Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘inquisiti’

alfanoAL GOVERNO Da Castiglione ad Azzollini, da Formigoni a Lupi: sono solo alcuni dei big capitanati dal prode Alfano. Colonne dell’esecutivo guidato da Matteo Renzi, protagonisti nonostante i problemi con la giustizia. Anche se, ora, rischiano un po’ di ombra grazie all’arrivo di Verdini e dei suoi.

Se non ci fosse Ncd! Benché già assurdo che esista Alfano (foto 1), a fine 2013 alcuni pidiellini si scoprirono “alfaniani”, e diversamente berlusconiani. In cambio del ministero degli Interni per il capo,sostennero Letta, al quale dobbiamo la scelta di imbarcare Lorenzin (foto 2) che, forte del suo diploma di maturità classica,divenne ministro della Sanità, poi confermata  da Renzi per la manifesta incompetenza che la parifica agli altri componenti del suo esecutivo. (altro…)

Read Full Post »

Natangelo

Read Full Post »

PdHa ragione Matteo Renzi: l’Italia cresce e anche con un’invidiabile velocità. Il guaio è che cresce dove non conviene. In due anni e mezzo di legislatura, nonostante la decadenza del pregiudicato Silvio Berlusconi, in Parlamento è cresciuto a dismisura il numero di indagati, imputati e condannati.
AGLI INIZI del 2013, catapultati con i listini blindati del Porcellum per il varo della nuova legislatura, superavano di poco i quaranta (42). Adesso sono ottanta. Senza considerare quelli che hanno problemi con la giustizia amministrativa e, in diversi casi, già hanno restituito dei soldi pubblici. (altro…)

Read Full Post »

Elezioni-Europee

Siccome, con l’Italicum, continueremo a votare per i deputati nominati dai partiti, mentre col Senato delle Autonomie verranno abolite direttamente le elezioni e i senatori li sceglieranno i consigli regionali cioè i partiti, e lo stesso accadrà con la finta abolizione delle province, teniamoci strette le elezioni europee, che rischiano di essere le sole democratiche con quelle comunali. Si vota col proporzionale e i candidati, ovviamente scelti dai partiti (a parte i 5Stelle, che li han fatti selezionare dagli iscritti al blog di Grillo), dovranno sudarsi le preferenze a una a una. È il caso dunque di conoscerli un po’ meglio e, nel caso, di evitarli. Salvo smentite, pare che le sole liste senza inquisiti né condannati siano 5Stelle, Verdi-Green Italia e la Lega Nord (l’Altra Europa con Tsipras schiera invece Luca Casarini, che rivendica le sue condanne per manifestazioni proibite, blocchi ferroviari e comizi troppo accesi,nulla a che fare coi soldi).  (altro…)

Read Full Post »

Come tutti coloro che da Renzi si aspettavano il governo dei fuoriclasse – se non Baricco Guerra e Farinetti, almeno Gratteri – ero rimasto un po’ deluso dalla lista dei ministri. Ma mi sbagliavo. Quella lista aveva un suo fascino, se paragonata a quella dei sottosegretari. Dai, mi dicevo, vorrai mica che alla Giustizia rimettano un berlusconiano di ferro? Infatti ne hanno messo uno di Ferri. Cosimo Maria Ferri, affiancato da un’altra figura neutrale: il relatore del lodo Alfano. Però il senatore Tonino Gentile, no. Si deve trattare di un refuso. Mai e poi mai il Renzi che conosco farebbe salire a bordo un signore accusato, non più tardi del 19 febbraio scorso, di avere impedito l’uscita di un giornale. (altro…)

Read Full Post »