Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘g8 di genova’

g8-genova

In piazza Alimonda il primo anniversario accompagnato da sentenze definitive su tutti i processi più importanti, dagli scontri di strada alla Diaz a Bolzaneto. Ma resiste il mistero sulle responsabilità istituzionali. Dalle decisioni di ordine pubblico alla strategia della tensione messa in campo dai servizi, ecco i nodi ancora irrisolti.

Sono passati 12 anni dal G8 di Genova, e questo è il primo anniversario che si celebra con tutti i principali processi definitivamente chiusi. Esiste dunque una verità giudiziaria su quei giorni di violenze e abusi, ma la verità politica è ancora lontana. Le inchieste hanno ricostruito i due giorni di scontri fra polizia e manifestanti, le violenze e le umiliazioni subite dai fermati nel centro di detenzione allestito a Bolzaneto, il brutale pestaggio della polizia alla scuola Diaz. Sulla morte di Carlo Giuliani, ucciso da un colpo di pistola il pomeriggio del 20 luglio 2001 durante gli scontri dipiazza Alimonda, la verità giudiziaria è un’archiviazione per legittima difesa in favore del carabiniere Mario Placanica. I familiari hanno tentato tutte le strade per riaprire il caso, e hanno annunciato recentemente l’intenzione di aprire una causa civile(altro…)

Read Full Post »

I fatti del G8 di Genova, il pestaggio dentro la scuola Diaz, le torture nella caserma di Bolzaneto. Una delle pagine più drammatiche e controverse della storia italiana contemporanea diviene un’opera cinematografica diretta da Daniele Vicari, nelle sale dal prossimo 13 aprile. La recensione in anteprima.

“Non avevo mai visto nulla del genere”. In queste parole si è condensato lo spaesamento di tanti testimoni delle violenze che segnarono le strade di Genova nei giorni del vertice del G8, fra il 20 e il 22 luglio 2001. Un’incredulità ispirata anche dalle immagini televisive, spesso amatoriali, lungo uno degli eventi mediatici più ‘coperti’ nella storia.

L’uccisione di Carlo Giuliani, le cariche della polizia, le manganellate a freddo, le devastazioni del blocco nero, il sangue: abbiamo rivisto ogni cosa, spesso nei modi di un’informazione distorta, spiccia, o voyeuristica, più raramente in quelli di una ricostruzione ragionata. Solo ciò che è accaduto dentro lascuola Diaz ci è stato impossibile vedere.Dell’irruzione della polizia e del pestaggio che si è svolto all’interno dell’improvvisato dormitorio dei manifestanti, ci sono rimaste solo le successive immagini dei feriti, delle ambulanze e della calca in via Cesare Battisti. Oggi – undici anni dopo – quei fatti costituiscono il cuore della coinvolgente ricostruzione cinematografica di Daniele Vicari. (altro…)

Read Full Post »

G8: promosso l’ex capo della Digos di Genova, Spartaco Mortola

C’è un nuovo dirigente superiore della polizia di Stato, cioè un questore che vigilerà sulla sicurezza dei cittadini italiani. Si chiama Spartaco Mortola, meglio noto come ex capo della Digos di Genova, condannato in appello a 3 anni e 8 mesi per aver coperto i sanguinosi pestaggi alla scuola Diaz durante il G8 e a 1 anno e 2 mesi per induzione alla falsa testimonianza. Secondo la sentenza suggerì a un testimone una versione dei fatti nel processo in cui lui rivestiva la qualità di imputato. 

Il questore – vale la pena ricordarlo – è colui che deve esercitare tutte le attività proprie della polizia di sicurezza e della polizia amministrativa, come emettere ordinanze, diffide, permessi, licenze, autorizzazioni, e svolgere anche funzioni ispettive. “Non riteniamo opportuna questa nomina – precisa Roberto Traverso segretario provinciale del sindacato Silp-Cglil – si sarebbe dovuta attendere la sentenza della Cassazione, anche perché, in base all’appello, Mortola è stato condannato all’interdizione ai pubblici uffici”. (altro…)

Read Full Post »

Pubblicate le motivazioni della sentenza d’appello: alcuni funzionari produssero prove false per incolpare i no global.

 18 maggio scorso i giudici della Corte di Appello di Genova hanno condannato 25 imputati nell’ambito del processo sulle violenze presso la scuola Diaz avvenute durante il G8 del 2001. A distanza di quasi tre mesi, i giudici hanno depositato le motivazioni della sentenza che ha sovvertito il pronunciamento di primo grado, condannando alcuni importanti esponenti delle forze dell’ordine di allora come il capo dell’anticrimine Francesco Gratteri (4 anni) e l’ex comandante del primo reparto mobile di Roma Vincenzo Canterini (5 anni), Giovanni Luperi (4 anni), Spartaco Mortola (3 anni e 8 mesi) e Gilberto Caldarozzi (3 anni e 8 mesi).

Il sito della cronaca genovese di Repubblica riporta alcuni passaggi delle 313 pagine delle motivazioni della sentenza contro poliziotti e funzionari che fecero irruzione nella Diaz, utilizzata come punto di ritrovo e dormitorio dai no global nei difficili giorni del G8 genovese. Le forze dell’ordine erano lì per eseguire una perquisizione, che degenerò rapidamente in una violenta aggressione. (altro…)

Read Full Post »