Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘De Luca’

de-luca

Dopo la sonora sconfitta del Sì al referendum, il governatore della Campania Vincenzo De Luca si cosparge il capo di cenere. Anzi, si fa un bagno di umiltà. Ma è proprio vero? Roba da Paese delle Meraviglie, quello di Maurizio Crozza su La7.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/12/10/crozza-e-de-luca-in-un-bagno-di-umilta-chiudete-la-finestra-ho-i-capelli-bagnati-di-sottomissione/3249609/

Read Full Post »

crozza

“Non avevano nemmeno i tombini nelle strade… Eppure pensavano alla liberazione del Vietnam”. Così Maurizio Crozza a Crozza nel paese delle meraviglie (La7). (altro…)

Read Full Post »

de-luca-renzi

Approvato l’emendamento in commissione. L’ultima modifica del Pd: “Sarà sottoposto a verifiche ogni 6 mesi”. Furia di Lega, M5s e Sinistra: “Renzi si piega al ras per i voti al referendum”.

La commissione Bilancio della Camera ha approvato l’emendamento del relatore della legge finanziaria (Mauro Guerra, Pd) che prevede la possibilità per i presidenti di Regione di ricoprire l’incarico di commissari della sanità quando si verifica un percorso di rientro dai conti in rosso. Una norma che è stata ribattezzata “pro De Luca” perché in questa situazione in questo momento c’è soprattutto il governatore della Campania Vincenzo De Luca.  (altro…)

Read Full Post »

de-luca

Read Full Post »

crozza

Read Full Post »

de-luca«Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che assomigliate a sepolcri imbiancati: all’esterno appaiono belli, ma dentro sono pieni di ossa di morti e di ogni marciume».

Così, con il Vangelo di Matteo, il governatore della Campania Vincenzo De Luca ha risposto alle polemiche di queste ore, a quelli che ne chiedevano le dimissioni (o almeno le scuse) per aver definito «da uccidere» la sua collega di partito Rosy Bindi.

Il messaggio che sta dietro questa citazione è semplice, evidente.

È come dire: io sono uno autentico, vero, genuino. Mi può scappare qualche battuta salace proprio per questo. Sono come mi vedete, non c’è una facciata mediatica e un retrobottega segreto. Molto meglio quindi dei falsoni che in pubblico sono “politicamente corretti” e poi nel nascosto della loro casa dicono cose assai peggiori: gli ipocriti del politicamente corretto, i sepolcri imbiancati etc etc. (altro…)

Read Full Post »

Le telefonate del costruttore Esposito: “Rosaria, stai mettendo assieme Fulvio (Bonavitacola, fedelissimo di De Luca, deputato uscente e rieletto) e Lamberti?”. Poi fa uscire da una sua sala Bingo 200 monetine da due euro (somma che gli elettori dovevano versare per partecipare alla consultazione dem) e telefona a Mastursi, allora segretario dell’attuale governatore della Campania: “Posso alterare 700 schede”. Gli accordi con l’altro candidato, Petrosino: “Facciamo 300 e 300?”. E alla fine votarono in 1200, ma risultarono 1800 schede.

L’input politico partì da Vincenzo De Luca. “Ha chiamato Enzo e ha detto che Fulvio (Bonavitacola, ndr) deve fare il primo”: così deve riferire Enrico Esposito a un altro candidato delle parlamentarie Pd del 2013. Enrico Esposito è un costruttore dell’Esa, appaltatore di piazza della Libertà a Salerno, e consigliere comunale dem a Nocera Inferiore. (altro…)

Read Full Post »

Per il Pd, ovviamente, il problema ineludibile del paese rimane Quarto. Che magari è un ragionamento un po’ bizzarro, quasi come dire “Mi spiace per l’abat-jour rotta in comodino” mentre il palazzo intero va a fuoco, ma ci sta. Ognuno ha la propaganda che si merita. Intanto, però, l’idolo di noi tutti ci regala altre gioie. Grande, grandissimo De Luca. Ha appena ricevuto un altro avviso di garanzia, stavolta “falso in atto pubblico”. Ormai li colleziona.

Miete avvisi e perle giudiziarie con la naturalezza di un Higuain sotto porta. Mito indiscusso e leggenda vera: nessuno come lui rappresenta così bene la “novità” renziana. Vamos.

Da facebook.com/Andrea-Scanzi

Read Full Post »

vauro

Read Full Post »

renziC’è davvero odore di leggenda nel Pd renziano. E a farci sognare è ancora Lui: l’ineffabile, intonso e immacolato De Luca. Questa variante amena di gringo postmoderno, un po’ John Wayne ma più che altro Scaramacai, era già da tempo il nostro Idolo: per la condanna in primo grado per abuso d’ufficio, per l’insulto seriale a mezzo mondo, per saper incarnare al meglio l’idea più nobile di Questione Morale. Io ne ho addirittura il poster in camera a grandezza naturale, mentre indica fiero l’orizzonte accanto a un tizio pasciuto con lo sguardo da upupa mesta (volendovi bene, allego foto del poster). (altro…)

