Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘mafia’

C’è un equivoco di fondo nel parlato politico.
A proposito delle prime indagini sulla morte di Paolo Borsellino si parla delle troppe “incertezze e degli errori” (parole del presidente Mattarella): parafrasi per non dire chiaramente, di fronte al paese del depistaggio da parte di un pezzo dello stato che hanno indirizzato le indagini verso una direzione precisa. Responsabili della strage erano solo ed esclusivamente i mafiosi, non i Graviano, quelli che avevano detto di aver il paese in mano grazie a quello delle televisioni. L’amico del paesano Dell’Utri. (altro…)

Read Full Post »

Vandalizzate le immagini alla memoria del giudice davanti a due diversi istituti scolastici del capoluogo siciliano. Prima è stato distrutto il busto del magistrato davanti ad una scuola allo Zen distrutto, poi è stato dato alle fiamme un cartellone con la foto dello stesso giudice. La preside: “Non è una ragazzata. Non so fino a che punto possano essere stati ragazzi”. Il sindaco: “Questi comportamenti confermano che c’è ancora molto fare ma che siamo davanti a un fenomeno che dimostra il nervosismo di ambienti arroganti e mafiosi che non si rassegnano all’inevitabile sconfitta”. (altro…)

Read Full Post »

L’allarme del procuratore antimafia Roberti“la mafia è presente in tutti i settori nevralgici dello stato. Legami con massoneria e servizi”.
Ho letto i commenti di molti utenti a questa notizia, sui social: il più comune era“hanno scoperto l’acqua calda”.
Come a dire che la percezione dell’italiano medio conferma in pieno il grido di allarme per cui le mafie non solo si sono infiltrate in settori dell’imprenditoria, ma stanno sostituendosi ai servizi dello stato. (altro…)

Read Full Post »

Strage di Via D'Amelio

Read Full Post »

La mafia non è solo traffico di droga, estorsioni, racket, prostituzione.

La mafia in questi anni è entrata nelle banche, nella finanza, nell’imprenditoria, grazie alla crisi e alla sua disponibilità di liquidi.

Ma, come ha raccontato il servizio di Presa diretta (dove si parlava tra l’altro del caso Xylella), i boss hanno messo le mani anche sui fondi per l’agricoltura: da questo business nasce l’agguato al presidente del parco dei Nebrodi, Giuseppe Antoci.
Si è salvato solo grazie alla sua scorta: ora, come le lacrime del coccodrillo, arriva la solidarietà dei politici e dei partiti. (altro…)

Read Full Post »

Intervistare il figlio di Totò Riina è un colpo giornalistico. Non come lo sarebbe una conversazione col padre, ma quasi. Eppure, appena lo fa Bruno Vespa, diventa subito una cosa immonda. Rosy Bindi parla di negazionismo, la sorella di Falcone è costernata e Bersani per protesta annulla la sua presenza a «Porta a Porta», gettando sicuramente nella disperazione legioni di fan. Vespa ha tante colpe, dai risotti di D’Alema alla criminologa Bruzzone incombente sulle nostri notti come un incubo. Ma come già accadde coi Casamonica, incontrare il Male Assoluto fa parte del suo mestiere. Quale giornalista sarebbe così pazzo da rifiutare una chiacchierata col califfo dell’Isis? Fallaci, Biagi e Montanelli intervistarono tiranni e banditi alla macchia. (altro…)

Read Full Post »

Mafia

Oltre 30mila persone a Messina, ma altre migliaia da Napoli a Reggio Emilia, da Firenze a Torino. Rosy Bindi: “La mafia ha cambiato strategia: uccide meno, ma è più capace di penetrare”.

Dagli oltre 30mila di Messina ai 4mila di Reggio Emilia fino ai 7mila di Torino. E poi Firenze,Napoli. L’Italia, da Nord a Sud, ricorda la 900 vittime innocenti della mafia in occasione della 21esima Giornata a loro dedicata. Oltre 350mila persone si sono ritrovate in piazza in diverse città d’Italia per l’iniziativa nazionale organizzata da Libera. In programma appuntamenti in oltre 2mila luoghi: scuole, fabbriche carceri, parrocchie. (altro…)

Read Full Post »

Older Posts »