Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘cattolici’

Il Ministro della Salute Renato Balduzzi (un PIDDINO SUPERCATTOLICO amico della Rosy Bindi) detta la linea alla Rai di “Opus-Lei” nella Giornata dell’AIDS: nell’anno di grazia 2011, vietato parlare di profilattico! Lo dice nero su bianco una simpatica mail interna ricevuta dai conduttori e le redazioni dei programmi Rai coinvolti per la Giornata Mondiale contro l’AIDS. Furiose le associazioni gay e dei sieropositivi. E anche in rai non sanno che pesci prendere: come si fa a fare ore di trasmissione senza parlare del preservativo?

La parola profilattico nell’Italia del 2011 è ancora un tabù. Almeno lo è per la Rai e per il ministero della Salute, che da pochi giorni è guidato da Renato Balduzzi. Non bisogna pronunciarla nemmeno in occasione della giornata mondiale contro l’Aids. Che è stata celebrata ieri, con una serie di trasmissioni su Radio 1. (altro…)

Read Full Post »

Come previsto, Berlusconi salda puntualmente il debito contratto con la gerarchia cattolica in cambio della benevola tolleranza di questa, attenuata solo da qualche critica molto sfumata e generica, nei confronti suoi e del suo governo per le costanti violazioni della morale pubblica e privata. Chi, nell´opposizione e nell´opinione pubblica, riteneva che il disagio manifestato da parte della stampa cattolica, da qualche esponente della gerarchia, oltre che da moltissimi uomini e donne cattoliche, per i comportamenti pubblici e privati di Berlusconi avrebbe provocato un indebolimento del sostegno offertogli dalla gerarchia, deve ancora una volta ricredersi. I due attori in gioco – Berlusconi e gerarchia cattolica– sono da questo punto di vista del tutto simili per grado di cinismo politico. (altro…)

Read Full Post »

 

Il maxi-emendamento alla Finanziaria restituisce agli istituti paritari i 245 milioni tagliati. Nella casse delle università dovrebbero entrare 500 milioni.

Il governo ripristina i fondi per le scuole paritarie, incrementa i finanziamenti agli atenei, restituisce all’università i fondi per le borse di studio e assegna le risorse per espletare i concorsi richiesti in queste settimane a gran voce dai ricercatori in agitazione in tutti gli atenei. Il maxiemendamento alla legge di stabilità per il 2011 (ex legge finanziaria) restituisce agli istituti paritari i 245 milioni tagliati con la prima versione del provvedimento. Il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, mette così a tacere la polemica derivata dal taglio del 47 per cento  (253 milioni) operato alle paritarie qualche settimana fa, che aveva creato soprattutto negli ambienti cattolici più di qualche malumore.

L’emendamento del governo dovrebbe portare nelle casse degli atenei anche 555 milioni in più rispetto a quelli previsti dalla finanziaria dello scorso anno (la differenza fra gli 800 milioni destinati all’istruzione e il finanziamento per le paritarie), che andranno ad incrementare il Fondo di finanziamento ordinario e 500 milioni in più per gli anni a partire dal 2012 in poi. Una parte di questi fondi dovranno servire all’espletamento dei concorsi per professore di seconda fascia (associato) negli anni che dal 2011 al 2016.  Una integrazione ai finanziamenti delle università che dovrebbe risolvere il problema creato dalla riforma Gelmini che portava a rottamazione i ricercatori che per oltre un decennio hanno insegnato e, in questo modo, supplito alla carenza di docenti di prima e seconda fascia. Ma che non si erano potuti dedicare alla ricerca a tempo pieno rimanendo indietro. (altro…)

Read Full Post »