Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘evasione fiscale’

Read Full Post »

evasione

Un anno di riforma – Le vecchie soglie penali sono state triplicate ma i controlli si concentrano quasi tutti al di sotto. Crollate fino al 90% le denunce alle procure. E basta linea dura sull’elusione.

Nell’agenda del grande rilancio, che dovrebbe riportalo a palazzo Chigi addirittura in tempo per presiedere il G7 di Taormina fissato per il 26 e il 27 maggio prossimi, Matteo Renzi ha inserito anche un grande convegno sull’evasione fiscale. Ci sta lavorando l’ex sottosegretario Tommaso Nannicini e già si parla di svolta programmatica su un tema rispetto al quale l’ex premier è stato superattivo in questi tre anni di governo, ma solo nello smantellamento sistematico di sanzioni e controlli. “Manette agli evasori”, la legge che nel 1982 introdusse le sanzioni tributarie penali nell’ordinamento italiano, è ormai solo uno spauracchio. (altro…)

Read Full Post »

evasione

Read Full Post »

Il reportage.

Continua a crescere il numero delle cassette di sicurezza anonime per custodire il “nero”.

LUGANO – Ciao ciao Agenzia delle entrate. Cari saluti alla voluntary disclosure. Gli evasori tricolori hanno scoperto il nuovo Fort Knox: decine di migliaia di cassette di sicurezza anonime a prove d’erario spuntate dal nulla negli ultimi anni in caveau blindatissimi a Lugano e dintorni. Un Far West dove né forze dell’ordine né fisco possono mettere il naso e «di cui non abbiamo una mappa precisa» ammette Fabio Tasso, Commissario capo della polizia ticinese. E dove da qualche giorno, complice la caccia ai contanti minacciata dal governo, sono tornati a bussare i nostri concittadini in cerca di un tetto sicuro per il loro “nero”. Come funziona l’ultima trincea dei furbetti delle tasse?

(altro…)

Read Full Post »

Falsari

Il nuovo capo delle Fiamme gialle scatena una “lotta senza quartiere” contro venditori e ambulanti abusivi. Un dirigente delle Entrate: “Non porterà un euro nelle casse dello Stato”.

I due pesi massimi nella lotta all’evasione fiscale del governo Renzi non riescono a mettersi d’accordo. Per il direttore dell’agenzia delle Entrate, Rossella Orlandi “il male all’origine di tutti i problemi del sistema fiscale italiano” è l’Iva non versata ogni anno, che pare non si riesca proprio a recuperare. Per il Comandante della Guardia di Finanza fresco di nomina, Giorgio Toschi, i veri evasori sono invece i “vu cumpra”, contro i quali ha scatenato una vera e propria campagna d’estate. (altro…)

Read Full Post »

È interessante vedere, a livello mondiale, i nomi dei Panama Papers: cioé di quelli che hanno infrattato i loro patrimoni nei paradisi fiscali.

È interessante perché in apparenza non hanno nulla in comune tra loro: ci sono l’oligarca russo e l’imprenditore di Como, il presidente dell’Argentina e la leader della destra francese, il re saudita e il capo del partito comunista cinese, il gioielliere di Padova e il top manager di Modena, il calciatore del Barcellona e il premier britannico, il vicepresidente della Nigeria e l’ex senatore berlusconiano. (altro…)

Read Full Post »

mattarellaRenzi: “Un discorso diretto al cuore degli italiani e pieno di amore per l’Italia”. Bene! Boldrini: “Ha messo al centro le difficoltà e le speranze della vita quotidiana delle persone”. Bravo! Grasso: “Ha chiamato tutti a prendersi cura della Repubblica”. Bis! Napolitano: “Vivissime congratulazioni”. Benebravobis! Il messaggio di Capodanno di Sergio Mattarella ha registrato la consueta standing ovation che dalla notte dei tempi accompagna qualsiasi messaggio di Capodanno di qualsiasi presidente qualsiasi cosa dica. Come il discorso di Ettore Petrolini nei panni di Nerone che dà fuoco a Roma per rifarla “più bella e più superba che pria”. (altro…)

Read Full Post »

Evasione fiscaleL’allarme del Quirinale e le scelte del governo in materia fiscale.

Inaccettabile evasione fiscale”. Nel suo discorso di fine anno il capo dello Stato, Sergio Mattarella, ha citato l’assioma secondo cui “le tasse sarebbero più basse, se tutti le pagassero”. Ma si è dimenticato che l’operato renziano in materia fiscale nell’ultimo anno ha in sostanza depenalizzato buona parte di ciò che chiamavamo elusione e evasione fiscale. Un breve riassunto per punti.

