Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘energie fossili’

Abbiamo provato ad aprire uno striscione alla Camera dei Deputati, durante la votazione della fiducia sul decreto “Sblocca Italia, per dirlo a tutti: “No trivelle, Sì rinnovabili”!

Oggi abbiamo deciso di portare il messaggio nostro – e di decine di migliaia di persone e comitati locali – direttamente dove vengono prese le decisioni, e abbiamo scelto di farlo proprio durante la votazione della fiducia sul decreto “Sblocca Italia”.

Volevamo dirlo forte e chiaro: i nostri mari sono dei cittadini italiani. Non sono un far west in mano ai petrolieri!

(altro…)

Read Full Post »

Mappa interattiva

Dati Althesys per Greenpeace: 175 miliardi di valore aggiunto e oltre 100 mila posti di lavoro al 2030.

Le energie rinnovabili non sono un costo per i cittadini e per lo Stato italiano, ma sono una straordinaria opportunità di sviluppo per l’economia e per l’occupazione nazionali, e lo saranno sempre di più se adeguatamente supportate da strumenti adatti e volontà politica.

Questo è quanto emerge dal rapporto “Le ricadute economiche delle energie rinnovabili in Italia”, realizzato dal centro di ricerca Althesys per conto di Greenpeace.

L’analisi economica svolta da Althesys considera il valore aggiunto diretto degli operatori del settore, i consumi indiretti (generati dai salari percepiti dai relativi addetti) e il valore aggiunto relativo alle imprese fornitrici o clienti del settore delle rinnovabili (indotto). La stima ha considerato le diverse fasi della catena del valore e dieci diverse tecnologie.

Nel 2013 le ricadute complessive sono stimate in circa 6 miliardi di euro. Di questi, 4,3 miliardisono di valore aggiunto diretto, 983 milioni sono i consumi indiretti e 660 milioni è il valore aggiunto dell’indotto.

(altro…)

Read Full Post »

Rinnovabili“Dannoso per la green economy”, “causa di almeno 10.000 licenziamenti” e, last but not the least, “incostituzionale”. Le associazioni ambientaliste e del settore delle rinnovabili sono sul piede di guerra per il provvedimento in fase di definizione da parte del governo Renzi che, con l’obiettivo di ridurre la bolletta energetica delle PMI del 10%, andrebbe a penalizzare l’industria delle energie verdi. L’esecutivo, infatti, sarebbe orientato ad approvare una norma di spalma-incentivi obbligatorio sugli impianti fotovoltaici, allungando il periodo di incentivazione da 20 a 25 anni, con la conseguente riduzione retroattiva dell’incentivo annuo. In alternativa, le aziende potrebbero avere la possibilità di pagare una tassa. (altro…)

Read Full Post »