Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Flash mob’

Anche chi è lontano dalle organizzazioni sindacali è pronto a scendere in piazza. Troppe 6 ore in più di lavoro. Il governo studia l’alternativa.

E i professori fanno il «flash mob» Ieri mattina centinaia di docenti hanno dato vita ad un flash mob sulle scalinate del ministero dell’Istruzione, in viale Trastevere, a Roma. Senza simboli politici o di sindacati, i docenti si sono radunati con cartelli che hanno spiegato come le ore di lezione sono solo una parte del lavoro svolto. Non sono mancate le «carote di protesta» a ricordare la manifestazione della scorsa settimana degli studenti.
In queste ore al ministero stanno studiando ipotesi alternative perché si è capito che l’aumento di sei ore delle lezioni in classe degli insegnanti è una misura poco difendibile sia politicamente che tecnicamente. (altro…)

Annunci

Read Full Post »

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il centro invaso dalle biciclette. Una festa per chiedere “più sicurezza e una città a misura di chi pedala”. Il flash mob: tutti stesi a terra per ricordare i troppi ciclisti vittime della strada. L’appello ad Alemanno: “Vai a lavorare in bici”. In corteo fino a San Pietro.

Le biciclette hanno invaso Roma. In via dei Fori Imperiali erano tantissime e di ogni forma e colore. I manifestanti che affollano la strada che collega il Colosseo a Piazza Venezia hanno chiesto più sicurezza sulle strade. Dal palco montato in via dei Fori Imperiali uno degli organizzatori ha detto: “Mi chiedono quanti siamo. Non ci crederete ma manca un persona per fare 50 mila. Manca una sola persona, dove è?”. I partecipanti si sono poi sdraiati per terra insieme alle loro bici e per un minuto hanno fatto silenzio in memoria di tutti i ciclisti vittime della strada. Si sono rialzati con la voce di un bambino che dal palco ha detto: “L’Italia cambia strada”.   (altro…)

Read Full Post »

Questo slideshow richiede JavaScript.

Flash mob del Movimento Cinque stelle con un gruppo di ragazzi che improvvisamente tutti insieme si sono sdraiati a terra in tutto il centro di Milano simulando gli effetti di un’esplosione nucleare. La manifestazione è stata anche a difesa del referendum sul nucleare che potrebbe essere annullato dalla decisione del governo di sospendere il piano per la costruzioni di nuove centrali.

Read Full Post »

Dopo la mobilitazione del 13 febbraio in difesa della dignità femminile e contro il premier, tutto è pronto per una nuova giornata di protesta per “rimettere al mondo l’Italia”. Più di 50 città si sveglieranno “infiocchettate di rosa”.

“L’Italia non è un Paese per donne e noi vogliamo che lo sia”. Il mondo femminile è pronto a tornare in piazza. La mobilitazione del 13 febbraio, nata in difesa della dignità femminile come risposta allo scandalo del Rubygate, è stata solo l’inizio. E il comitato Se non ora quando, nato in occasione di quella protesta, è diventato un organo permanente. Complice anche il successo dell’evento che, poco meno di un mese fa, ha portato per le strade italiane e internazionali più di un milione di persone. Ora tutto è pronto per una nuova mobilitazione indetta per martedì 8 marzo, in concomitanza con la festa delle donne. (altro…)

Read Full Post »