Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘licenziamenti statali’

Sentenza della Cassazione: la legge Fornero e il Jobs Act inapplicabili per i dipendenti della Pa Confermata la posizione del governo, per i giudici è “funzionale all’imparzialità dell’amministrazione”.

ROMA – Stavolta la Cassazione dice no. L’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori vale ancora, in senso pieno, per gli statali. Ai dipendenti pubblici non si applica la Fornero e neanche il Jobs Act. In caso dunque di licenziamento senza giusta causa o giustificato motivo, il giudice dovrà disporre il reintegro. E non il mero risarcimento, come invece accade – in misura prevalente, tranne i casi di discriminazione – per i lavoratori del settore privato.
La sentenza 11868 della Sezione Lavoro, depositata ieri, contraddice la 24157, depositata il 26 novembre scorso, nella quale la stessa Corte stabiliva che le nuove norme introdotte dalla Fornero (reintegro in casi limitati) si applicano anche al pubblico impiego «contrattualizzato».

(altro…)

Read Full Post »

La domanda è semplice: le nuove regole sui licenziamenti devono essere valide per tutti i lavoratori dipendenti oppure a quelli pubblici deve essere riservato un trattamento diverso e in sostanza più favorevole? Il quesito ce lo trasciniamo dietro da quando il governo ha approvato in consiglio dei ministri la riforma del mercato del lavoro, il 23 marzo. Nel governo ci sono due scuole di pensiero. Quella del ministro del Lavoro, Elsa Fornero, favorevole a regole il più possibile uniformi. Quella del collega della Pubblica amministrazione, Filippo Patroni Griffi, deciso invece a difendere la specificità dei dipendenti pubblici. Al punto da aver firmato, il 4 maggio, un accordo con i sindacati che sui licenziamenti illegittimi per motivi disciplinari non prevede la possibilità che il giudice disponga l’indennizzo, come dice invece la riforma Fornero, ma lascia immutato il diritto al reintegro. (altro…)

Read Full Post »