Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘con il voto segreto crollava tutto”’

LezziL‘intervista Barbara Lezzi (M5S).

Questa maggioranza ha il terrore del voto segreto perché sa di non essere una maggioranza. In aula hanno fatto di tutto, compreso uno stralcio che viola il regolamento. E Grasso non li ha fermati”. Barbara Lezzi, senatrice del Movimento Cinque Stelle, parla con la bolgia di palazzo Madama come sottofondo. Su Twitter lei ha scritto: “Renzi ha la maggioranza solo ricattando i suoi parlamentari”. La parola d’ordine era imporre il voto palese, perché in tanti dentro il Pd e Forza Italia non sono liberi di votare contro questa riforma. E così hanno spacchettato gli emendamenti per evitare il voto segreto. Non volevano che qualche senatore riscoprisse il gusto della libertà… Troppi rischi? Senza votazione palese non avrebbero i numeri. Crollerebbe tutto, governo compreso.   In aula avete urlato più volte “non si può”.   Lo stralcio chiesto e ottenuto dal Pd non rispetta le regole. Hanno stravolto un emendamento, dividendolo in parti con frasi prive di “significato logico”, che invece il Regolamento richiede. Grasso però ha avallato. Non è stato un presidente imparziale. Ieri pomeriggio è fallita la proposta di mediazione di Chiti (accorpamento degli emendamenti in cambio di più tempo per la discussione). L’M5S aveva già detto di no: perché?   L’abbiamo respinta perché si basava sul ritiro degli emendamenti. Ma noi ne abbiamo presentati solo 200, tutti di sostanza, sul merito. Non abbiamo mai fatto ostruzionismo. Di fatto la proposta di Chiti era più restrittiva rispetto all’iter attuale, perché prevedeva di tenere in piedi solo alcuni temi in pochi emendamenti, e di votare tutto entro il 2 settembre, chiudendo però la discussione entro l’8 agosto. Sel sembrava favorevole. Poi nella capigruppo delle 15 è saltato tutto.  (altro…)

Read Full Post »