Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘belusconi’

EllekappaI fan del vicepremier e del Cavaliere temono che in vista della resa dei conti possa scattare una battaglia a forza di colpi bassi.

ROMA— «Ucci ucci, sento odor di dossierucci…» È il tweet che spara a freddo il deputato berlusconiano Luca D’Alessandro. Non uno qualunque. Braccio destro e fedelissimo di Denis Verdini, l’uomo forte della macchina operativa del Cavaliere, ma soprattutto acerrimo avversario del ministro dell’Interno ed ex segretario Pdl Angelino Alfano.
Sono trascorse da poco le 15 e D’Alessandro dà voce a un allarme che nelle ultime 24 ore è rimbalzato nei capannelli in Transatlantico e nel tam tam tra falchi e lealisti. Il timore di cui si fa un gran parlare è che da oggi a sabato prossimo, quando si riunirà il Consiglio nazionale imposto da Berlusconi col sostegno di Verdini e Fitto, possano venir fuori veleni e dossier da apparati dello Stato che maneggiano informazioni sensibili. (altro…)

Read Full Post »

Marina di Pietrasanta: Ferragosto tra gavettoni e passaggio areo con slogan pro BerlusconiNove aerei con le scritte “Forza Silvio” e “Forza Italia” sorvolano le stazioni balneari del Nord e del Centro. Escluse Puglia, Calabria e isole. Il Giornale: “Rischio assalto ai piper in decollo”. Crimi (M5S): “Ai bagnanti propongo di disegnare una grossa ‘v’ sulla sabbia per accogliere il passaggio”. Rossi (Pd): “Volantinaggio a Viareggio contro B.”.

L’offensiva ferragostana di Berlusconi è partita. Questa mattina nove aerei con gli striscioni “Forza Italia” e “Forza Silvio” lunghi 25 metri per uno di altezza si sono levati in volo persorvolare le coste italiane. E le località marittime si dividono sull’accoglienza: c’è chi organizza la“controffensiva” di terra con volantinaggio anti-Cavaliere a Viareggio per richiamare l’articolo 3 della Costituzione “e l’eguaglianza dei cittadini davanti la legge” e quindi “anche del cittadino senatore Berlusconi”, come ha specificato il governatore Enrico Rossi. Poi c’è chi aspetta con ansia il passaggio degli aerei, “che per noi sarà come, e forse meglio di vedere lo spettacolo delle Frecce tricolori“. Ha scritto così un gruppo di assessori e consiglieri Pdl di Albenga in una lettera al leader, pregandolo di includere anche la cittadina savonese nel tour: “Abbiamo avuto un sogno, in cui l’aereo di Silvio, nella giornata di Ferragosto calda e soleggiata, solcava i nostri cieli”. (altro…)

Read Full Post »

BerlusconiPari dignità” e “mandato bis”. Sono queste le due formule con cui ieri Silvio Berlusconi si è presentato davanti a Giorgio Napolitano.

Niente governi tecnici, tanto meno di scopo o con strane formule, ha detto il Pdl. Accetteremo solo un governo politico, “con pari dignità rispetto agli altri partiti in termini di ministri e di programmi”. Non importa chi ci sarà alla guida, ha spiegato il leader del Pdl al Capo dello Stato, va bene Pier Luigi Bersani, ma anche il ministro dell’Interno Annamaria Cancellieri. L’importante è essere rappresentati e garantiti. Proprio come al Quirinale, dove Berlusconi vorrebbe che Napolitano restasse almeno per un altro anno. “Siamo disposti a votare un mandato bis” ha ripetuto in sede ufficiale, ricevendo in risposta semplicemente un gesto negativo con la testa dall’inquilino in carica al Colle, che pensa piuttosto alle dimissioni.  (altro…)

Read Full Post »

Senza volerlo, il party abusivo del centrodestra nel Palazzo di Giustizia di Milano può dare un piccolo grande aiuto al dibattito in corso sull’uso migliore (o meno peggiore) di questa legislatura. Chi avesse ancora qualche dubbio, nel centrosinistra, su chi sono i sovversivi in questo Paese, può toglierselo: i sovversivi sono i pretoriani di un leader plurinquisito, plurimputato, condannato per avere comperato sentenze e accusato di avere corrotto membri del Parlamento. Il picchetto berlusconiano sulla scalinata bianca del Palazzo milanese sembra, vent’anni dopo Tangentopoli, l’immagine stessa della Restaurazione: a dover temere le monetine degli intemperanti, questa volta, sono i giudici. (altro…)

Read Full Post »

giannelli--620x593

Read Full Post »

BerlusconiSilvio Berlusconi/  il maestro

Imu e Ruby i suoi cavalli di battaglia.

