Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘google’

Da Facebook a Google, da Groupon a Zynga tutti in soccorso del sol levante.

Il Web si mobilita. Ma questa volta non tanto per una rivoluzione o una manifestazione contro un regime. Questa volta i big della silicon valley si sono messi in prima linea per aiutare il Giappone, colpito da un terremoto di 8,9 gradi della scala Richter e un conseguente tsunamiche ha messo in ginocchio il paese nipponico.

E’ il caso di Google che ha lanciato online Google Crisis Response, mettendo così a disposizione il proprio Google Checkout per versare fondi direttamente alla Japanese Red Cross Society. Ma non solo. Il gigante di Mountain View ha sviluppato online un cerca persone per chi – e sono a migliaia – ha perso contatto con i propri cari. Si chiama Person Finder ed è raggiungibile alla pagina: http://japan.person-finder.appspot.com/.

Dal canto suo Facebook Causes ha permesso, tramite Facebook Causes, di donare da 10 a 500 dollari in favore dalla Croce Rossa statunitense. La raccolta è già oltre i 50 mila dollari. (altro…)

Read Full Post »

Nel sito http://www.googleartproject.com oltre mille immagini di opere, tra cui alcune ospitate dagli Uffizi, e tour a 360 gradi delle gallerie più importanti del mondo. Da Botticelli alla Reggia di Versailles.

Si chiama Art Project, è l’ultima novità firmata Google in materia di guida virtuale al nostro tempo libero. Grazie a un’esclusiva collaborazione con alcuni dei più prestigiosi musei d’arte del mondo, tra cui la Galleria degli Uffizi, verrà data a chiunque l’opportunità di scoprire e di vedere in rete oltre 1000 opere d’arte fin nei minimi dettagli. (altro…)

Read Full Post »

Anche i motori di ricerca hanno un’anima. O perlomeno ce l’ha Google. Il colosso del web ha infatti stipulato un accordo con la Sovraintendenza ai Beni Archeologici dello Stato di Israele, che ha concesso di scansire e pubblicare online nientemeno che i misteriosi Rotoli del Mar Morto.

Gli antichissimi manoscritti sono conosciuti anche come Rotoli di Qumran, dal nome della località in cui furono ritrovati, tra il 1947 e il 1956. Leggenda vuole che fu un giovane pastore a rinvenirli, inseguendo fino in una grotta una pecora che si era allontanata dal gregge. Un episodio degno della Bibbia.

Sul contenuto dei Rotoli molto si è detto e ancora di più si è scritto. Di sicuro, dalla loro diffusione, il modo di percepire la fede cristiana è molto cambiato, soprattutto per le rivelazioni sulla comunità ebraica degli Esseni, di cui potrebbe aver fatto parte Gesù. E giù fiumi di inchiostro: dai semplici saggi alle tesi della cospirazione, passando per scivoloni pseudo-fantasy stile Dan Brown, ma anche serissime disquisizioni archeologiche. Chi erano gi autori di questi testi? Perché, a un certo punto della loro storia, hanno dovuto sigillare questo libri in anfore e nasconderle dentro undici grotte diverse? (altro…)

Read Full Post »