Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘iacona’

Il tema dell’immigrazione è stato e sarà centrale in questa campagna elettorale: sentiremo parlare di clandestini da espellere, dell’invasione degli immigrati, di immigrati che a spese nostre se ne stanno senza far niente tutto il giorno.

Forse, dopo aver visto il servizio di questa sera di Presa diretta, molte persone avranno le idee un poì più chiare sulle tante bufale o mezze verità. (altro…)

Read Full Post »

La seconda inchiesta di Presa diretta riguarda ancora una volta un tema importante per il nostro paese: la lotta alla corruzione.
Come già detto per la passata inchiesta, siamo entrati in campagna elettorale e a marzo sceglieremo (indirettamente) i politici da mandare in Parlamento e che dovranno occuparsi di questi temi (la mobilità, la lotta alla corruzione e agli sprechi): importante allora capire di cosa si parla quando si dice corruzione, quale l’impatto nella spesa pubblica, quali sono le cause e quali i rimedi, magari andandoli a prendere da altri paesi.

(altro…)

Read Full Post »

Dal 2015 in Italia c’è stato un boom delle armi: sono aumentate del 12%.
La gente ha paura e cerca una sicurezza fai da te – racconta il giornalista Gianluca Murgia, a proposito di quanto è successo a Pesaro (dove nei primi 3 mesi del 2017 il numero di armi vendute è cresciuto del 30%): è una paura giustificata dal fatto che non ci sono sufficienti volanti della polizia e allora per difendersi dai furti in casa sta passando il messaggio che è meglio fare da soli.
Comprandosi un’arma e chiedendo un porto d’armi per sport: la giornalista Elena Stramentinoli ha percorso l’iter per avere il tesserino ed essere abilitato all’uso di un’arma per uso sportivo.
Un certificato di idoneità fisica dal medico di base e un corso all’uso delle armi in un centro nazionale di tiro a segno: poche norme di base, due serie di colpi e, se hai fatto centro sul bersaglio, è fatta, basta consegnare il certificato di idoneità in Questura.

(altro…)

Read Full Post »

Mi tornano ancora in mente i servizi di Iacona in Calabria, quando con la serie Viva l’Italia girava il sud o quando in “Pane e politica” spiegava in prima serata Rai, cosa fosse la politica, in che modo si eleggevano sindaci, in che modo si raccoglievano i voti. Come vengono occupate tutte le poltrone nelle società partecipate, nelle Asl, seguendo la tessera giusta e non il merito.
La politica che risponde solo a sé stessa, che si autoalimenta e fagocita tutte le risorse pubbliche sperperate in arricchimenti personali.

(altro…)

Read Full Post »

Con l’inchiesta I MAMMASANTISSIMA, PresaDiretta torna sul terreno della lotta alla criminalità organizzata. Una vera e propria spy story, nella quale si intrecciano la politica, la ‘ndrangheta e la massoneria.

Sulla ‘ndrangheta si è detto e visto molto, sappiamo della sua pervasiva capacità di infiltrarsi nelle istituzioni e negli appalti, di lucrare sulla spesa pubblica, di gestire il traffico internazionale di droga, conosciamo la sua abilità nel cambiare pelle e il suo fiuto per gli affari. (altro…)

Read Full Post »

Lunedì 13 marzo alle 21.15 su Rai3, l’ultimo appuntamento della stagione invernale di PresaDiretta con una puntata ricchissima. Tre le inchieste: Ciao Maschio, Sanità tradita e Telemedicina. Vi proponiamo un’anticipazione della seconda: Sanità tradita di Giulia Bosetti con la collaborazione di Marianna de Marzi. Un viaggio di PresaDiretta nella sanità privata accreditata nella Regione Lazio, tra morti sospette, accuse di mancata assistenza, testimonianze esclusive sul pagamento di tangenti, intercettazioni inedite, parlamentari che denunciano truffe a danno dei lavoratori e dei contribuenti e tanti, tantissimi soldi pubblici spesi ogni anno.  (altro…)

Read Full Post »

“Nessun malato nella nostra repubblica si deve sentire dimenticato”: eppure Mattarella ha torto, ci sono i 4 ml di disabili che si sentono dimenticati dalle istituzioni.
Per loro lo Stato spende solo 8 euro, per cui le spese per loro sono a carico della famiglia.

(altro…)

Read Full Post »

iacona
Gianni Cuperlo ha aperto la puntata di ieri sera: cosa succederà al PD? Si aprirà uno spiraglio per evitare la scissione? “Il Pd è il principale investimento che la sinistra ha fatto nell’ultimo quarto di secolo .. la scissione renderebbe la sinistra più fragile”.
Ma nonostante le parole di Boccia, di Veltroni, il segretario non ha parlato, non si è alzato a dire “ho capito le loro parole”: se ora si aprisse la diga (per usare la metafora di Delrio), non sappiamo cosa succederà.

