Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘calderoli’

calderoli-alfano

Il titolare del Viminale, in un’intervista all’Huffington Post, spiega che parteciperà solo “col cuore” alla manifestazione del Circo Massimo perché deve monitorare la sicurezza dell’evento. L’attacco del senatore della Lega: “Altro che ‘vorrei ma non posso’ per ragioni di ordine pubblico”. Maroni: “Se passa la legge, pronti a referendum abrogativo”.

Dice di non poter andare al Circo Massimo perché “ricoprendo l’incarico di ministro dell’Interno ho il compito di supervisionare che l’intera manifestazione si svolga in un clima sereno e ordinato”, ma assicura che sarà “in piazza con la mente e con il cuore”. Il ministro dell’Interno Angelino Alfano, intervistato dall’Huffington Post, spiega le ragioni per cui non parteciperà di persona al Family Day del 30 gennaio, manifestazioni contro leunioni civili contrapposte ai 100 flash mob di #SvegliaItalia organizzati da associazioni e cittadini il 23 gennaio. (altro…)

Annunci

Read Full Post »

MA gli 85 milioni di emendamenti di Calderoli, qualcuno li ha visti? Li ha contati? Chi li ha scritti? Chi li ha letti? In quali container sono stati stipati, oppure in quale cloud con quale password, quale algoritmo li ha moltiplicati a dismisura partendo da tre o quattro frasette di partenza? E se fossero solo 84 milioni 999mila e 999? E se fosse solo un unico emendamento con scritto “il mattino ha l’oro in bocca” ripetuto 85 milioni di volte, alla maniera di Jack Nicholson in “Shining”, un sinistro presagio di pazzia maturato però non nella maestosa solitudine innevata delle Montagne Rocciose, ma in una tavernetta perlinata di Ponte di Legno? E la “Settimana Enigmistica”, nella rubrica “Forse non tutti sanno che”, quando provvederà a farci sapere che «ottantacinque milioni di emendamenti, messi tutti in fila, occuperebbero lo spazio che separa la Terra da Saturno»? (altro…)

Read Full Post »

La clinica universitaria deve sterilizzare le camere operatorie: ci sono batteri resistenti; le operazioni riescono ma i pazienti muoiono per infezioni post operatorie. Servono soldi. Prendiamoli da quelli stanziati per ampliare il padiglione di medicina generale. Il primario insorge: non se ne parla nemmeno, è cosa ingiusta, farò tutto quello che posso per bloccarvi; e in effetti ha il potere di farlo, almeno per molti anni. Quando tutti sono spaventati: ok, non mi oppongo più; però voi fate assumere la mia amante alle Poste. Qualcuno va in Procura e racconta i fatti. (altro…)

Read Full Post »

calderoli-pd

Read Full Post »

POLEMICA SULL’ASSOLUZIONE DI CALDEROLI.
LEGGERSI le due paginette con le quali la Giunta per le immunità del Senato dichiara non processabile il collega Calderoli, che diede dell’orango a Cécile Kyenge, è utile per capire quanto lo spirito corporativo vincoli tra loro gli esponenti politici, o gran parte di loro, ben al di là di quanto le idee possano dividerli. La discussa parola “casta” risuona, in casi come questo, con indiscutibile efficacia, lampante come un autoscatto.
COMPRESI gli esponenti di Giunta del Pd, che si sono arrampicati sugli specchi pur di difendere il diritto di Calderoli di dire quello che ha detto pagandone zero conseguenze; ed esclusi quelli del Movimento Cinque Stelle, che hanno votato per l’autorizzazione a procedere.

(altro…)

Read Full Post »

SECONDO fonti sperabilmente non autorevoli, Roberto Calderoli avrebbe chiesto la revoca della macumba orchestrata ai suoi danni dal padre del ministro italoafricano Cécile Kyenge, offeso per le dichiarazioni razziste del politico italopadano. Una macumba fortunatamente non è una fatwa.

MA sfortunatamente ha coinciso con una consistente raffica di sciagure ai danni del suo destinatario: ricoveri in ospedale, acciacchi di varia entità, lutti familiari, infine l’intrusione in casa di un ragguardevole serpente (enorme per i parametri italiani), un magnifico biacco di un paio di metri, non velenoso, che Calderoli ha accoppato a randellate attirandosi la peggiore di tutte le disgrazie, l’ira degli animalisti che vogliono vederlo ai ceppi. (altro…)

Read Full Post »

Le grandi riforme

L’ex ministro Roberto Calderoli.

Vi assicuro che la riforma del Senato non piace nemmeno alla stragrande maggioranza dei senatori del Pd. Ma sono stati costretti a votarla per evidenti motivi”. Roberto Calderoli è uno dei due relatori della riforma costituzionale passata in prima lettura a Palazzo Madama, ma ne è anche uno dei più severi detrattori. Rivendica, però, il merito di averla migliorata. “All’inizio era una merda. Io l’ho fatta diventare una merdina…”, racconta il senatore leghista inventore del Porcellum. Ora, dunque, siamo al “merdinellum”.   Senatore Calderoli, gli stessi   democrat erano contrari?   Per quello che ho potuto verificare, alla maggioranza dei senatori Pd questa riforma non piace per niente. Ma l’hanno votata da una parte perché Renzi ha posto la questione come ‘o mangi questa minestra o salti dalla finestra’, minacciando le elezioni. (altro…)

Read Full Post »

Older Posts »