Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Marco Ansaldo’

Il caso.

Dall’Osce un primo bilancio sui presunti brogli. L’opposizione ricorre. Erdogan: “Non sono un dittatore”.

ISTANBUL – «Fate un’indagine sulla regolarità del referendum». «Una proposta inaccettabile». Siamo a un dialogo, e a uno scontro, ormai surreali fra Europa e Turchia. Due mondi che si sono annusati a lungo, e ora rischiano di separarsi definitivamente. Soprattutto dopo il nuovo invito di Tayyip Erdogan a procedere con un altro referendum, questa volta sulla permanenza di Ankara nei negoziati di adesione alla Ue.
Ma è ancora la regolarità del voto di domenica a tenere banco.

(altro…)

Read Full Post »

PapaBergoglio parla sul volo di ritorno da Cracovia “La violenza è ovunque, anche tra i cattolici”.

ROMA – «Guardavo la Madonna, e ho mancato il gradino. Così mi sono lasciato cadere, e mi sono salvato». È un Papa in forma, e per nulla ammaccato quello che spiega la sua caduta dell’altro giorno davanti all’immagine della Vergine al santuario di Czestochowa. Poi Francesco si fa serio, e affronta i temi importanti del viaggio appena terminato. «L’Islam non è terrorista. Non è vero e non è giusto identificarlo così. Ci sono gruppetti fondamentalisti.

(altro…)

Read Full Post »

L’incontro al summit umanitario dell’Onu a Istanbul L’appello: “Mobilitazione per far cessare le guerre”.

ISTANBUL – Gli aiuti umanitari così non funzionano. Nel mondo le guerre si moltiplicano, la gente muore, gli sfollati hanno raggiunto il numero di 60 milioni, e le persone in cerca di assistenza sono 130 milioni. Tuonano dal palco del primo Vertice umanitario mondiale di Istanbul due big come Angela Merkel e Recep Tayyip Erdogan. Spesso contrapposti, ma a volte in sintonia. E più che mai ora, dopo l’accordo Europa-Ankara sul contenimento dei migranti. Anche se la Cancelliera non ha risparmiato parole dure sulla deriva autoritaria del presidente turco. «Ho espresso seria preoccupazione – ha spiegato la Merkel – per l’approvazione della norma che prevede la revoca dell’immunità parlamentare. La Turchia ha bisogno di un sistema giudiziario e di una stampa indipendenti, e di un parlamento forte». E sulla liberalizzazione dei visti ha aggiunto: «La Turchia deve soddisfare tutte le condizioni».

(altro…)

Read Full Post »

Questo slideshow richiede JavaScript.

Capaci, 23 maggi 1992I 500 kg di tritolo scoppiano, l’autostrada si alza in un muro di pietre e di fuoco alto dieci metri. I tre agenti che guidano il corteo sulla fiat Croma marrone muoiono carbonizzati: Antonio Montinaro, Vito Schifani, Rocco Di Cillo. La Croma bianca è squassata: risultano maciullati Giovanni Falcone e Francesca Morvillo sui sedili anteriori: si salva, seppure con gravi ferite, l’autista Giuseppe Costanza sul sedile posteriore. Gli altri agenti della Croma blu che chiude il corteo vengono investiti dall’onda d’urto, ma si salvano.

(altro…)

Read Full Post »

La visita

Francesco: “Gli ebrei nostri fratelli maggiori” L’abbraccio con i sopravvissuti della shoah.

ROMA – «Cari fratelli maggiori, shalom». Pace, dice Papa Francesco in ebraico. C’è un lungo applauso, la folla di invitati alla sinagoga di Roma si alza in piedi, pure la prima fila riservata ai sopravvissuti dell’Olocausto. È fatta tutta di ultimi testimoni diretti della Shoah. Da vicino, il Pontefice li accarezza con lo sguardo. Il rabbino capo Riccardo Di Segni osserva Jorge Bergoglio, fa un passo, e c’è un abbraccio. Sorrisi ampi. E un’atmosfera distesa e di vera festa.