(altro…)

Read Full Post »

iacona
Nujeen Mustafà è una ragazza curda siriana: nel suo libro ha scritto del suo viaggio dalla Siria alla Germania, su una sedia a rotelle: è stata una delle ultime profughe ad entrare in Germania, prima dell’accordo con la Turchia (diventata il gendarme d’Europa).
Nujeen vive insieme alla sorella, partita con lei da Aleppo, in una casa fornita dal governo,parla già tedesco e va a scuola: pienamente integrata in un contesto che l’ha accolta.
“Se conosci le cose stai meglio” – racconta, perché il suo corpo non sta bene, ma la sua testa funziona. Ha imparato l’inglese leggendo i sottotitoli delle serie, per la sua curiosità: la sua famiglia l’ha protetta e accudita e che ora è purtroppo rimasta in Siria.

(altro…)

Read Full Post »

iacona
L’incontro con Emma Bonino avviene in Giordania, cinque mesi dopo l’annuncio della malattia, sconfitta.
Nel campo profughi di Zaatari si è registrata una esplosione demografica, per l’arrivo dei rifugiati: nel 2013 c’erano le tende mentre oggi vivono in prefabbricati, le acque reflue sono trattati.
Tutto questo grazie alle agenzie umanitarie e alla Giordania: il fiore all’occhiello è la scuola.
Ci si prende cura dei bambini ma anche delle donne che oggi devono portare avanti le famiglia.

(altro…)

Read Full Post »

scuolaIl caos Scuola, Regeni, gli albanesi, la rete di protezione per le donne.
Puntata interessante, quella di Presa diretta, che è cominciata con l’intervista con la leader di AFD: il partito anti immigrati tedesco che sta mettendo in crisi la CDU in vista delle prossime elezioni di settembre.
Frauke Petry è una delle prime politiche che si è congratulata con Trump: la vittoria contro l’establishment, i cittadini che si ribellano, in America e in Inghilterra per la Brexit.
Decisioni comprensibili, in nome della sovranità nazionale, dice la politica tedesca: dobbiamo impedire che si crei una sovrastruttura europea sopra gli stati.

(altro…)

Read Full Post »

iacona
Malika Ayane apre la puntata in cui si parla di ciarlatani (nella medicina) e della vita di chi lavora h24: sta lavorando allo spettacolo sulla vita di Evita Peron, che ha portato in tutta Italia.
La pelle d’oca per gli applausi, l’imbarazzo nel raccogliere l’entusiasmo del pubblico e la responsabilità nel dover dare ogni volta qualcosa di più.
Evita è un personaggio emozionante: figlia illegittima di genitori poveri, ha lottato nella vita.
Ad Evita ha prestato la sua splendida voce, che abbiamo conosciuto a Sanremo che ha già vinto 5 dischi d’oro.

(altro…)

Read Full Post »

il-cast-di-presa-diretta
La prima puntata della stagione 2016 è cominciata dall’incontro con Nicola Gratteri, uno dei magistrati più esperti nella lotta alla mafia, che ha sequestrato tonnellate di droga alla ndrangheta e ne ha decimato le famiglie.
Riccardo Iacona lo ha incontrato in una delle sue lezioni per le scuole, dove presentava il suo ultimo libro “Padrini e padroni”.
La zona grigia dove operano i professionisti che lavorano per la ndrangheta non esiste: dobbiamo considerarli organici alla ndrangheta.
Dal 2016 è procuratore capo a Catanzaro: due anni fa poteva essere ministro della giustizia per il governo Renzi.

(altro…)

Read Full Post »

presadiretta
L’anteprima della puntata (il link al sito)
Ospitiamo 190mila migranti, 0,3% della popolazione: piccola percentuale che spaventa il paese, e lo stesso accade in Europa.
Eppure quelli che sono arrivati in Europa sono ancora pochi: nell’anteprima del servizio sui migranti Iacona ha mostrato la situazione dell’Uganda, paese appena uscito da una guerra e dove le donne fanno in media sei figli. Un boom demografico in un paese dove la maggior parte delle persone vive nelle campagne.
Col problema dell’acqua, delle malattie infettive (portate dalle punture delle zanzare, che portano la malaria).

(altro…)

Read Full Post »

la-ricerca-tradita
L’anteprima della puntata.
Stiamo vivendo gli anni d’oro della fisica italiana, che sta macinando in questi anni dei successi straordinari.
Siamo di casa al Cern, il laboratorio che sforna premi nobel e che è stato diretto da tre italiani: italiani anche gli strumenti che vanno alla caccia alla materia oscura nello spazio.
Italiani gli strumenti che hanno lavorato sulla ricerca delle onde gravitazionali.
Chi sono gli italiani dell’Infn? A Cascina nel laboratorio Virgo si trovano i due “bracci” con cui dare la caccia alle onde gravitazionali.
Sono mille volte più piccole di un nucleo atomico…
Gli scienziati hanno mostrato le tracce dell’onda prese dagli interferometri americani: l’onda ci dice quale fenomeno fisico l’ha creata, due buchi neri che si sono fusi, “una potenza della natura inimmaginabile”, la prima volta che si guarda in faccia il buco nero.

