Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘conflitto d’interessi’

Art. 35 del decreto legislativo 16 novembre 2015, n. 180, che, al 3° comma:

L’esercizio dell’azione sociale di responsabilità e di quella dei creditori sociali contro i membri degli organi amministrativi e di controllo e il direttore generale, dell’azione contro il soggetto incaricato della revisione legale dei conti, nonché dell’azione del creditore sociale contro la società o l’ente che esercita l’attività di direzione e coordinamento spetta ai commissari speciali sentito il comitato di sorveglianza, previa autorizzazione della Banca d’Italia”.

Sono queste le righe del DL sul Bail in, dove viene fuori il probabile conflitto di interesse (tra il ministro e l’ex vicepresidente di una banca): probabile perché in Italia come al solito tutte le leggi sono scritte per essere interpretate in modo diverso.
Come le opportunità politiche per cui Lupi si dimette, Marino va a casa, mentre invece quelle contro il ministro Boschi sono solo diffamazioni.

(altro…)

Annunci

Read Full Post »

etruria

Ho capito una cosa: che quando si parla di conflitto di interessi e di libertà di stampa (quella che si permette di criticare), non c’è molta differenza tra renziani e berlusconiani.

L’articolo di Stefano Feltri e Carlo di Foggia sul Fatto Quotidiano (ormai ribattezzato fango quotidiano” per i leopoldini) sulla storia della banca Etruria e sui conflitti di interesse

“Quando la Banca d’Italia commissaria la Popolare dell’Etruria, nel febbraio 2015, della banca non è rimasto praticamente nulla, come ha rivelato Giorgio Meletti sul Fatto : il Common Equity Tier 1, indicatore di solidità patrimoniale, è allo 0,66 per cento invece che all’8-9 per cento considerato ottimale. Boschi fa parte di quella “commissione consiliare informale”che, secondo l’accusa di Bankitalia, prende le decisioni vere sulla banca, poi solo ratificate in cda. La vigilanza di via Nazionale riscontra 198 operazioni per 185 milioni di euro deliberate dagli amministratori in conflitto di interesse.

(altro…)

Read Full Post »

Proposta di legge

Forse non tutti sanno che il 27 maggio 2013 (oltre un anno fa) il M5S ha depositato alla Camera la famosa legge sul conflitto di interessi che manca in questo paese. Una legge che manca non perché Berlusconi si è fatto i propri interessi (cosa deprecabile ma comprensibile dal suo punto di vista) ma perché è stato il centro sinistra a non volerla. Oggi il PD, assieme a noi, ha i voti per approvarla domani mattina. Una legge che sembrava fondamentale qualche anno fa ricordate? Ricordate i girotondi, le manifestazioni, le promesse veltroniane, dalemiane, fassiniane? Il centro-sinistra in TV parlava ogni istante del conflitto di interessi “se andremo al governo la faremo approvare!”. Quanta falsità.

(altro…)

Read Full Post »

MarcegagliaCONFLITTO D’INTERESSI.

Il conflitto di interessi non è stato ancora rottamato e, a giudicare dalle mosse di Matteo Renzi, mai lo sarà. La scena dell’altroieri al ministero dello Sviluppo economico, dove Emma Marcegaglia, noncurante della nomina alla presidenza dell’Eni, si è seduta, per conto della famiglia, al tavolo sulla siderurgia, è riassuntiva di un’Italia che non cambia verso per niente. La ex presidente di Confindustria era stata già avvertita del possibile conflitto tra gli affari della Marcegaglia Spa e quelli nell’energia da parte dell’Eni. E aveva assicurato, dimettendosi dalle cariche di famiglia, che sarebbe stata inappuntabile. Eppure, eccola lì, senza remore, a discutere di come formare una cordata di imprenditori per rilevare l’Ilva di Taranto.   (altro…)

Read Full Post »

interessi_silvio“LA LEGGE SUL CONFLITTO di interessi la fa Forza Italia, grazie al Pd di Renzie”. Lo scrive il gruppo del M5S alla Camera sul blog di Beppe Grillo lanciando l’hashtag “Glielo chiede Silvio” e la spiegazione: “Questa settimana prende avvio in commissione Affari costituzionali la discussione sulla legge sul conflitto d’interessi. E il Pd, ancora una volta, lascia la materia in mano a Silvio Berlusconi. Il relatore del provvedimento, che unisce diverse proposte di legge, fra le quali quella del Mo-Vimento è infatti il forzista Francesco Paolo Sisto, presidente della Commissione”. “Il Pd – questa la conclusione del post – ha già deciso di appaltarla a Forza Italia, facendola affossare ancora una volta, in nome delle larghe intese. Berlusconi, e tutti i grandi potentati di questo Paese, ringraziano”. (altro…)

Read Full Post »

Bonsai

Read Full Post »

ALLA vigilia di un’elezione politica, la vendita di qualsiasi giornale – anche regionale o di provincia – susciterebbe sospetti e polemiche.
Figuriamoci quella di una rete tv come La 7 che aspira a rappresentare un “terzo polo” fra due colossi come la Rai e Mediaset. E oggettivamente non c’è dubbio che di una procedura accelerata si tratti, nella logica frettolosa del fatto compiuto che ha distorto nel corso degli anni il mercato televisivo italiano.
Basterebbe già questa coincidenza temporale per avanzare legittime riserve sulla decisione con cui il Cda di Telecom ha dato il via libera a una “trattativa in esclusiva” con l’editore Urbano Cairo. (altro…)

Read Full Post »

Older Posts »