Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘leggi’

Annunci

Read Full Post »

Lo studio di Openpolis per Repubblica spiega che su 10 leggi approvate, 8 arrivano dal governo: il nuovo corso della repubblica, non più parlamentare ma bloccata attorno all’esecutivo, è già in corso, senza dover aspettare l’esito del referendum sul DDL Boschi.
Già oggi, insomma, il Parlamento è composto da peones che magari si conquistano un giorno da leoni con un emendamento a favore del governo (vedo caso Cociancich).
Ma non solo il Parlamento che ha mutato pelle: tutto il paese si è adeguato al nuovo corso.
I giovani senza lavoro, quelli laureati fanno fatica a trovare un posto, quando possono se ne vanno all’estero. (altro…)

Read Full Post »

Il Governo si vanta di aver approvato nel 2015 Leggi come nessuno prima.
Ed è vero: nessuno aveva mai osato tanto a favore di partiti, evasori e delinquenti.
Chapeau!

– La Legge Boccadutri per eludere i controlli e accedere a 45 milioni di euro di rimborsi elettorali: una legge per violare la legge. Resterà senz’altro nella storia.
– Il decreto legislativo “salva-evasori” che ha salvato dai processi i dirigenti di Ilva e Sisal. Neanche il peggior Berlusconi.
– Il reato di falso in bilancio più debole della storia: record (negativo) certificato dalla Cassazione.
(altro…)

Read Full Post »

matteo-renzi

 

 

 

 

Ma chi le fa le leggi? La domanda sorge spontanea dopo l’ennesimo buco scoperto nell’ennesima norma – quella sul falso in bilancio – che sortisce il risultato esattamente opposto a quello annunciato. Non che i legislatori dell’ultimo ventennio, cioè i governi attraverso i decreti e le maggioranze parlamentari tramite i disegni di legge, abbiano mai brillato per competenza. Ma neppure la scalcinata tradizione legislativa nazionale aveva mai conosciuto una stagione così cialtronesca e ciabattona. Non c’è legge o decreto che, una volta approvato, non venga seguito da polemiche sugli effetti indesiderati (almeno a parole) che produce all’insaputa (così assicurano lorsignori) da chi l’ha firmato e votato, col contorno di sospetti sulle manine o manone che hanno inserito emendamenti last minute e sulle teste vuote che non li hanno notati. (altro…)

Read Full Post »

Falso in bilancio

IL FALSO IN BILANCIO E LA NORMA SUL VOTO DI SCAMBIO HANNO GIÀ UCCISO UN PROCESSO A TESTA. ORA TOCCA ALLE ALTRE.

La massima di Otto von Bismark è talmente famosa da essere passata quasi in proverbio: “Meno le persone sanno di come vengono fatte leggi e salsicce, meglio dormono la notte”. Magari per le salsicce è più difficile, ma spesso come sono fatte le leggi lo si scopre anche dagli effetti: l’ultimo caso – svelato ieri da Luigi Ferrarella sul Corriere della Sera – è che la legge sul falso in bilancio di Matteo Renzi, venduta come un’inversione di rotta rispetto ai tempi del Caimano, in realtà è per alcuni aspetti anche peggio di quella di Berlusconi. Grazie a una dimenticanza, diciamo così, riguardante le stime palesemente sballate di alcuni asset (il valore, ad esempio, di magazzini, immobili, ammortamento dei crediti), i fratelli Crespi – tra cui Luigi, ex sondaggista del Cavaliere – sono stati assolti in Cassazione per la bancarotta di Hdc: la nuova legge non comprende più come reato i comportamenti che avevano causato la condanna in secondo grado, dice la Suprema Corte. (altro…)

Read Full Post »

Anche se ogni tanto la giustizia italiana fa disperare, restano intatti i suoi pilastri: certezza e rapidità. Della rapidità parleremo dopo, senza fretta. Della certezza abbiamo avuto l’ennesima dimostrazione ieri, quando il Tar della Campania ha reinsediato Giggino de Magistris sullo scranno di sindaco di Napoli, da cui era stato scalzato in seguito a una sentenza di condanna. Noi banali pensavamo che per restituirgli la poltrona occorresse attendere un giudizio assolutorio di appello e invece non si finisce mai di imparare. Intendiamoci: i giudici amministrativi avranno tutte le ragioni tecniche del mondo ed è possibile che la legge Severino (che fa decadere dalla carica) si applichi solo ai parlamentari condannati in via definitiva come Berlusconi e non ai Giggini che hanno perso in primo grado. Ma è proprio questo il problema: che le leggi nostrane sono scritte così male da consentire indifferentemente a tutti di avere torto o ragione.   (altro…)

Read Full Post »

IL SOSTEGNO che i vertici della Chiesa continuano a dare a Berlusconi è non solo uno scandalo, ma sta sfiorando l’incomprensibile. Che altro deve fare il capo di governo, perché i custodi del cattolicesimo dicano la nuda parola: “Ora basta”? Qualcosa succede nel loro animo quando leggono le telefonate di un Premier che traffica favori, nomine, affari, con canaglie e strozzini? Non sono sufficienti le accuse di aver prostituito minorenni, di svilire la carica dimenticando la disciplina e l’onore cui la Costituzione obbliga gli uomini di Stato? (altro…)

Read Full Post »

Older Posts »