Soglie. Sono passate rispettivamente da 50 a 150 e 250 mila euro quelle per gli omessi versamenti di ritenute e Iva, da 50 a 150 mila euro quelle per “dichiarazione infedele” (l’evasione fiscale). Nei mesi scorsi, il Fatto ha raccontato che 1 fascicolo su 3 nelle procure andrà al macero (più di 9 mila procedimenti): solo per l’Iva, la Procura di Milano ha chiesto l’archiviazione di 1.200 fascicoli. (altro…)

Read Full Post »

evasoriUn anno fa due quotidiani – il Fatto e Libero – scoprivano che una gelida manina aveva infilato nel decreto fiscale di Natale un bel pacco dono per evasori e frodatori fiscali: un codicillo che depenalizzava i due reati sotto il 3% del fatturato dichiarato. Un mega-colpo di spugna che, fra l’altro, avrebbe consentito a B. l’annullamento postdatato della sua condanna per la frode Mediaset, il trionfale rientro in Senato, la restituzione del maltolto e magari pure il risarcimento dello Stato per l’ingiusta detenzione ai servizi sociali. (altro…)

Read Full Post »

“Il fatto non è più previsto come reato”. Così nel 2015 sono usciti indenni dai processi manager e imprenditori, come l’ex patron di Emmelunga, l’ex ad di Sisal, l’ex consigliere delegato di Ilva… E persino lo showman Luca Laurenti. Grazie a una serie di provvedimenti del governo che depenalizzano l’abuso del diritto, alzano le soglie di punibilità e ampliano la zona grigia delle irregolarità consentite. “Meglio incassare subito le sanzioni”, argomenta il presidente del consiglio. “Una mano tesa ai potenziali nuovi elettori”, replicano i critici. Tra cui Economist e Financial Times. (altro…)

Read Full Post »

Un emendamento di Scelta civica cancella il raddoppio dei termini di accertamento, che uno dei decreti attuativi della delega fiscale ha mantenuto in vigore per i casi in cui sia stata presentata denuncia in Procura. Secondo il sottosegretario all’Economia Enrico Zanetti la novità assicurerà “maggiore certezza del diritto nel rapporto tra fisco e contribuente”.

L’Agenzia delle Entrate non potrà più contare nel raddoppio dei termini per l’accertamento dell’Iva e delle imposte sui redditi nemmeno nei casi in cui il contribuente è stato denunciato per un reato fiscale. Dovrà insomma sbrigarsi a concludere le verifiche entro non più di quattro anni dalla presentazione della dichiarazione dei redditi falsata (cinque per i casi di dichiarazione omessa o nulla). (altro…)

Read Full Post »

Poi uno pensa male…

Innalzamento della soglia di punibilità per il versamento dell’Iva e per l’evasione fiscale. 3500 processi che vanno in fumo a Milano. Di fatto si rende possibile avere una riserva di nero fino a 300mila euro.
L’elusione fiscale non è più punibile: il processo all’Ilva per presunta evasione da 52 ml salta.
Il falso in bilancio riformato col buco: le valutazioni errate non rientrano più tra i termini della falsificazione. Il sondaggista di B. si è così salvato dal processo.
Il rientro dei capitali salva l’evasore dalle condanne penali: con la volontary disclosure si si pagheranno le tasse arretrate andando indietro di solo 4 anni.
E’ divertente sentire come i signori della maggioranza giustificano queste riforme: ieri ad Otto e mezzo il sottosegretario De Micheli ci ha provato, anche con motlo trasporto.
Non siamo riusciti a contrastare l’evasione, usando i pagamenti elettronici per gli affitti, e allora abbiamo deciso di togliere il vincolo. Come a dire che siccome si continua a rubare, togliamo il reato di corruzione.

(altro…)

Read Full Post »

evasione libera

LE FURBIADI Al macero un fascicolo su tre   L’innalzamento dei limiti di punibilità: 3.500 archiviazioni solo a Milano.

Abbiamo chiesto l’archiviazione di 1.200 fascicoli solo per l’omesso versamento dell’Iva.Contestazioni relative agli ultimi quindici mesi”. In Procura a Milano sono questi i primi risultati della nuova disciplina sull’evasione che prevede l’innalzamento dei tetti di non punibilità: da 50 a 150mila euro per l’omesso versamento delle ritenute, da 150mila a 250mila per l’Iva. In Procura non si sono fatti cogliere impreparati: “Da mesi avevamo smesso di trasmettere le carte all’ufficio gip”, raccontano i pm. Così in un attimo sono stati cancellati 1.200 fascicoli solo per l’Iva. (altro…)

Read Full Post »

UBSEVASORI

La voluntary disclosure è un flop quindi il governo ammorbidisce la legge.

