Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Ignazio Marino’

Grazie alla speciale macchina del tempo che stiamo brevettando in redazione, siamo in grado di anticipare i prossimi sviluppi del caso Marino.   1°novembre.Ignazio Marino, dopo il clamoroso ritiro delle dimissioni da sindaco di Roma, annuncia che potrebbe ritirare il ritiro e dunque ritirarsi a una vita privata piuttosto ritirata. Matteo Orfini commenta sollevato:“È una grande vittoria del Partito democratico,ora si lavori per dare a Roma un governo degno della sua storia. Se conoscete qualcuno disposto a fare il sindaco del Pd, fateci sapere”. Segue indirizzo email.   2 novembre. “Ci avete creduto, eh?”: la giornata politica si apre con questo tweet di Ignazio Marino,corredato da una sua foto che lo ritrae con una zucca in testa, dal titolo “Dolcetto o scherzetto?”. (altro…)

Annunci

Read Full Post »

vauro

Read Full Post »

manifestazioneROMA Il sindaco si dimette, ma valuta di presentarsi alle primarie o con una lista civica. I dem spiazzati da Renzi (“Siamo il partito dei gazebo”).

Le dimissioni sono ufficiali. La bandiera bianca no, proprio no. E ora il Pd romano ha paura. Paura del marziano, che può rispuntare dalle urne; nelle primarie, annunciate da Renzi spiazzando tutti,o nelle Comunali, con una sua lista civica. Ieri Ignazio Marino si è ufficialmente dimesso da sindaco di Roma. Ma l’ha fatto con calma, forse studiata, come per fare un altro sberleffo al Pd che l’ha disarcionato.La lettera delle dimissioni è stata consegnata alla presidente del consiglio comunale, la dem Valeria Baglio, “solo” attorno alle 15. Proprio quando erano già in diversi a sospettare un nuovo rinvio, il chirurgo ha certificato l’addio,iniziando il conto alla rovescia dei suoi ultimi venti giorni da sindaco (termine entro cui potrebbe ritirarle). (altro…)

Read Full Post »

renzi-orfini

Raccontano gli annali che Vieceslav Michailovic Skriabin detto Molotov, cioè Martello, non fosse proprio un fulmine di guerra.Eppure fu praticamente l’unico dei bolscevichi che riuscì a sopravvivere a tutte le purghe di Stalin. Il perché lo spiegò quella serpe di Kruscev nel suo Rapporto sui crimini del Piccolo Padre al XX Congresso del Pcus: il sedicente Martello era più bravo a farsi pestare che a pestare, tant’è che al Cremlino lo chiamavano tutti Culo di Piombo. Quando Stalin era nervoso, lo convocava in ufficio e lo prendeva a calci nel sedere.Era il suo modo di sfogarsi, per scaricare la tensione. (altro…)

Read Full Post »

Scusate

Read Full Post »

Crozza

Read Full Post »

idem

Ahiahiahi, signor Renzi, lei mi cade sulle cene! L’altro giorno, quando il premier & C.hanno preteso le dimissioni del sindaco Marino per aver mentito su qualche cena da poche centinaia di euro ciascuna, avevamo come il sospetto che la scelta di alzare improvvisamente l’asticella dell’etica pubblica si sarebbe rivelata un boomerang, o almeno un pericoloso precedente per molti. Infatti. Il nostro Davide Vecchi è andato a controllare quanto spendeva Renzi in cene “di rappresentanza” da presidente della Provincia e poi da sindaco di Firenze. (altro…)

Read Full Post »

Older Posts »