Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘festa del lavoro’

festa-lavoro-1-maggio-jobs-act

Questa è la vignetta di Mauro Biani oggi sul ‘Manifesto’. Mi perdonerà se gliel’ho rubata.

Qualche tempo fa parlavo, per lavoro, con un guru della Silicon Valley. L’intervista era sulle tecnologie wearable: quelle che si indossano, insomma. Lui mi spiegava il percorso dei device tecnologici. I primi computer se ne stavano in una stanza, isolati. Poi, con i pc, questi congegni elettronici si sono avvicinati a noi, trasferendosi sulle scrivanie di ogni appartamento. Poi sono arrivati i laptop, che ci stavano ancora più vicini, sulle nostre ginocchia. Quindi gli smartphone: nelle nostre tasche, ormai prossimi al corpo. Il passo attuale sono gli smartwatch e gli smartglass, ormai attaccati alla pelle. In quello successivo, prevedeva il mio guru, saranno dentro il corpo, direttamente. (altro…)

Annunci

Read Full Post »

Questo slideshow richiede JavaScript.

Oggi, se avete bisogno di fare la spesa, troverete pure qualche negozio aperto: chiuse definitivamente nel cassetto le ideologie di sinistra (diminuire le disuguaglianze, pensare agli ultimi), sono le ideologie del liberismo quelle che hanno vinto.

Quelle per cui i negozi devono essere aperti anche la domenica, anche il 1 maggio.
Se si può guadagnare qualche cosa .. siamo in tempo di crisi …
Sorprende o forse no, che una legge del genere sia stata approvata anche grazie con l’appoggio di un partito che si dice essere di sinistra, come il PD di Bersani (governo Monti).

(altro…)

Read Full Post »

Vauro

Read Full Post »

Mannelli

Read Full Post »

Cinquecentomila persone, come e più del solito, nonostante la pioggia e la crisi. La partecipazione al concerto di piazza San Giovanni a Roma è straordinaria come ogni primo maggio. Lo spirito, però, non è di festa: “E’ un primo maggio triste, come dice la Fornero”, ammette un manifestante, “di certo non per il ministro, ma per chi ha perso il lavoro, chi è pieno di debiti, chi decide di suicidarsi”. Un uomo in mezzo alla folla tiene alto un necrologio che sancisce la “morte del lavoro”: “Cosa dovremmo festeggiare”, chiede ironicamente, “la disoccupazione o gli esodati?”.

Di Tommaso Rodano da Il Fatto Quotitidiano del 02/05/2012.

Read Full Post »

1 maggio, festa del lavoro: ancora qualche anno è diventerà una festa per pochi intimi.

Quei pochi con ancora un posto di lavoro stabile, con qualche diritto da difendere.

Dietro, la massa di persone che vivono alla giornata, senza diritti né pretese, per cui 1 maggio o 25 aprile sono semplicemente giorni di lavoro come gli altri.
Da questa guerra tra poveri che è stata messa in piedi, tra chi è protetto (o privilegiato) e chi è senza tutele ci stiamo perdendo tutti.

Per i 159 morti sul lavoro fino ad oggi.
Per i 54 suicidi tra gli imprenditori.
Per i 2 milioni e passa di disoccupati (al 9% quest’anno).

Da unoenessuno.blogspot.it

Read Full Post »

Read Full Post »

Older Posts »