Ormai sembra un condono mascherato. O un cedimento del governo sul trattamento riservato agli evasori. O l’ennesimo fallimento della lotta all’evasione. Eppure la Voluntary disclosure, la dichiarazione volontaria di redditi finanziari prodotti all’estero, era stata annunciata come la svolta per il rientro dei capitali e la lotta all’evasione fiscale.   VARATA A MARZO, secondo le stime degli esperti avrebbe dovuto far rientrare almeno 6,5 miliardi di euro,uno in più rispetto a quelli portati nel 2010 con lo scudo fiscale del ministro dell’Economia del governo Berlusconi, Giulio Tremonti (5,6 miliardi). (altro…)

Read Full Post »

Il decreto Dall’opposizione attacchi al governo sulla norma che alza la soglia del falso in bilancio. Ma risale a giugno.

Sul decreto attuativo 183 del governo – che realizza la parte penale della cosiddetta “delega fiscale” – c’è un po’ di confusione. Intanto non è legge: le commissioni parlamentari hanno appena votato i loro pareri – con molte osservazioni – di cui l’esecutivo dovrà tener conto prima di emanare il testo definitivo. In secondo luogo, quel decreto è lo stesso dal 27 giugno, il giorno in cui l’esecutivo lo ha approvato in prima lettura. Resta valido il titolo che facemmo allora: “Salta la ‘Salva-Silvio’. Resta il regalo agli evasori”.   (altro…)

Read Full Post »

renziCi provano sempre.La lotta all’evasione fiscale è obiettivo primario del governo. I proventi della medesima (quelli previsti per l’anno prossimo) sono utilizzati a copertura di questa o quella legge. La si utilizza anche come prova della ferma volontà dell’Italia di attuare le riforme indispensabili per rispettare i parametri di bilancio imposti dalla Ue.

Poi arriva il momento di rispettare i patti, di raccogliere consensi, anche se hanno un cattivo odore. E scatta la porcata. Soglie di punibilità per gli evasori fiscali incrementate; della serie:il 3% del fatturato non è passato, proviamone un’altra. Impunità per chi evade un’imposta inferiore a 150.000 euro (fino adesso sono 50.000); e stesso trattamento per chi omette di dichiarare ricavi per un ammontare superiore a 3 milioni (fino adesso sono 2 milioni). Per capire l’assurdità e l’immoralità di questa iniziativa governativa occorre un piccolo schema sinottico del panorama sanzionatorio penale in materia tributaria. (altro…)

Read Full Post »

Presadiretta
Italia, paese di grandi vip che a volte hanno anche un rapporto difficile col fisco (per usare un eufemismo): come il campione Rossi del mondo nel motociclismo. Grazie alle sponsorizzazioni e ai ricchi contratti, diventa uno degli sportivi più pagati: nel 2007 la procura di Perugia gli notifica una cartella per evasione, per aver spostato residenza a Londra.
Valentino ha trovato un accordo col fisco, con uno sconto del 70% sull’evaso.
Che diranno i contribuenti e i lavoratori normali?

(altro…)

Read Full Post »

BerlusconiGIORNATA CONCLUSIVA NELLA STRUTTURA PER I MALATI DI ALZHEIMER SUBITO DOPO INCONTRO CON SALVINI E POI ALL’UEPE: “MI SENTO RIABILITATO? NO”.

Milano – In fondo, la parte più tranquilla della giornata di ieri è quella che Silvio Berlusconi ha passato all’Istituto Sacra Famiglia di Cesano Boscone. Poi ha dovuto tornare alle incertezze della politica e incontrare Matteo Salvini. È stato il giorno finale del “percorso di giustizia riparativa” prescritto dal Tribunale di sorveglianza di Milano al condannato per frode fiscale affidato in prova, come pena alternativa al carcere, ai servizi sociali. Non dovrà più tornare ogni settimana, come ha fatto dal 9 maggio 2014, tra i malati di Alzheimer assistiti nell’istituto dell’hinterland milanese.

(altro…)

Read Full Post »

ellekappa

Read Full Post »

evasione-fiscaleÈ più pericoloso un governo che non fa nulla contro l’evasione fiscale, anzi fa molto pro, o un privato cittadino famoso accusato di evadere il fisco? Il secondo, a dar retta ai giornali. La lista Falciani, le accuse di Giuliano Soria, l’indagine di Gino Paoli, le polemiche a Sanremo per la presenza di Ferro e Nannini sospettati di evasione, occupano le prime pagine. E intendiamoci, è giusto e normale che sia così, vista la notorietà dei personaggi: Grillo, che difende l’amico Gino, deve farsene una ragione, anche se Paoli, come tutti gli accusati, ha il sacrosanto diritto alla presunzione di non colpevolezza (che non lo esime dalle dimissioni da un ente “sensibile” come la Siae). (altro…)

Read Full Post »

Older Posts »