Io dico sempre cose sincere, anche perché non ho memoria e dimenticherei le bugie”. Il due marzo 1994 una verità Silvio Berlusconi l’aveva detta: le menzogne lui non le ricorda. Lo ha dimostrato in venti anni di politica e lo conferma ormai quotidianamente nella infinite apparizioni televisive e interviste a radio e giornali. Nell’incontinenza verbale dell’ultima settimana ha esaurito definitivamente la memoria, tanto da arrivare a sostenere di aver candidato Nicole Minetti senza averla vista né conosciuta o negare di aver ritenuto Ruby la nipote di Mubarak. Eppure lo disse al fidato Bruno Vespa, giustificando il suo intervento in questura perché preoccupato dalle possibile conseguenze diplomatiche. Mentre il suo avvocato deputato Niccolò Ghedini ha ripetuto ovunque come un mantra che Berlusconi era certo della parentela, l’altrettanto (all’epoca) fedelissimo Maurizio Paniz lo sostenne persino nell’aula di Montecitorio il 3 febbraio 2011. (altro…)

Read Full Post »

Bucchi

Read Full Post »

Solo un delinquente incallito, i suoi avvocati e i suoi complici potrebbero festeggiare una sentenza come quella emessa ieri dal Tribunale di Milano. Una sentenza che, tradotta in italiano, dice così: la prescrizione è scattata dieci giorni fa, grazie all’ultima disperata mossa perditempo degli on. avv. Ghedini e Longo (la ricusazione dei giudici), dunque non possiamo condannare B.; ma lo sappiamo tutti, visto che l’ha già stabilitola Cassazione, che nel 1999 l’avvocato Mills fu corrotto dalla Fininvest con 600 mila dollari nell’interesse di B., in cambio delle due false testimonianze con cui – come aveva lui stesso confidato al suo commercialista – l’aveva “salvato da un mare di guai”. Cioè gli aveva risparmiato la condanna per le tangenti Fininvest alla Guardia di Finanza. Condanna che avrebbe fatto di B. un pregiudicato già nel 2001, con devastanti effetti a catena: niente più attenuanti generiche negli altri  processi, dunque niente prescrizione dimezzata,ergo una raffica di condanne che oggi farebbero di lui non un candidato al Quirinale, ma un detenuto o un latitante. (altro…)

Read Full Post »

«Dimostrerò nero su bianco di essere eticamente superiore agli altri protagonisti della politica europea».

Presidente Silvio Berlusconi, Ansa dell’11 gennaio 2002.

Ecco, vi dico solo che oggi 15 settembre 2011, i media di tutto il mondo – al netto di quelli che si sono rifiutati di farlo per eccesso di volgarità – hanno incominciato a tradurre, a spiegare ai propri lettori la cosa che il Premier Berlusconi avrebbe detto del Cancelliere tedesco Angela Merkel, a telefono. Sempre per quella storia dell’autorevolezza:

Culona inchiavabile.

(Business Insider, Usa)

Un****able fat ****

(Daily Mail, Gran Bretagna)

Sex joke

(The Sun, Gran Bretagna)

Grossly obscene reference

(The Guardian, Inghilterra) (altro…)

Read Full Post »

Read Full Post »

Il Presidente Napolitano, che quando parla d´Europa usa veder lontano e ha sguardo profetico, ha fatto capire nel giorni scorsi quel che più le manca, oggi: il senso dell´emergenza, quando una crisi vasta s´abbatte su di essa non occasionalmente ma durevolmente; l´incapacità di cogliere queste occasioni per fare passi avanti nell´Unione anziché perdersi in «ritorsioni, dispetti, divisioni, separazioni». Son settimane che ci si sta disperdendo così, attorno all´arrivo in Italia di immigrati dal Sud del Mediterraneo. Numericamente l´afflusso è ben minore di quello conosciuto dagli europei nelle guerre balcaniche, ma i tempi sono cambiati. Lo sconquasso economico li ha resi più fragili, impauriti, rancorosi verso le istituzioni comunitarie e le sue leggi. (altro…)

Read Full Post »

Il Cavaliere oggi in aula per il processo per frode fiscale sulla compravendita dei diritti cinematografici e televisivi. Fuori dal Palazzo di Giustizia il Pdl ha organizzato un presidio con tanto di palco da dove B. arringherà la folla.

Silvio Berlusconi questa mattina è arrivato a palazzo Giustizia per il processo Mediaset. Lo stato maggiore del Popolo delle libertà si aspettava duemila persone a fare il tifo per il comandante in capo. Ne sono arrivate poco più di 200. La chiamata è arrivata direttamente da Silvio Berlusconi che vuole trasformare le udienze dei suoi processi in comizi politici in vista delle imminenti elezioni regionali. Un colpo di coda per minimizzare le sempre più crescenti divisioni all’interno del partito del predellino. La risposta più efficace ai vari Scajola, Alemanno e Matteoli e ai loro tentativi di creare correnti politiche semiclandestine all’interno del popolo azzurro. La mente della claque è diretta da personaggi del calibro di Ignazio La Russa e Denis Verdini, mentre la fase meramente organizzativa, a partire dal trasporto delle truppe cammellate davanti al Tribunale, è affidata al coordinamento lombardo del Pdl. Che assicura che arriveranno due autobus da Varese, uno da Cremona e uno da Mantova. (altro…)

Read Full Post »