Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Gianni Alemanno’

Alemanno

Se sia colpevole o innocente di corruzione e finanziamento illecito, come sostiene la Procura di Roma, lo stabiliranno a questo punto solo i giudici. Ma il tribunale della storia il suo verdetto lo ha già emesso: Alemanno Gianni, classe 1958, due volte ministro e una volta sindaco della Capitale, è uno dei maggiori responsabili dell’impossibilità di avere in Italia una destra normale. Anzi di avere una destra.

La sua parabola, cominciata negli anni 80 nell’ala rautiana del Fronte della Gioventù, sta lì a dimostrarlo. Movimentista,post-fascista, anti-americano e avversario delle leggi speciali antiterrorismo, Alemanno per un decennio entra ed esce di galera, venendo accusato ora di aver partecipato a un pestaggio, ora di aver lanciato una molotov contro l’ambasciata sovietica, ora di aver partecipato a manifestazioni di protesta non autorizzate per la prima visita in Italia del presidente Usa George Bush senior. Viene sempre prosciolto. Nelle schiere del Msi si guadagna una maschia fama di oppositore del Regime. Diventa segretario del Fronte ed è uno dei leader di quella destra sociale anti-capitalista che dice di propugnare l’equa ripartizione dei frutti del lavoro grazie alla cogestione delle imprese e l’azionariato operaio. (altro…)

Read Full Post »

La presidente della Regione dà l’addio alla presidenza dopo che anche l’Udc ha chiesto nuove elezioni. Casini: “Restituire la parola ai cittadini”. Alfano e il Pdl hanno resistito fino all’ultimo, ma il partito di Berlusconi ormai batte in ritirata: “Rifondare tutto”.

Renata Polverini lascia: “Comunico ciò che ho detto ieri a Napolitano e poi a Monti le mie dimissioni irrevocabili da presidente della Regione Lazio”. La decisione è stata presa dopo gli sviluppi che rendono concreto il raggiungimento dei 36 consiglieri dimissionari, con l’Udc che ha annunciato alla presidente della Regione l’intenzione di ritirare la fiducia dei suoi consiglieri, quello di Fli si è dimesso e quello dell’Api ha dato la sua disponibilità. Ma non solo: sarebbero spuntati anche alcuni documenti che dimostrerebbero come la governatrice non potesse non sapere l’entità del denaro riservato ai gruppi consiliari. La presidente ha già comunicato la sua decisione alla giunta. Secondo quanto scrivono le agenzie di stampa la Polverini darà l’annuncio pubblico a breve. (altro…)

Read Full Post »

Liste di nomi per incarichi pubblici con uomini riconducibili ad Alemanno, alla Meloni, a Previti.

Dopo lo scandalo Parentopoli ecco il “papello” del centrodestra: per ogni società con quote del Campidoglio un rappresentante di una corrente del Pdl. Due sono già al loro posto (tra questi il sondaggista Mannheimer). E dalla maggioranza nessuno smentisce.

Dopo lo scandalo Parentopoli un nuovo “giallo nomine” aleggia nelle stanze del Campidoglio. Una lista vera e propria: due foglietti nei quali sono scritti i nomi dei componenti delle varie correnti del Pdl romano e le società da spartirsi. Una sorta di manuale Cencelli pubblicato dal quotidiano d’opinione Noiroma.it che ha rintracciato i “fogli proibiti” con le aziende interessate e le presunte indicazioni per le poltrone. Holding, Bioparco, Musica Per Roma, Multiservizi, Sviluppo Lazio ma anche l’Agenzia per il controllo della qualità. Con questa sorta di papello gli esponenti del centrodestra sembrano essersi spartiti tutte le nomine mancanti a nove mesi dalle elezioni amministrative. (altro…)

Read Full Post »