Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Decadenza Berlusconi’

berlusconi

Il relatore Augello chiede il rinvio per avere pareri della Consulta e della Corte europea di giustizia. Ma il Pd stoppa la “melina” e ottiene che la commissione si pronunci allo stesso tempo anche sull’intero documento del senatore berlusconiano: se questa verrà bocciato, lui dovrà lasciare l’incarico a un collega tra i contrari.

La giunta per le Immunità del Senato si è riunita. All’ordine del giorno il caso della decadenza di Silvio Berlusconi dal mandato di parlamentare in seguito alla sentenza definitiva di condanna per il caso Mediaset: 4 anni per frode fiscale. Il senatore Pdl Andrea Augello – che ha il ruolo di relatore sul caso del Cavaliere – ha subito presentato la proposta di rimandare la seduta per via di tre questioni pregiudiziali: l’ipotesi di un ricorso alla Consulta, il rinvio alla Corte europea di giustizia del Lussemburgo e la questione dell’interpretazione del merito della legge Severino. In un primo momento sembrava che sulle tre pregiudiziali si potesse arrivare al voto entro la giornata, ma il Pd ha chiesto e ottenuto che il voto equivalga a quello sull’intera relazione Augello (leggi). Ogni gruppo avrà a questo punto dieci minuti per intervenire nella discussione. (altro…)

Read Full Post »

ViolanteDIECI SENATORI DEMOCRATICI CONVOCANO UN DIBATTITO PER PERMETTERGLI DI SPIEGARE LA POSIZIONE SUL RICORSO ALLA CORTE COSTITUZIONALE.

Oggi metterà la testa nella bocca del leone, ovvero si spiegherà a parlamentari, dirigenti locali e militanti del Piemonte. Ma ieri ha già corretto la barra: perché la base è furibonda, e pure un bel pezzo di partito. Oggi pomeriggio Luciano Violante, padre dell’omonimo, presunto lodo (ovvero, sì al ricorso della giunta delle elezioni alla Consulta sulla decadenza di Berlusconi) racconterà la sua posizione in un incontro pubblico nella sede del Pd di Torino, a partire dalle 15. Dovrà precisare, perché ha fatto tanto rumore quell’intervista al Corriere della Sera del 26 agosto scorso, in cui sosteneva: “La Corte Costituzionale ha ritenuto che il procedimento davanti alla Giunta è di carattere giurisdizionale. (altro…)

Read Full Post »

“Chi è veramente esperto nell’arte della guerra sa vincere l’esercito nemico senza dare battaglia, prendere le sue città senza assediarle e rovesciarne lo Stato senza operazioni prolungate”. Bisogna leggere la plurimillenaria opera del grande generale e filosofo cinese Sun Tzu, autore de L’Arte della Guerra, per avere la fotografia esatta della piega presa dal dibattito sulla decadenza da senatore del pregiudicato Silvio Berlusconi. Senza aver sparato un solo colpo il Cavaliere è a un passo dalla vittoria. Intimoriti dal volteggiare dei falchi, blanditi dal tubare delle colombe, ammaliati dal sibili ricattatori della Pitonessa,i sempre più teorici avversari dell’ex premier paiono prepararsi alla ritirata.

L’annuncio è stato significativamente dato da due dei supposti dieci saggi di Giorgio Napolitano. Secondo Valerio Onida (saggio in quota Sel) e Luciano Violante (saggio in quota Pd) la legge Severino sulla decadenza dei condannati va sottoposta all’esame della Corte Costituzionale. Entrambi sono certi che la norma, approvata pochi mesi fa dal parlamento quasi al completo, sia perfettamente legittima. Tutti e due spiegano che non è una legge penale e che quindi ha valore retroattivo. Ma con salto carpiato aggiungono che sollevare un’eccezione davanti alla Consulta non sarebbe una “dilazione”, ma l’applicazione della Costituzione. Anzi, spiega Violante, Berlusconi tanto che c’è potrebbe pure rivolgersi pure alla Corte Europea dei diritti dell’uomo. (altro…)

Read Full Post »