Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘DOPO LE PROMESSE A MONTI PER FIAT-MELFI NON C’È LAVORO’

MarchionneA dicembre la fabbrica di Melfi era il set per lo spot al premier di Elkann e dell’Ad Fiat: grandi promesse di investimenti e nuovi modelli. Ora da Detroit l’annuncio di due anni di cassa integrazione. Mentre a Pomigliano 1400 dipendenti si rassegnano a rimanere senza lavoro.

MARCHIONNE: DUE ANNI DI AMMORTIZZATORI PER I NUOVI IMPIANTI.

Se il 20 dicembre, alla presenza del presidente Mario Monti, Sergio Marchionne assicurava il lancio di due nuovi modelli da produrre nello stabilimento di Melfi, ieri, lo stesso Marchionne, intervenendo però da Detroit, negli Stati Uniti, ha confermato che per arrivare a quell’obiettivo l’azienda ha bisogno di due anni di cassa integrazione straordinaria. Le dichiarazioni della Fiat, quindi, vengono centellinate con una strategia precisa. A ridosso delle vacanze di Natale e con il presidente del Consiglio presente e partecipe, l’annuncio della Cig non sarebbe stato elegante. E così la notizia è giunta solo ieri sulla testa dei lavoratori che fino alla fine del 2014 si alterneranno tra la produzione della residua Punto, su una sola linea, e il salario ridotto all’80 per cento della paga base. Poco più di 800 euro al mese, sperando che i programmi dell’azienda siano rispettati. Per Monti non è pubblicità utile tanto che il suo capolista in Basilicata, Ernesto Navazio, ha sentito il dovere di prendere qualche distanza dall’ad Fiat. E lo stesso ha fatto Marchionne il giorno prima quando, intervenendo da Detroit, spiegava che “una cosa è il governo Monti, che ho difeso e sostenuto a livello internazionale” un’altra il candidato: “Oggi non dico nulla: la parola agli elettori”.   (altro…)

Read Full Post »