Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘giustia’

Legittimo impedimento, la Consulta
boccia lo “scudo” a Berlusconi.

La Corte interpreta la legge ridando potere ai giudici. Ora i magistrati possono decidere nel merito dell’impossibilità del premier di partecipare a un’udienza.

Il Pdl (salvo Ghedini) grida al golpe, mentre la Lega parla di “corte ostile”. Berlusconi ufficialmente tace. E adesso nei suoi processi punta alla prescrizione.

Silvio Berlusconi torna sotto processo. La Consulta ha deciso: dodici favorevoli e tre contrari. Il legittimo impedimento è incostituzionale. Questa la notizia. Anche se poi nella forma il verdetto della Corte costituzionale boccia il documento del governo solo in parte. Questioni di cavilli. Il premier accetta e replica: “Compromesso accettabile”. Ma ciò che conta è la scelta di ridare potere discrezionale ai giudici sulla impossibilità di presentarsi in aula da parte del premier. La storia si ripete, dunque. Era già successo nel 2008 con il lodo Alfano. Risultato: i processi (tre a Milano: Mediaset, Mediatrade, Caso Mills) possono riprendere. Fino ad ora, infatti, a bloccare le aule era stato un comma delle legge che prevedeva la passiva accettazione dei magistrati del legittimo impedimento. In sostanza i giudici interpretano la norma con una logica di maggior equilibrio tra i due poteri dello Stato. Ecco allora quello che potrà accadere: a fronte di un’udienza fissata con largo anticipo, il premier non potrà più fissare all’improvviso un impegno governativo a ridosso della giornata del processo. In questo caso i giudici avranno discrezionalità di decisione. Ovviamente resta saldo il principio di leale collaborazione tra potere esecutivo e potere giudiziario. (altro…)

Read Full Post »