(altro…)

Read Full Post »

regeni_presa_diretta_genitoriLa prima puntata della nuova stagione di Presa diretta è cominciata col terremoto in centro Italia: il viaggio verso i luoghi del terremoto è stato un deja vu: come Onna, le case di Amatrice erano con un tetto sproporzionato per il peso.
Da anni si parla di prevenzione, ora Renzi ha lanciato il “Piano Italia”, vedremo se manterrà le attese.
Ma al centro della puntata l’inchiesta sull’omicidio di Giulio Regeni: morto per le torture, dice l’autopsia. I genitori hanno raccontato della fatica dei suoi studi, all’estero. “Per la nostra generazione studiare era il massimo”: questo era il ragazzo, felice e appassionato nel suo lavoro, morto a Il Cairo a fine gennaio.
Doveva tornare a Cambridge il 23 marzo. Ora a volere la verità sulla morte di Giulio Regeni ci sono i genitori in prima fila, ostinati a non volere che questa storia finisca nel dimenticatoio.

(altro…)

Read Full Post »

borghesiana_sfratto
A Roma sta esplodendo una bomba sociale: non stiamo parlando di mafia capitale o dei rifiuti.
È la guerra per la casa che sta causando le decine di sfratti che stanno lasciando per strada famiglie inadempienti nei confronti del comune, non riuscendo più a pagare i canoni di affitto.
Stiamo parlando di abitazioni costruite nell’estrema periferia di Roma grazie ai“piani di zona”: un investimento da 1,5 miliardi di euro in cui il comune doveva mettere i terreni, la regione le sovvenzioni (il miliardo e mezzo di euro) e i costruttori la manodopera: le case avrebbero dovuto essere assegnati alle persone più bisognose per risolvere l’emergenza casa a prezzi controllati.
La realtà è stata ben diversa: in assenza di controlli da parte degli enti locali, molti degli alloggi sono stati venduti a prezzo di mercato.
Il risultato sono i 15 sfratti al giorno dove, paradossalmente, ad essere cacciati di casa sono proprio le persone che più avrebbero bisogno di un aiuto da parte del pubblico: ma con affitti che arrivano a 900 euro al mese (un’enormità nella periferia romana dove mancano servizi, strade, persino le fogne) è impossibile pensare di rispettare i contratti.

(altro…)

Read Full Post »

Sazi da morireLisa Iotti, nel servizio sull’obesità di Presa diretta, è partita dalle strade di Napoli.
Pizza fritta alla domenica mattina: ricotta, provola e ciccioli. E poi frittata di pasta, poi calzone imbottito e altri stuzzichini prima del pranzo, come la trippa: un antipastino, un aperitivo per aprire lo stomaco.
E questo è solo l’inizio: andando avanti nella giornata ci sono i taralli alla sugna, i babà .. e infine il ragù da passeggio.
Il risultato è che oltre il palato, si allargano anche le bilance: prima erano tarate fino a 150 kg, ora siamo a 200 kg.
Il professor dell’unità dietetica di Napoli spiega che gli obesi sono in aumento al sud non solo in Campania: anche la sola obesità di primo grado comporta rischi di diabete e pressione alta.

(altro…)

Read Full Post »

sazi

“Ancora due diverse pagine per la prossima puntata di PRESADIRETTA.SAZI DA MORIRE. Un’inchiesta dedicata alle cattive abitudini alimentari e al racconto di quanto queste incidono sulla nostra salute. Il Servizio Sanitario Nazionale non riesce ad affrontare la spesa crescente, allora come fare?SIRIA SOS PROFUGHI. Dopo cinque anni di guerra, in Siria si assiste a una delle più gravi emergenze umanitarie di tutti i tempi: milioni di uomini, donne e bambini in fuga”.

Le belle famiglie, con mamma e papà e i figli felici e belli, esistono solo nelle pubblicità. Lasciamo perdere per un momento i genitori, alle prese coi problemi di lavoro (quando c’è), delle rate del mutuo e con una vita stressante che ti fa passare la voglia di ridere.
Sui figli, sulla loro salute alimentare, sarà dedicato il primo servizio di Presa diretta: una buona parte dei ragazzi soffre di problemi di obesità, causati da una dieta sbagliata, fatta di merendine e bibite ricche di zuccheri e da una vita troppo sedentaria.
Vita dove si passa, terminate le ore a scuola seduti ai banchi, a rimanere seduti a casa davanti la tv, la console dei giochi, davanti uno smartphone.

(altro…)

Read Full Post »

presadiretta
L’Humanitas, è un centro di ricerca tra i più importanti a Milano: l’inchiesta di Iacona e degli altri giornalisti di Presa diretta è partita da qui, incontrando  il professor Mantovani, uno dei massimi esperti di immunologia.
La scoperta del suo gruppo sul tumore ha fatto il giro del mondo: il tumore addormenta il sistema immunitario, scopo del suo lavoro è rieducare i “poliziotti corrotti”, lavorando su un farmaco che toglie di mezzo questi poliziotti.

(altro…)

Read Full Post »

Older Posts »