Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘la terra dei fuochi’

terra-fuochi-napoli

Sarebbe cosa buona e giusta se questa sera, nel suo ottavo messaggio di fine anno, il presidente della Repubblica trovasse il modo di rivolgersi alle mamme della Terra dei fuochi che hanno perduto i loro bimbi ghermiti dai tumori generati dalla marea dei rifiuti tossici sotterrati. Sarebbe un fortissimo segno di attenzione se Giorgio Napolitano, rivolto a quelle giovani donne, ritratti impietriti del dolore e del coraggio, dicesse loro qualcosa come: ho ricevuto le 150 mila cartoline con le immagini dei vostri figli e vi rispondo solo adesso poiché voglio che tutta l’Italia sappia quale immenso danno sia derivato dal patto tra politica criminale e crimine organizzato, con lo Stato che ha finto di non vedere, ma sappiate che d’ora in poi le istituzioni che io rappresento saranno al vostro fianco. (altro…)

Read Full Post »

Il fiume umano

LA TERRA DEI FUOCHI IN PIAZZA A NAPOLI. IL CORTEO, CON LE FOTO DEI BIMBI MORTI E DEI COMMISSARI STRAORDINARI, ATTACCA LO “STATO COMPLICE” E IL QUIRINALE.

Napoli – È il giorno della rabbia. È il giorno della protesta della Terra dei Fuochi “contro quello Stato che avrebbe dovuto proteggerci e invece è stato complice dell’avvelenamento”, grida un ragazzo avvolto in una bandiera arcobaleno. Lo Stato incarnato dalle foto con cui si è deciso di aprire il corteo “Fiume in piena” e “Stop Biocidio” a Napoli, la manifestazione organizzata da comitati civici e associazioni senza bollini di partito e con la benedizione di tutti i Vescovi della Campania, per chiedere le bonifiche dei territori devastati dallo sversamento dei rifiuti tossici e per scongiurare nuovi inceneritori. (altro…)

Read Full Post »

I casiNAPOLI— «Bevi Napoli e poi muori. Acqua contaminata ovunque… Nessuna zona è sicura », titola l’Espresso nel numero in edicola questa mattina. In un lungo reportage, il settimanale ricostruisce nei dettagli lo studio sull’inquinamento nelle province di Napoli e Caserta realizzato dal comando della Us Navy del capoluogo campano tra il 2009 e il 2011. Un lavoro costato 30 milioni di dollari che ha prodotto risultati definiti «inediti e sconvolgenti» sui quali, adesso, esplode la polemica. Secondo gli esperti americani, in tutta la regione si dovrebbe usare acqua minerale «per bere, cucinare, fare il ghiaccio e anche lavarsi i denti». Le istituzioni locali però insorgono. Il Comune di Napoli replica che l’acqua erogata in città «risulta controllata e potabile, i dati delle analisi sono pubblici e consultabili sul sito dell’azienda Abc», mentre la Regione difende la qualità dei prodotti locali e si dice pronta ad azioni legali a tutela «dei cittadini, dei produttori e delle
istituzioni». (altro…)

Read Full Post »

Ci vorrebbe un intero dipartimento universitario in scienze della comunicazione per provare a ricostruire la storia paradossale della “Terra dei fuochi” prima che si chiamasse “Terra dei fuochi”, conquistando un marchio (a suo modo) così affascinante, e vendibile nei titoli di giornale. Per esempio: secondo l’ambientalista Massimo Scalia, ex presidente della Commissione parlamentare sulle ecomafie, le catastrofiche rivelazioni del camorrista Schiavone sull’interramento di rifiuti tossici in Campania risalgono a ben prima della sua audizione (secretata) con quella Commissione; furono pronunciate pubblicamente già nel 1995 nel corso di un processo. Perché lo scandalo non esplose allora? E perché non esplose dopo la circostanziata, fremente denuncia di Roberto Saviano (“Vieni via con me”, novembre 2010) di fronte a dieci milioni di persone? (altro…)

Read Full Post »