Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘combustibili fossili’

RAINBOW WARRIOR sailing from India to Thailand. Bay of Bengal.ROMA – Arriva per la prima volta in Italia a fine giugno la nuova Rainbow Warrior – la nave ammiraglia di Greenpeace, varata nel 2011 – impegnata in un tour sui cambiamenti climatici, per promuovere le energie rinnovabili e l’efficienza, contro il ricorso ai combustibili fossili. Il tour “Non è un Paese per Fossili” vedrà la nave in azione a sostegno della lotta dei cittadini e dei comitati locali che combattono contro le energie fossili – carbone e petrolio – nel nostro Paese. Da Vado Ligure a Saline Ioniche, da Palermo a Brindisi la nostra nave toccherà i luoghi dove si produce energia (o si minaccia di produrla) in modo tanto anacronistico quanto dannoso per l’uomo e l’ambiente e dove i comitati locali da tempo chiedono il passaggio ad energie verdi. “La nuova Rainbow Warrior è una perfetta ambasciatrice della rivoluzione energetica che chiediamo”, spiega Alessandro Giannì, direttore delle Campagne di Greenpeace Italia. (altro…)

Read Full Post »

Questo slideshow richiede JavaScript.

Raccolta da vari blogger internazionali su quello che è successo di positivo per il Pianeta.

È vero che in genere circolano poche notizie positive sullo stato di salute del pianeta. Eppure nel corso 2013 non sono mancati dei passi in avanti che aprono le porte alla speranza in un futuro migliore. Ecco perciò una raccolta dei dieci successi più significativi in campo ambientalista raggiunti quest’anno in varie parti del globo.  

1. Cina: ridotti inquinamento ed emissioni di monossido di carbonio.

Per far fronte alla drammatica situazione ambientale, in Governo cinese ha intrapreso una serie di misure per frenare l’inquinamento e l’effetto serra. Primo Paese nell’uso di carbon fossile, la Cina ha ridotto le emissioni di CO2, una conquista che sicuramente influenzerà il trend nel resto nel mondo.    (altro…)

Read Full Post »

2012_clima

Il 2012 è stato uno dei 10 anni più caldi di sempre a livello globale. Tra i fenomeni che lo hanno caratterizzato uno scioglimento record dei ghiacci dell’Artico e il picco delle emissioni di CO2 prodotte dai combustibili fossili. Tali fattori lo hanno portato a piazzarsi tra il nono e l’ottavo posto tra i più caldi mai registrati nella storia.

Lo ha rivelato un grosso studio realizzato dagli scienziati del Noaa, l’agenzia meteorologica Usa, pubblicato nel rapporto annuale State of the Climate in 2012. L’analisi è stata svolta da 384 scienziati provenienti da 52 paesi e fornisce un aggiornamento dettagliato sugli indicatori globali climatici, sugli eventi meteorologici significativi e su altri dati raccolti dalle stazioni di monitoraggio ambientale e dagli strumenti su terra, mare, ghiaccio, e il cielo. (altro…)

Read Full Post »