Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘anima’

Anima mia

Un violino in lontananza canta
intorno il deserto accoglie su di se la notte
come una fiamma nel vento si agita,

spargendo il suo calore e liberandolo per sempre
poesia e musica svaniscono per l’aree, lasciando scintille di magìa

Quel piccolo violino, in solitudine, canta
immerso in un mondo di silenzio
scopre nuove vette, tra baroccheggianti ed incalzanti rincorrersi di note
una ritmica ostinazione incapace di contenersi

E’ come una fonte d’amore nata per donarsi
Egli si apre al mondo
ma il mondo non ha mani per accoglierlo
non ha orecchie per apprezzarne la meraviglia

Se il piccolo violino potesse
in cuor suo certamente sorriderebbe
della gioia e della sua natura
perchè è nel canto il suo destino, la sua vita.

In Lontananza, in questa notte, un violino canta..

  

di violinidistanti

 

Read Full Post »

Ipocrisie dell’anima.

 

“Come è proprio degli spiriti elevati farsi capire con poche parole, così i più limitati hanno al contrario il dono di parlare molto e non dire nulla” François La Rochefoucauld, Riflessioni o sentenze e massime morali.

 

La Rochefoucauld può essere definito come un vero e proprio precursore dei grandi “maestri del sospetto”, Marx, Nietzsche e Freud, nella misura in cui compie un profondo lavoro di scavo nei sentimenti e nei pronunciamenti morali dell’uomo per mostrare come sovente siano intrisi di egoismo e falsità d’intenti.

Ecco, al riguardo, una preziosa testimonianza: «Se esageriamo le buone qualità altrui, è piuttosto per la stima delle nostre opinioni che per la stima dei loro meriti; vogliamo attiraci degli elogi, quando in apparenza siamo noi a tributarli».
Tuttavia è su un’altra massima che vorremmo fissare l’attenzione del lettore: «L’amore della gloria, il timore della vergogna, il proposito di fare fortuna, il desiderio di render nota la nostra vita comoda e piacevole, e la voglia di sminuire gli altri, sono spesso le cause di quel coraggio che è tanto celebrato tra gli uomini». (altro…)

Read Full Post »

ONDE

 

il mistero è nelle onde.
mai uguali a se stesse.
un incessante susseguirsi di valli e cime bianche.
pinnacoli che si tuffano in profondità,
praterie azzzurre che si interrompono ai piedi di colline spumeggianti.
correnti che sono il vento del mare.
venti che sono la corrente del cielo.
e le onde che seguono ora le une ora gli altri senza premeditazione. misteriosamente.

scie di sogni che si tuffano nei flutti, pare si perdano, forse si mischiano…e tornano.

naufraghe di un’anima che non smette di cercare mai nei colori della burrasca.

 

 

di marematta

Read Full Post »