Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘dario fo’

dariofo

Dario non era semplicemente un uomo libero, era la libertà incarnata. Un uomo fortunato di virtù che lo divertivano, coronate da un’insaziabile curiosità. Descrivere una perdita così è straziante quanto impossibile; l’ultima cosa che abbiamo perso è il Dario premio Nobel, la prima è l’esempio di un modo grandioso di interpretare la propria umanità, che ci ha sempre regalato a piene mani. La sua determinata esplorazione delle cose del mondo lo faceva straripare dalla commedia alla letteratura, dalla vita alla pittura. (altro…)

Annunci

Read Full Post »

ellekappa

Read Full Post »

casaleggionesta

I funerali di Gianroberto Casaleggio si celebreranno a Milano giovedì 14 aprile alle ore 11 presso la chiesa di Santa Maria delle Grazie

di Dario Fo

Ci sono uomini che campano la propria vita e poi se ne vanno senza lasciare nessun segno del proprio trascorso. Altri invece al momento della dipartita lasciano un solco profondo nella memoria di ognuno.
Questo è il caso di Gianroberto Casaleggio. A questo proposito Ruzzante aggiungeva: “C’è chi attraversa il grande fiume come se si trovasse stracolmo di vele, e ponendosi, così come ha vissuto, con le braccia spalancate e riuscendo a raccogliere vento in gran quantità come fossero alberi di una nave, così da muoversi col massimo del vigore e comunicare agli altri il proprio intento”.
Gianroberto aveva un programma da condividere, e per tutto il suo tempo, con un impegno totale, ha lottato perché quella sua idea andasse in porto. (altro…)

Read Full Post »

Il pForze dell'ordineremio Nobel Dario Fo.

Ve la ricordate la parola pietà, pietas? Significava rispetto per il prossimo, comprensione, partecipazione. Oggi il verbo è lasciar correre, non prendere posizione, stare schiscio. Che paura”.   Dario Fo, premio Nobel e 88 anni vissuti da combattente, confessa che quest’aria irrespirabile la sente “nelle telefonate che ricevo e in quelle che non ricevo”, “nelle sollecitazioni che mi arrivano e nelle richieste che scarseggiano”. Non è tempo per chi, come lui, non è uso girarsi dall’altra parte. Vanno più di moda quelli secondo cui Stefano Cucchi se l’è cercata perché la sua era una vita “dissoluta”, prende voti chi vuole cacciare gli immigrati perché “portano le   malattie”, fa carriera chi   manganella gli operai, prende applausi chi considera le coppie omosessuali un problema di ordine pubblico.   (altro…)

Read Full Post »

Baraldi

L’ULTIMO SALUTO ALLA RAME: PUGNI CHIUSI, LACRIME, POESIA. E QUELL’URLO DI DARIO.

Milano – La grande sciarpa rossa adagiata sulla bara, accanto ai fiori. Rossa come l’abito, o il cappello, o la borsa, o la collana, di molte delle donne venute a salutarla. La Banda degli Ottoni suona Bella ciao e altre canzoni di lotta, ma anche Rosamunda e le musiche di Nino Rota. Così, accompagnata da migliaia di persone, Franca Rame ha compiuto il suo ultimo viaggio, ha partecipato al suo ultimo corteo. Poche centinaia di metri, dal Piccolo Teatro di via Rovello al nuovo Teatro Strehler di largo Greppi. Eppure un viaggio lungo e intenso come la sua vita: dal Novecento a oggi. Dalle grandi passioni politiche del Secolo delle ideologie fino alle nuove ribellioni postmoderne.  (altro…)

Read Full Post »

Franca Rame“AVEVA FINITO DI SCRIVERE UN TESTO TEATRALE SULLA SUA ESPERIENZA IN SENATO, AVREMMO DOVUTO PORTARLO INSIEME SUL PALCOSCENICO…”.

Dario Fo continua a parlare di lei. Non tanto del passato, del teatro, della passione politica, dei ricordi di una vita insieme. Ma del futuro: dei progetti per le prossime settimane, per i prossimi mesi. Sono passate poche ore da quando Franca Rame si è spenta. Si era svegliata la mattina, si era alzata, poi si era sentita male. I soccorritori del 118 hanno tentato di rianimarla, ma hanno dovuto infine constatarne la morte. Aveva 84 anni. Non si era mai del tutto ristabilita dopo l’ictus che l’aveva colpita un anno fa, faceva fatica a muoversi dopo alcune cadute che le avevano procurato brutte fratture. Ma al telefono continuava a mostrarsi battagliera e curiosa. E, come sempre, indignata: per la politica, gli impresentabili dei partiti, la violenza sulle donne… Nessuno si aspettava che se ne andasse così.  (altro…)

Read Full Post »

Dario Fo: i miei nomi? Rodotà, Settis, Hack.

MILANO — Dario Fo, dopo le elezioni in Italia siamo sull’orlo di un disastro o questa è l’alba di un nuovo giorno? «Il disastro è lì fermo, purtroppo con l’urgenza di risolvere le cose. Però quella pantomima che sta accadendo — facciamo il governo, no aspettiamo, facciamo quello tecnico, aspettiamo, no fatelo voi — è una pre-battaglia». E quando si farà questa battaglia? «Magari non la si farà neanche, se si arriva a capire che non si può più farla con le strutture normali della politica, coi partiti come è andata avanti fino a ora. Caspita, avevano da fare quattro leggi importanti e le hanno tenute bloccate per anni, e le hanno buttate a monte con i rimandi». (altro…)

Read Full Post »

Older Posts »