Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Enrico Fierro’

promesse

Dal governo solo interventi d’emergenza e ora passi indietro sulle mitiche “casette” del miracolo renziano.

Iterremotati sono stremati. Flagellati da freddo, gelo e nevicate non ne possono più. Le oltre cento scosse di ieri hanno fatto il resto. Terrore di nuovo ad Amatrice, Norcia, nelle Marche. La paura che ritorna nell’Abruzzo colpito dal sisma del 2009. Ad Amatrice aspettano, gli spazzaneve e le turbine promesse dalla ministra della Difesa Pinotti per liberarsi dalla neve. Crolla quel poco che era rimasto in piedi dopo le scosse del 24 agosto e del 30 ottobre. Le tende si afflosciano sotto il peso della neve. E lo Stato che fa? Si arrende. Sventola bandiera bianca. Impotente allarga le braccia.

 

(altro…)

Read Full Post »

erraniScelte 21 aree per le abitazioni provvisorie. Ricostruzione: non ci sono tempi certi. Protezione civile e Comune: “Forse non bastano 7 mesi”.

Amatrice, cratere del terremoto. Dopo la paura, il dolore e le lacrime, è il tempo dell’incertezza. Dove andremo, come passeremo l’inverno, le casette (o map, e tutti i nomi che la burocrazia della catastrofe assegna alla provvisorietà) saranno pronte entro i sette mesi promessi? Sono le domande che assillano gli abitanti della tendopoli. “Ci sarà lavoro per me nella ricostruzione?”, è invece l’incubo che rompe il sonno di Alessandro Piroli (imprenditore edile con un solo dipendente: se stesso) e del suo amico Bacaj Arden, albanese di Fierz che vive ad Amatrice da un ventina d’anni e restaura mobili antichi. (altro…)

Read Full Post »

terremotati

Nelle tendopoli: “Ci offrono soldi per andar via”. Chiedono: “Subito le casette”.

Non ci faremo deportare. Dobbiamo restare qui, tra le nostre pietre e le nostre macerie. Se si disperde la nostra comunità è la fine per Amatrice”. Tendopoli del paese simbolo dell’ultimo terremoto italiano. Fa già freddo. E farà ancora più freddo nelle prossime settimane. Qui l’inverno arriva prima e si fa annunciare da piogge fitte e gelide. (altro…)

Read Full Post »

tende

“Non ci sono soluzioni preconfezionate”, ammette la Protezione civile Ma c’è già l’appalto per le “casette”: anche coop rosse tra gli aggiudicatari.

La ricostruzione è peggio del terremoto”. Slogan drammatico. Lo abbiamo visto scritto sui muri sbrecciati di città e paesi rasi al suolo dai sismi degli ultimi anni da cittadini esasperati da ricostruzioni lente, imbroglione e farlocche. Irpinia, San Giuliano di Puglia, L’Aquila, solo per citare le delusioni più recenti. Ma ad Amatrice non sarà così, giurano Matteo Renzi e Vasco Errani, commissario governativo per la ricostruzione. (altro…)

Read Full Post »

Migranti13 mila in salvo, 65 vittime, centinaia di dispersi. La Libia resta un colabrodo: nell’ultima settimana sono salpati da Sabratha, Zuwara e da Tripoli.

Una catastrofe umanitaria annunciata. Un’estate di sbarchi e naufragi che rischia di far saltare l’intero sistema di accoglienza italiano. Questo ci dicono i numeri e le immagini di queste ore. Quindicimila persone sbarcate negli ultimi sette giorni, 500 vittime risucchiate dalle acque del Canale di Sicilia, secondo i racconti dei superstiti, 700 tratti in salvo solo nella giornata di ieri, 2 mila negli ultimi giorni in 17 operazioni di salvataggio. (altro…)

Read Full Post »

Napoli

Un video – di Fanpage.it fa vacillare le primarie partenopee: davanti ai circoli individui legati alla candidata vincente cedono euro e indicano con chi schierarsi.

Chella, chella, ‘ a femmena devi votare”. Cantanapoli. Napoli delle primarie Pd vinte da Valeria Valente, deputata e giovane turca di Matteo Orfini, e perse da Antonio Bassolino. Ma per uno scarto risibile. Solo 452 voti. Tutto ok, tutto regolare, sfogliatelle e champagne per festeggiare la grande partecipazione democratica. Ma la festa è durata poco, esattamente fino a ieri pomeriggio, quando il sito Fanpage.it ha pubblicato un video registrato davanti ai seggi con telecamere nascoste. Immagini “laurine”, nel senso del Comandante Achille, quello della scarpa destra che l’elettore conquistava solo dopo aver fatto il suo dovere. (altro…)

Read Full Post »

a pezzi

Viaggio nella città di Fellini e Sorrentino   La metropoli è stata spogliata dalle mafie e dai politici di ogni colore che ancora non hanno finito di spartirsi le ultime briciole.

Roma – Se una notte d’inverno un viaggiatore… Ma qui Italo Calvino c’entra poco. È autunno e piove. Roma un giorno qualsiasi, aeroporto di Fiumicino, area arrivi. È passata la mezzanotte e insieme al professore londinese conosciuto in aereo siamo alla ricerca di un taxi. Il professore è innamorato della Città eterna ed è curioso. Negli occhi ha le belle immagini in bianco e nero de La dolce vita e quelle a colori de La grande bellezza. Il grigio di questa sera lo colpisce. “Taxi, taxi…”. Il signore vestito tutto di nero ci avvicina per proporci il suo personalissimo servizio. “Perché gli ha detto di no?”, mi chiede il professore. “È un abusivo, non ha licenza e ci spellerà vivi”. Commento: “Incredible”. Passiamo alla fila dei taxi regolari, quelli bianchi. Siamo tra i primi eppure nessuno ci fa salire.

(altro…)

Read Full Post »

Older Posts »