Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘cementificazione’

M5s Regione Lazio

SETTE PARLAMENTARI del Movimento 5 Stelle (Frusone, Di Battista, Baroni, Di Stefano, De Lorenzis, Valente e Della Valle) hanno raggiunto ieri il Consiglio regionale del Lazio per portare il loro sostegno e solidarietà ai consiglieri pentastellati che stavano occupando l’aula. La protesta riguardava la mancata proroga al Piano territoriale paesistico regionale, in scadenza il prossimo 14 febbraio . A comunicare la protesta è stato lo stesso gruppo M5s alla Pisana. I consiglieri chiedono la convocazione d’urgenza di una seduta del Consiglio regionale. A parere dei pentastellati senza la proroga si rischia una nuova cementificazione, con speculazioni che non troverebbero freni. I grillini hanno dichiarato che resteranno in aula sino a quando non sarà prorogato il Piano.

Da Il Fatto Quotidiano del 13/02/2014.

Read Full Post »

OTTO metri quadrati al secondo, per ciascun secondo degli ultimi cinque anni: questo il ritmo del forsennato consumo di suolo che sta consumando l’Italia. Questo dato, che colpisce come una mazzata, emerge dagli studi dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra) che ricostruiscono l’andamento del consumo di suolo in Italia dal 1956 al 2010. Siamo passati da un consumo di suolo di 8.000 kmq nel 1956 a oltre 20.500 kmq nel 2010, come dire che nel 1956 ogni italiano aveva perso 170 mq, nel 2010 la cifra è salita a 340 mq pro capite. Tra i divoratori di suolo trionfa la Lombardia, seguita dal Veneto e dal Lazio. Cifre impressionanti, che trascinano l’Italia fuori dall’Europa, dove il consumo medio del suolo è del 2,8%, a fronte di un devastante 6,9 % per il nostro martoriato Paese. È come se ogni anno si costruissero due o tre città nuove, delle dimensioni di Milano e di Firenze, e questo in un Paese a incremento demografico zero. (altro…)

Read Full Post »

Difesa del suoloPer salvare il suolo dalle speculazioni, tornare a investire sulla bellezza delle nostre città.

I dati sul consumo di suolo in Italia e in Europa divulgati oggi dall’Ispra (e che greenreport.it aveva già anticipato) confermano il quadro di conoscenze su una materia che fino a pochi anni fa, prima che Legambiente ed altre associazioni ambientaliste  lo denunciasse come grave emergenza ambientale, non era nemmeno considerata un problema: «Negli ultimi anni – scrive l’Ispra nel suo rapporto – il consumo di suolo in Italia è cresciuto ad una media di 8 metri quadrati al secondo e la serie storica dimostra che si tratta di un processo che dal 1956 non conosce battute d’arresto. Si è passati dal 2,8% del 1956 al 6,9% del 2010, con un incremento  di 4 punti percentuali.  In altre parole,  sono stati consumati, in media, più di 7 metri quadrati al secondo per oltre 50 anni. Il fenomeno è stato più rapido negli anni 90, periodo in cui si sono sfiorati i 10 metri quadrati al secondo, ma il ritmo degli ultimi 5 anni si conferma comunque accelerato, con una velocità superiore agli 8 metri quadrati al secondo. Questo vuol dire che ogni 5 mesi viene cementificata una superficie pari a quella del comune di Napoli e ogni anno una pari alla somma di quella di Milano e Firenze.  (altro…)

Read Full Post »

Nel ddl sulle semplificazioni resta la formula del silenzio-assenso.

IL DISEGNO di legge sulle semplificazioni appena approvato dal Consiglio dei ministri si scontra con un piccolo intoppo: la Costituzione. Il ddl modifica la normativa sui permessi di costruire nelle zone con vincolo paesaggistico. Ma insiste nella “dottrina Confindustria” secondo cui la tutela del paesaggio è un inutile freno all’edilizia, considerata contro ogni evidenza come il principale motore dell’economia del Paese. Tre sono gli strumenti escogitati negli ultimi anni per vanificare la tutela del paesaggio in barba alla Costituzione: la devoluzione di fatto ai Comuni delle procedure autorizzative, la diluizione dei pareri tecnici dei Soprintendenti in “conferenze dei servizi” dominate dalle istanze della politica localistica, e infine varie forme di silenzio-assenso (“chi tace acconsente”). (altro…)

Read Full Post »

L’ultima puntata della stagione 2011 di Report“Corsa alla terra” di Piero Riccardi parla della terra: terra che viene sottratta all’agricoltura, col risultato di mettere in crisi un intero settore per cui oggi nemmeno sappiamo da dove viene (e di che qualità è) il cibo sulle nostre tavole.
Terra che viene cementificata, che viene sottratta ai legittimi proprietari da corsari dei tempi moderni, multinazionali che ora non vengono a razziare schiavi per portarli nelle piantagioni di cotone, ma rubano la terra ai contadini dell’Africa. Per il business dei biocarburanti.

Sembra che non sia cambiato nulla dal genocidio degli indiani d’America o dal colonialismo europeo. (altro…)

Read Full Post »

Intervista a Mattia Calise, studente e Consigliere M5S Comune di Milano:

L’assurdo progetto dell’Expo
Ciao a tutti gli amici del Blog, sono Mattia Calise portavoce del MoVimento Cinque Stelle e consigliere eletto nel Comune di Milano. Il nostro compito negli ultimi mesi è stato molto semplice: ricordare alla Giunta Pisapia tutte le promesse fatte durante la campagna elettorale per quanto riguarda la trasparenza, il consumo del suolo e anche Expo di cui parleremo oggi, promesse puntualmente, purtroppo, deluse e non mantenute.Expo: a che punto siamo nel Comune di Milano? Partendo dalla premessa che si sta procedendo con un’idea di Expo dell’800 ancora, il fatto di avere uno spostamento di merci, di cittadini che vengono a vedere questa fiera che avrà anche degli effetti finanziari decisamente non rosei, anzi lo vogliamo analizzare dal punto di vista economico e dal punto di vista dei vantaggi della città.  (altro…)

Read Full Post »