Read Full Post »

caos_campania

“In Campania si sta consumando qualcosa di incredibile. Quelli che vedete nella foto sono i cittadini Campani che stamattina hanno chiesto di far partire i lavori del loro Consiglio Regionale.
La Campania non ha un Governo e un consiglio regionale da oltre un mese. La giunta non può formarsi perché il condannato De Luca per Legge non può fare il Presidente – come avevamo avvisato noi in campagna elettorale. E il Pd sta impedendo la formazione del consiglio regionale, perché se si riunisse dovrebbe prendere atto che si deve andare a nuove elezioni, perdendo la poltrona. (altro…)

Read Full Post »

Il fattoL’altro ieri, annunciando la sospensione di Vincenzo De Luca, Matteo Renzi ha detto con aria di sfida: “Abbiamo seguito l’iter previsto dalla legge, sarà una sorpresa per gli esperti del Fatto Quotidiano”. Fa sempre così: spaccia gli atti dovuti per graziose concessioni elargite dall’alto della sua magnanimità. L’aveva già fatto con le riforme costituzionali del Senato e del Titolo V, concedendo – bontà sua – ai cittadini il referendum confermativo,che naturalmente non è un suo beau geste, ma è previsto dalla Costituzione quando chi la cambia non raggiunge i due terzi del Parlamento. Curioso che un premier,quando obbedisce alla legge, se ne vanti come di un titolo di merito o di un gentile omaggio di cui dovremmo ringraziarlo. (altro…)

Read Full Post »

RenziIl premier blinda Palazzo Chigi: ora starà al neo eletto decidere se assumersi la responsabilità di formare lo stesso la giunta.

Niente decreto legge, l’ha proprio sospeso. Ma con una clausola pesante, che vale come il passaggio del cerino: “La nostra opinione è che De Luca può comunque nominare il vice e la giunta”. Alle 21.30 di un afoso venerdì, Matteo Renzi sorprende tutti: esce dal Consiglio dei ministri e annuncia la sospensione del neo governatore della Campania, Vincenzo De Luca, “a norma della legge Severino”. E tanti saluti alle fortissime voci che annunciavano per ieri sera un decreto legge con cui il governo avrebbe dipanato il caso. Magari nel modo suggerito dall’Avvocatura generale dello Stato, che in un parere aveva indicato come strada obbligata un decreto per indicare “una figura sostitutiva” del governatore, che reggesse la giunta regionale al suo posto,salvando l’amministrazione ed evitando nuove elezioni. (altro…)

Read Full Post »

IMPRESENTABILE bisIeri Repubblica, con l’aria dell’arcangelo Gabriele che annuncia alla vergine Maria la lieta novella, titolava: “Oggi decreto su De Luca”.Forse il titolista, obnubilato dall’ambiente circostante, non s’è reso conto dell’abnormità di quelle tre parole l’una in fila all’altra: decreto su De Luca.Uno dei principali quotidiani italiani, dunque, non trovava nulla da eccepire sull’ipotesi che il titolare del potere legislativo venisse esautorato da quello esecutivo per imporre una legge immediatamente operante ergo giustificabile solo in casi di eccezionale necessità e urgenza (“decreto”), riservata in esclusiva (“su”) a una sola persona (“De Luca”). (altro…)

Read Full Post »

De LucaIeri il Tribunale ha salvato Luigi De Magistris dalla sospensione. Così, anche il governatore campano è blindato. Ma Palazzo Chigi vuole garanzie per se stesso.

C’è un’aria euforica dalle parti del quasi Governatore della Campani, Vincenzo De Luca.Che ha infilato due buone notizie: il parere dell’Avvocatura dello Stato che di fatto dice che prima di essere sospeso deve nominare la Giunta. Ma soprattutto la sentenza del Tribunale Ordinario di Napoli, che ha concesso a Luigi De Magistris la sospensiva: può rimanere in carica fino alla sentenza della Consulta sulla Severino.   DELUCApensa che il Tribunale Ordinario farà la stessa valutazione nei suoi confronti: e dunque potrà prendere possesso della Regione a tutti gli effetti in tempi brevi.   La patata bollente resta in mano al governo: Renzi ha chiesto un parere all’Avvocato dello Stato su quale fosse la procedura più corretta per sospendere il Governatore eletto. (altro…)

Read Full Post »

De Luca

Il neogovernatore della Campania in un’intervista a Panorama attacca lo scrittore: “Io credo che abbia grandi meriti, ma anche un grande limite. Si sta innamorando del suo personaggio e della sua immagine”. Attacca Rosy Bindi e sulla legge Severino: “E’ incostituzionale, vale per i sindaci e non per i deputati, i senatori e i ministri”.

“In qualche momento sembra che abbia bisogno di inventarsela la camorra anche dove non c’è, altrimenti rimane disoccupato”. Vincenzo De Luca attacca così Roberto Saviano. Che ribatte: “Sono dichiarazioni che mi fanno tornare indietro ai tempi di Berlusconi. Stesse parole, stesso stile”. Non è più campagna elettorale, ma i colpi continuano: da una parte il neogovernatore Pd della Campania, indicato nella lista dei candidati “impresentabili” dalla commissione Antimafia e presto sospeso per la legge Severino per una condanna in primo grado; dall’altra lo scrittore. “Io credo”, ha detto il politico in un’intervista a Panorama, “che abbia grandi meriti, ma anche un grande limite. Si sta innamorando del suo personaggio e della sua immagine. Faccia i conti con questo suo problema e impari, visto che è giovane, a rispettare la vita di chi ha dedicato l’esistenza intera alle battaglie di legalità e trasparenza”. (altro…)

Read Full Post »

frana-ischiaCiarafoni: «La priorità è demolire le costruzioni illegali».

