Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘la grande bellezza’

La grande Bruttezza

NUOTARE NEL FANGO PER I MONDIALI DEL 2009, NEI PRESSI DI TOR VERGATA, A ROMA, SAREBBE DOVUTO SORGERE UN COMPLESSO SPORTIVO PROGETTATO DALL’A RCHISTAR CALATRAVA. DOPO 7 ANNI E 250 MILIONI BUTTATI, RESTA UNA DISCARICA A CIELO APERTO.

In cima alla gradinata c’è un operaio con la pettorina arancione e la carriola. Si sposta da un punto all’altro della struttura con fare affaccendato, ma risulta difficile capire quale mansione stia svolgendo. E non per mettere in dubbio le sue capacità o la sua voglia di lavorare, ma perchè in questo posto che sembra ai confini del mondo non c’è nulla da fare. Siamo al centro della grande vela, quella che accoglie nella Capitale chi arriva da Napoli lungo l’autostrada A1, un reticolato che si snoda fino al cielo e che sembra un’installazione avveniristica dal fascino oscuro. (altro…)

Read Full Post »

Read Full Post »

MannelliDopo gli Oscar per i migliori film, ci vorrebbe un Oscaretto per i migliori commenti italiani agli Oscar. Provinciali, retorici, cialtroni, pizzaemandolineschi. Un po’ come dopo le partite dei Mondiali quando vince l’Italia: il patriottismo ritrovato, l’orgoglio tricolore, il riscatto nazionale, l’ottimismo della volontà, la metafora del Paese che rinasce, il sole sui colli fatali di Roma. Questa volta però, con l’Oscar a La grande bellezza, c’è un di più: l’esultanza di chi s’è fermato al titolo, senza capire che è paradossale come tutto il film. Ecco: quello di Sorrentino è il miglior film straniero anche e soprattutto in Italia. (altro…)

Read Full Post »

La grande bellezza

È un po’ come quando la gente esulta perché in quello stesso bar qualcuno ha vinto all’Enalotto: un misto di tenerezza e follia, perché il neovincitore è uno sconosciuto e dunque la sua vittoria non cambierà la vita di chi sta esultando. Qui però, oltre alla sensazione di straniamento, c’è forse un po’ di malafede. La vittoria di Paolo Sorrentino ha ispirato una quantità torrenziale di felicitazioni illustri (o pseudo-tali): un esercito di chi è felice davvero e di chi simula invece entusiasmo per mettere il cappello sul successo altrui. Magari sfruttandone la scia, magari elemosinando uno strapuntino di attenzione. (altro…)

Read Full Post »

Sorrentino

Sorrentino: “Ripagato di 15 anni di fatiche ma ora provo a ripartire da zero”.

Il regista premiato a Hollywood per il miglior film straniero dell’anno È il più importante riconoscimento all’artista e al nostro cinema L’ultima volta era accaduto nel ’99 con Benigni e “La vita è bella”.

SI FA in fretta una tazza di caffè Kimbo portato da casa e corre con il figlio Carlo, il produttore Nicola Giuliano e un amico di Napoli al bar italiano di Rodeo Drive, dove trasmettono la diretta di Livorno-Napoli. Impreca all’autorete del portiere Reina, sotto lo sguardo interrogativo degli avventori, e commenta alla fine con Nicola: «Speriamo che stasera vada meglio». Tanto per non dimenticare che anche il cinema è un gioco, uno dei più belli inventati dagli uomini, magari. (altro…)

Read Full Post »

Ma ti pare possibile, sospirava al telefono un amico dopo l’Oscar a «La Grande Bellezza», che per gli altri noi siamo sempre e soltanto la nostalgia del passato, la decadenza infinita, i monumenti che cadono, i mosaici che si scrostano, l’antica Roma e la Roma dei papi, entrambe manipolate nel ricordo e inscatolate dagli stranieri dentro una sequela di luoghi comuni? Ti pare possibile che di un’Italia senza gladiatori, pizzaioli, pittori, mandolinisti, tenori, sarti, ruffiani, avvelenatori rinascimentali e playboy della mutua non interessi niente a nessuno? Ti rassicura questo rinchiuderci in un eterno cliché per compiacere i pregiudizi degli altri nei nostri confronti? (altro…)

Read Full Post »

Sorrentino

Il regista: «Grazie a Fellini, Martin Scorsese e Diego Armando Maradona».

«La Grande Bellezza» di Paolo Sorrentino ha vinto l’Oscar per il miglior film straniero.

L’Oscar torna in Italia dopo 15 anni. L’ultimo ad aver conquistato la statuetta era stato Roberto Benigni con «La vita è bella» nel 1999. Ad annunciare la vittoria della «Grande Bellezza» sono stati Ewan McGregor e Viola Dacis. Sorrentino ha ricevuto il premio insieme a un entusiasta Toni Servillo e il produttore Nicola Giuliano.    (altro…)

Read Full Post »