Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘ingiustizie’

La mappa delle proteste

L’intervista.
Aluã de Moura, leader del movimento “Passe livre”: “Per gli studenti e i poveri i bus costano troppo”.

Ieri, dopo le violenze di giovedì scorso sullo sfondo di Nigeria-Uruguay, il programma dei manifestanti della città da cui tutto è partito — a Salvador nel 2003 cominciò la protesta contro il caro trasporti in Brasile — appariva simbolico. Il percorso dei ventimila attivisti si snodava tra l’albergo che ospita i dirigenti della Fifa e il quartiere commerciale di Iguatemi, lontano dall’Arena Fonte Nova, dove l’Italia sfidava la Seleçao in uno stadio simbolo dello sperpero di denaro pubblico per il Mondiale 2014: spese moltiplicate fino a 225 milioni di euro, parte della copertura danneggiata un mese fa dalla pioggia, alcuni posti dai quali non si vede il campo. (altro…)

Read Full Post »

Moisés Naim– non esattamente un ‘indignato confuso’ – sui movimenti del 2011:

«Uno degli errori più gravi che si possano commettere oggi è pensare che tutto quello che sta accadendo si riduca semplicemente a qualche giovane ribelle o a qualche hippy smarrito. Può darsi invece che questi movimenti riflettano delle domande più sentite e permanenti: le loro aspirazioni, rivendicazioni e proteste – la disuguaglianza, l’ingiustizia, la mancanza di dignità – permarranno molto presenti. Ritenere che si tratti di proteste generiche e passeggere può indurre a commettere errori gravi.

Un’altra cosa che sta accadendo è che oggi tutti sappiamo di più. I più potenti devono stare molto attenti e tenere ben presente che ora ci sono a disposizione dei meccanismi molto più sensibili per individuare le menzogne. Oggi è molto più difficile che in passato ingannare le persone. Avviene ancora, ma meno impunemente che in passato. La trasparenza è qui per restare.

Noi, i cittadini, oggi capiamo di che cosa ci stanno parlando e, inoltre, abbiamo imparato a leggere tra le righe dei discorsi e delle promesse e sappiamo quindi che cosa ci stanno dicendo veramente.

E’ sorta una rinfrescante ipersensibilità alle bugie e alla mancanza di sincerità. Le manifestazioni che abbiamo visto nelle varie parti del mondo sono intrise di una nuova e furibonda allergia alla falsità. E di una iraconda intolleranza alla disuguaglianza».

Da PIOVONO RANE di Alessandro Gilioli

Read Full Post »