Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘italia’

italiaminiaturaSfogli le cronache dall’estero e scopri che tutto è grande, nel bene e nel male: una misura da giganti, inversamente proporzionale ai nanetti e alle miseriucole del nostro cortiletto domestico. Un milione e passa di profughi (per metà siriani) accolti in pochi mesi dalla Germania con problemi epocali di accoglienza e sostenibilità, come dimostra la folle notte di Capodanno dei mille immigrati nella piazza centrale di Colonia, e la Merkel che si gioca tutto con questo azzardo grandioso e terribile che potrebbe costarle la sconfitta alle Amministrative di primavera e alle Politiche dell’anno prossimo dopo 10 anni di regno incontrastato. Le polizie e i servizi segreti di Francia, Belgio e Germania che si interrogano sulle forme migliori di collaborazione contro il nuovo nemico, invisibile e inafferrabile, che approfitta delle regole-base della nostra civiltà per colpirci senza pietà (esempio: se un libico o un siriano in fuga dall’Isis, dunque rifugiato già riconosciuto o richiedente asilo, dunque residente in uno dei nostri paesi con pieno diritto, minaccia la sicurezza nazionale ed europea perché vicino all’estremismo islamista, dove lo espelliamo, non potendolo rispedire nelle fauci del Califfo?). L’Europa del Nord che si chiude in se stessa, attanagliata da paure tutt’altro che ingiustificate e ridiscute la regola numero 1 della convivenza continentale: la libera circolazione delle persone statuita a Schengen. (altro…)

Annunci

Read Full Post »

frecciarossaFrecciarossa Milano-Roma, ieri. Salgo a Firenze alle14.04 con due amici e colleghi. Treno semivuoto, solita temperatura polare (Trenitalia non conosce mezze misure fra +50 e -20 gradi: o caldo equatoriano,quando l’aria condizionata non funziona, o cella frigorifera).Entro nella toilette e chiudo la porta,o almeno questa è l’impressione che ho. Ma, proprio mentre inizio a fare le mie cose, la porta si riapre. Non funziona. E vabbè, ordinaria amministrazione. Pigio “Acqua”,ma non viene giù niente.E vabbè, ordinaria amministrazione. Mi siedo al mio posto e appoggio il giornale sul tavolino. I piedi mi si incollano al pavimento, dove noto tracce mesozoiche di un liquido nero e appiccicoso.E vabbè,ordinaria amministrazione. Prelevo il giornale, ma anche quello è diventato un tutt’uno col tavolino: stesse tracce preistoriche a presa rapida. E vabbè, ordinaria amministrazione. Arriva la controllora, molto compresa nella parte.Scruta e riscruta sul display del mio cellulare il codice Pnr del mio biglietto elettronico, e con un certo disappunto non trova nulla da obiettare: quel posto è proprio il mio.

(altro…)

Read Full Post »

Bankitalia La pubblica amministrazione collabora poco e male con l’antiriciclaggio.

Il paradosso è che mentre settori non proprio cristallini come quello dei giochi iniziano a collaborare con l’autorità antiriciclaggio, la Pubblica amministrazione resta sorda a ogni richiamo. La denuncia arriva dal rapporto annuale dell’Uif di Bankitalia, presentato ieri a Roma:“Gli uffici della Pubblica amministrazione, particolarmente esposti all’incidenza della corruzione nei settori degli appalti e dei finanziamenti pubblici, mostrano scarsa sensibilità per l’antiriciclaggio, malgrado da sempre siano compresi tra i soggetti obbligati alla segnalazione. Questo ne accresce la vulnerabilità”. (altro…)

Read Full Post »

ellekappa

Read Full Post »

DissestoPRESADIRETTA torna in onda con un’inchiesta dedicata al dissesto idrogeologico in un viaggio che attraversa il paese da sud a nord, dalla Calabria fino alla Liguria.

Le telecamere di PRESADIRETTA denunciano come sotto le frane non restano solo case, scuole, strade, ma il futuro stesso dell’Italia.

Un tesoro di potenzialità che potrebbe  produrre ricchezza e posti di lavoro: l’arte, il cibo, l’agricoltura, il paesaggio se solo fossero difesi e valorizzati, renderebbero più ricco il nostro paese. (altro…)

Read Full Post »

VignettaCommovente questa appassionata difesa della libertà assoluta di satira da parte dei peggiori censori italioti. Gente che per vent’anni ha leccato politici e potenti di ogni colore, praticato e giustificato censure, chiesto e ottenuto la cancellazione di programmi in tv fino alla totale abolizione della satira dalla Rai, si lancia ora come scudo umano a protezione dei corpi ormai esanimi dei giornalisti e vignettisti di Charlie Hebdo, quindi a costo e rischio zero, difendendo il diritto-dovere della satira di attaccare chiunque, senza limiti di tono né di buon gusto, foss’anche una divinità o un’intera religione, in qualunque parte del mondo. Purché, of course, non in Italia. Il loro motto è: scherza coi fanti e pure coi santi, ma lascia stare i politici italiani.  (altro…)

Read Full Post »

RenziMolti Paesi, in questo mondo difficile, hanno vari problemi. Ma solo l’Italia li ha tutti: istituzioni, governo, Parlamento, partiti, economia e le sue tre parti fondamentali: impresa, lavoro, consumo.

E anche l’immigrazione (accogliere o respingere) i giovani (senza scuola e senza lavoro), gli anziani (le pensioni, esagerate o ridicole), la salute (l’intero Paese). Questa sorta di miracolo negativo è avvenuto per la curiosa idea di riverniciare un treno fermo nella strana convinzione che, una volta cambiato aspetto, il treno fermo avrebbe ripreso la corsa, applaudito da tutti. Riverniciare un treno fermo è un progetto non rapidissimo, persino se si adotta l’espediente (che favorisce gli errori) di accelerare ogni gesto, come nelle vecchie comiche. MA IL VERO punto negativo è che non serve. Esempio: tutto il tempo e il costo impiegato finora per abolire il Senato non ha abolito il Senato. (altro…)

Read Full Post »

Older Posts »