Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘la rivolta dei forconi’

I trasportatori e i pescatori in Sicilia. I produttori del latte in Sardegna. Ma anche i cassintegrati, i disoccupati e gli studenti.
Il movimento dei forconi non nasce ieri: è frutto di una tensione che in questi anni è andata crescendo nelle aree sottosvilupate del paese. Le regioni lasciate a se stesse: la Sardegna in cui chiudevano le aziende e dove si pagano quattro soldi per il latte di pecora.
La Sicilia degli sprechi dell’amministrazione regionale, delle clientele e della mafia. Ma anche dove gli agrocoltori non riescono più ad andare avanti: anche loro non rientrano nei costi per la produzione del grano, della frutta.
La regione del ponte sullo stretto dove però intere tratte della ferrovia sono a binario unico.
Tutto questo si sapeva da anni: dei forconi in Sardegna aveva parlatoAnnozero a maggio.
Dei problemi dei trasportatori ne aveva parlato sempre Annozero nella puntata del 2009 “corri, bisonte corri”. La concorrenza dei camionisti dell’est, i pochi controlli, il dover lavorare troppe ore, senza riposo a sufficienza. Anche loro nella morsa tra concorrenza spietata e grande distribuzione che impone i ritmi dei carichi. (altro…)

Read Full Post »

Undicesimo appuntamento con il programma di Michele Santoro dedicato alle proteste di agricoltori, pescatori, autotrasportatori e commercianti. Ospiti in studio Enrico Letta (Pd), Roberto Castelli (Lega Nord) e Maurizio Zamparini (fondatore del Movimento per la gente).

Le rassicurazioni del governo Monti al Paese e all’Europa sono inversamente proporzionali al senso di sicurezza e stabilità degli italiani. L’Italia sembra esplodere: la miccia è stata accesa dalmovimento dei forconi in Sicilia. A questa, si è aggiunta la protesta di agricoltori, pastori, autotrasportatori, commercianti, pescatori e commercianti.  Nella puntata di stasera di Servizio Pubblico si parlerà proprio di questi movimenti di piazza, tra le voci più critiche al governo Monti. In studio, ospiti di Michele Santoro, ci saranno Enrico Letta (Partito Democratico), Roberto Castelli (Lega Nord) eMaurizio Zamparini, presidente del Palermo, in veste di fondatore del Movimento per la gente. In collegamento dalla Sardegna, Sandro Ruotolo darà spazio al movimento dei pastori sardi che hanno occupato il comune di Siliqua, in provincia di Cagliari. (altro…)

Read Full Post »

Non è certo la prima volta che una rivolta spontanea nata sul territorio punta su Roma e sul Palazzo. Eppure il movimento scaltramente denominatosi «dei forconi», a evocare la ribellione violenta contro il sistema, ha messo in scena episodi che in Italia non si erano ancora visti, se non a Terzigno, nei giorni della rivolta dei rifiuti. La bandiera italiana, per la prima volta, viene bruciata nelle piazze. E non nel Nord leghista — dove pure il tricolore è stato talora svillaneggiato — ma al Sud. Il raffronto con la Primavera araba, come se a Roma fossero al governo un Gheddafi o un Assad, è all’evidenza una sciocchezza tale che non merita di essere discussa. Ma anche il paragone con gli Indignados di Madrid è improprio. Quello era un movimento che chiedeva una riforma del sistema politico spagnolo e l’apertura di nuovi spazi sociali ed economici. (altro…)

Read Full Post »