Stefano Liani avrebbe visto il ministro e Nardella.

La “dama nera” punta il dito anche contro chi ancora oggi mantiene un ruolo chiave nell’Anas dell’era Renzi. Come Stefano Liani, promosso a capo della direzione progettazione e realizzazione, e ora indagato a Roma per corruzione. Anche di lui parla Antonella Accroglianò – accusata di aver intascato con altri mazzette dagli imprenditori per favorirli nelle gare – quando viene interrogata dai pm. “Liani – dice la donna in un interrogatorio del 25 novembre 2015 – era stato raccomandato direttamente da Firenze, lui raccontava alla segretaria (…) del Consiglio di Amministrazione, mia carissima amica, che il parroco della chiesa l’aveva fatto incontrare – quindi non credo che racconti cavolate – non solo con Delrio. (…) Due, tre volte con Nardella, il sindaco di Firenze, uomo di Renzi, quindi era arrivato in volata”. (altro…)

Read Full Post »

mazzette

Vacanze e autista privato parla la “Dama nera” terremoto all’Anas 19 arresti per mazzette.

Lo scandalo.

In manette funzionari e imprenditori dopo le rivelazioni della Accroglianò che ha raccontato il sistema che gestiva i lavori pubblici Indagato anche un parlamentare di Forza Italia. Per evitare intercettazioni gli affari si discutevano anche nella fondazione dell’ex ministro Matteoli.

ROMA – Bastava pagare. E magicamente si aggiudicavano appalti, si sbloccavano pagamenti e si eliminavano penali. Sono diciannove le persone arrestate e 17 gli indagati, tra funzionari e dirigenti dell’Anas, avvocati, imprenditori. C’è anche un politico tra gli indagati, Marco Martinelli di Fi che ha intascato 10mila euro. È l’atto secondo dell’inchiesta “Dama Nera” portata avanti dai finanzieri del Gico di Roma, diretti dal colonnello Gerardo Mastrodomenico, quella che ieri mattina ha portato a 53 perquisizioni in tutta Italia.

(altro…)

Read Full Post »

Il nuovo ad Armani è un cambiamento rispetto al passato, ma premia un uomo di Ciucci.

È targato Pietro Ciucci i l r i n n o v a m e n t o dell’Anas. Mentre nell’azienda delle strade ancora brucia la sberla degli arresti per gli appalti truccati e le tangenti sotto l’egida della Dama Nera, al secolo Antonella Accroglianò, il nuovo amministratore delegato e presidente, Gianni Armani, ha deciso una serie di nomine presentandole come un segnale di rinnovamento. Ma che al contrario si collocano nel solco della continuità con la passata e fallimentare gestione.Tra queste nomine la più importante è quella di Ugo Dibennardo che di Ciucci era uno dei preferiti,un dirigente che per sei lunghissimi anni, dal 2008 al 2013, ha guidato il compartimento Anas della Sicilia, la regione con il maggior numero di strade dissestate e chiuse, ponti e viadotti crollati o pericolanti perché costruiti male o perché non curati con la manutenzione necessaria.  (altro…)

Read Full Post »

EllekappaIl presidente lascerà a maggio, l’annuncio al termine dell’incontro con il ministro. Le Infrastrutture: “Decisione apprezzata”. Venerdì scorso il cedimento di un ponte sulla Palermo-Catania, ultimo di una serie di scandali.

ROMA – La poltrona di Pietro Ciucci finisce con l’essere travolta da frane, dissesti stradali, viadotti che si piegano come fossero carte da gioco. Troppa pressione sull’uomo che ha guidato il colosso che gestisce le arterie d’asfalto italiane dal 2006. Per lui una vita on the road, iniziata nel lontano 1969 nella società Autostrade.
Ieri mattina Ciucci ha incontrato nella sede del ministero delle Infrastrutture di Porta Pia a Roma, il ministro Graziano Delrio, al quale ha rimesso il mandato.
Il suo addio all’Anas, però, non sarà immediato. Per l’uscita del manager 65enne occorrerà attendere l’assemblea degli azionisti prevista tra circa un mese.
Soltanto in quella sede verrà formalizzato il passo indietro. (altro…)

Read Full Post »