L’allarme lo avevano lanciato Roberto Della Seta e Francesco Ferrante, su huffingtonpost.it: «Se qualcuno aveva dubbi sul carattere esclusivamente formale o anche sostanziale della “impresentabilità” di Vincenzo De Luca, il suo primo atto di governo – fortunatamente solo annunciato – aiuta a dissiparli. Il sindaco decaduto di Salerno e presidente “decadendo” della Regione Campania ha detto in un’illuminante intervista al “Mattino” che procederà immediatamente a condonare gli 80 mila immobili abusivi presenti nella sua regione. A parte l’aberrazione giuridica di tali dichiarazioni – solo una legge nazionale può introdurre nuove sanatorie -, esse dimostrano chi è veramente De Luca: un notabile espressione della peggiore politica meridionale degli ultimi decenni, un perfetto rappresentante di quelle larghe intese campane che da tempo stanno cercando di condonare le migliaia di abusi edilizi non sanabili in base alle leggi vigenti, e così di perpetuare la condizione di endemica illegalità urbanistica, di distruzione territoriale costata alla Campania non solo danni incalcolabili all’ambiente ma una condizione generale di dissesto del suolo che da Sarno a Ischia ha provocato centinaia di morti e feriti». (altro…)

Read Full Post »

De Luca, l’Impresentabile della Campania, si è presentato ai nuovi sudditi con l’annuncio pirotecnico di un mega-condono. Ottantamila immobili abusivi, praticamente una città. Ottantamila catapecchie cresciute in barba alle leggi che grazie al pagamento di una sanatoria diventeranno per magia dei castelli incantati. Se gli obbrobri edilizi esistono, e abbatterli tutti è impossibile, allora tanto vale regolarizzarli, a esclusione di quelli costruiti in luoghi protetti o che appartengono a chi già possiede un altro immobile. L’Impresentabile lo chiama pragmatismo. Totò gli risponderebbe: ma mi faccia il piacere. Il condono sanerà case precarie e improvvisate, senza allacci né protezioni, e anche il più scalcinato dei camorristi potrà intestarle a un prestanome ed eludere così il risibile divieto deluchista. (altro…)

Read Full Post »

De Luca si, De Luca no. 

De Luca difeso da Cantone, perché quella della Bindi è stata un’operazione indebita, un errore istituzionale.
E, ancora: 5-2, abbiamo vinto noi, alla faccia dei gufi.
E ora avanti con le riforme, visto che anche l’OCSE ha benedetto il jobs act (e se lo dice l’OCSE ..) che ora sta dando i buoni frutti.
+126mila posti di lavoro!
Alla faccia vostra gufi e rosiconi..

Peccato che dietro la narrazione ci sia una realtà leggermente diversa.
L’antimafia interviene a bloccare i cantieri al porto di Salerno, inaugurati due anni dal sindaco della Campania De Luca.
Che c’entra l’antimafia col porto di Salerno, direbbe forse Cantone?
Che il lavoro cresce (e diminuisce la disoccupazione): ma cresce anche il numero di occupati con contratti a termine e cresce anche l’occupazione per i lavoratori anziani (grazie alla riforma Fornero). (altro…)

Read Full Post »

Nuove elezioni

Candidare De Luca, impresentabile per la Commissione Antimafia, ineleggibile in conseguenza della Legge Severino, è uno spregio del Pd nei confronti dei cittadini campani. De Luca non potrà governare e verrà sospeso non appena ufficialmente eletto. Non potrà fare una giunta, neppure un atto amministrativo perché sarà già decaduto. La Campania sarà quindi paralizzata? Esiste solo una soluzione: ritornare subito al voto e impedire che De Luca si candidi nuovamente. Abbiamo intervistato l’avvocato Oreste Agosto che spiega perché De Luca è ineleggibile (e anche incandidabile) e che sottolinea come l’unica soluzione sia il voto popolare.

“Sono Oreste Agosto, avvocato specializzato nel settore del diritto amministrativo. Esercito la mia professione a Salerno, in Campania, a Roma e un po’ in tutta Italia. De Luca mi conosce bene perché ho affrontato la questione famosa Crescent, il cosiddetto mostro del Golfo di Salerno, per associazioni, comitati e per il MoVimento 5 Stelle. Noi ci preoccupiamo che agisca anche in sede regionale per cercare di sanare la problematica Crescent. Ricordiamo che in base al codice dei Beni Culturali a seguito di annullamento da parte del Consiglio di Stato, noi abbiamo vinto al Consiglio di Stato, delle autorizzazioni paesaggistiche del Crescent. (altro…)

Read Full Post »

Older Posts »