Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘energia pulita’

energia-pulita

I grafici che lo dimostrano. Ma con Trump gli Usa rischiano di non beneficiarne.

Joe Romm, founding editor di Climate Progress spiega che, secondo le migliori previsioni sulla produzione di energia pubblicate nel 2016, «la rivoluzione energetica pulita è inarrestabile. Almeno, è inarrestabile a livello globale. Ma se gli Stati Uniti fanno un errore storico e spostano la loro attenzione verso l’energia sporca, proprio quando il resto del mondo prende un impegno per 50 trilioni di dollari (o più elevato)  per un futuro carbon-free, allora non coglieranno il vasto lavoro  che crea benefici delle notevoli riduzioni dei costi in corso». (altro…)

Read Full Post »

solare-termicoPioggia di incentivi per i pannelli solari termici, caldaie a biomasse e tutte le forme di energia pulita, ad esclusione del fotovoltaico. Sono stimati in 900 milioni di euro, i  contributi disponili per privati e pubbliche amministrazioni, come pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.

Oltre 700 milioni per i privati cittadini e 200 milioni per i progetti presentati dalle pubbliche amministrazioni. Il click-day non è ancora stato fissato ufficialmente anche se dopo la pubblicazione, si può stimare che le domande dovranno essere inviate al sito del Gestore servizi elettrici, Gse, al massimo entro il mese di febbraio. Per tutti i privati, gli interventi incentivati riguardano soprattutto gli impianti domestici di piccola dimensione: tra le categorie accettate, la sostituzione delle vecchie caldaie con impianti a pompe di calore a energia aerotermica, ma anche  geotermica o idrotermica ed il cambiamento da scaldabagni elettrici a quelli a pompa di calore. I contributi riguarderanno anche l’installazione dei pannelli solari termici per l’acqua calda. (altro…)

Read Full Post »

“Decreti da cambiare, troppe difficoltà per gli incentivi”. Governo pronto alle modifiche   Confermate le critiche di Enti locali e sindacati Domani conferenza Stato-regioni.

ROMA – I decreti sulle rinnovabili aumentano i costi della burocrazia, rischiano di bloccare un settore strategico della green economy, penalizzano il Paese nel momento più delicato della crisi rischiando di far schizzare verso l´alto gli indici di disoccupazione. Sono durissimi alcuni dei passaggi della lettera che l´Unione europea ha fatto arrivare sul tavolo del direttore generale dello Sviluppo economico, Leonardo Senni, alfiere dell´intransigenza contro l´energia pulita.
Il problema sollevato dalla lettera inviata dalla direzione generale del commissario all´Energia Guenther Oettinger non riguarda tanto la misura degli incentivi (su un decremento in linea con la veloce diminuzione dei costi di produzione sono tutti d´accordo) né gli obiettivi dichiarati (andare oltre il 20 per cento di rinnovabili) quanto il peso degli oneri burocratici che, mentre si parla di semplificazione, sono stati aggiunti a carico delle rinnovabili, anche dei piccoli impianti che in teoria dovrebbero avere una corsia privilegiata. (altro…)

Read Full Post »

Mentre l’aumento/stangata delle tariffe per gas, energia elettrica e acqua ricorda alle famiglie italiane il prezzo da pagare per la manovra finanziaria di dicembre, il ministro dello sviluppo Passera annuncia un fumoso piano per rimodulare gli incentivi alle energie rinnovabili: “con senso della misura e razionalità, i nuovi decreti ministeriali allineeranno gli incentivi a quelli che si pagano negli altri paesi”.

Questo provvedimento dovrebbe riuscire a diminuire le bollette, in quanto le agevolazioni “verdi” finivano per far scattare un meccanismo di aumento del prezzo delle fonti di energia tradizionali.

Gli ottimi risultati dell’energia verde. Eppure,si legge su tutti i giornali che, se “il boom dell’energia verde ci permetterà di raggiungere in anticipo l’obiettivo del 26% di energia pulita, ha creato 150mila nuovi posti di lavoro e fatto risparmiare 100 milioni di euro alle famiglie che si autoproducono energia, è anche vero che ha creato scompensi nel sistema. (altro…)

Read Full Post »