(altro…)

Read Full Post »

CITTÀ DEL VATICANO – Una costellazione internazionale contro Papa Francesco. È questo il quadro che emerge, e dai contorni sempre più precisi, mentre gli inquirenti del caso Vatileaks procedono con le loro indagini sui corvi e sui vari filoni dell’inchiesta. Un’idra a più teste. Composta da una cerchia interna al Vaticano, ma attiva pure in Italia, che riunisce pezzi di ecclesiastici di mezzo livello «capaci di prendere la forma dell’acqua » (copyright di un anonimo cardinale), strati di massoneria, ombre di funzionari e faccendieri di vario tipo. E da un vasto gruppo internazionale, fatto di chierici conservatori legati alla dottrina, di confraternite tradizionaliste, di siti agguerritissimi, e di servizi segreti di alcuni importanti Stati.

(altro…)

Read Full Post »

i corvi

Un’altra Vatileaks: fermati monsignor Balda e la lobbista Chaouqui: “Divulgati documenti riservati e registrazioni di Bergoglio, no all’uscita di due libri”.

CITTÀ DEL VATICANO – C’è chi lo definisce il ritorno dei corvi in Vaticano. Ma questa volta la Santa Sede ha chiuso subito il recinto, cercando di impedire che la possibile ondata di un nuovo scandalo per la diffusione di documenti segreti possa erompere in una seconda, imbarazzante Vatileaks.
Un monsignore in cella, Lucio Angel Vallejo Balda, spagnolo, 54 anni, già segretario della Prefettura degli Affari economici della Santa Sede. Una ex collaboratrice laica del Vaticano, Francesca Immacolata Chaouqui, 32 anni, calabrese di padre franco-marocchino, esperta in pubbliche relazioni ed ex membro della Commissione referente sulle strutture economico-amministrative della Santa Sede, anch’essa arrestata, poi rilasciata perché ha collaborato con le indagini. Sono i contorni della nuova bufera giudiziaria scoppiata Oltretevere per la fuga di notizie e di carte finite in inchieste giornalistiche, e ora anche in due libri in uscita.

(altro…)

Read Full Post »

Il coming out di monsignor Charamsa subito sospeso da ogni incarico: “Sant’Uffizio omofobo,basta odio” Il portavoce del Papa:irresponsabile.

CITTA’ DEL VATICANO- Una giornata di fuoco in Vaticano. Con uno scontro durissimo, tutto interno, sui preti gay. E il rischio di veder condizionati i temi in agenda del Sinodo sulla famiglia, che si apre domani nella Santa Sede, considerato come decisivo nel confronto che oppone Papa Francesco ai cardinali conservatori. Entrambi gli schieramenti temono ora un complotto dalla parte avversa.
È da qualche giorno che le polemiche su casi di omosessualità turbano la vigilia dell’importante assemblea. Prima il breve incontro avvenuto durante la visita papale, a Washington, fra il Pontefice e la funzionaria del Kentucky, Kim Davis, arrestata per essersi rifiutata di celebrare nozze gay.

(altro…)

Read Full Post »

Alan

Il racconto dell’agente della Gendarmeria turca protagonista della foto simbolo: “Così l’ho trovato”.

«Q UANDO abbiamo visto questi bambini, inerti, sul bagnasciuga, abbiamo pensato ai nostri figli. Li abbiamo presi dalla sabbia con molta tenerezza, come se stessimo tenendo i nostri piccoli. Per ognuno di questi casi sperimentiamo lo stesso dolore. Ma non possiamo fare niente».
Con grande pietà, facendo il proprio dovere. Parlano, per la prima volta, i poliziotti della Gendarmeria turca che hanno raccolto i corpi di Alan Kurdi e del fratello Galip su una spiaggia poco distante da Bodrum. L’agente che ha preso nelle sue braccia Alan, come si vede nelle immagini della fotografa Nilufer Demir che hanno fatto il giro del mondo e forse impresso una svolta nell’approccio al problema dei profughi, è anch’egli un padre, come ha raccontato a Hurriyet .

(altro…)

Read Full Post »

Papa francesco

Il documento.

Pronto l’Instrumentum Laboris, il testo che sarà alla base dell’assemblea del prossimo autunno “Accordo su un percorso di riconciliazione con i risposati”

Resta il “no” su aborto, eutanasia e teoria gender.

CITTÀ DEL VATICANO – «I Padri sinodali sono invitati a esprimersi con parresìa». Cioè con franchezza, con trasparenza. Senza timidezze e reticenze. Sta in buona parte qui, in questa parola greca usata con forza da Francesco nel suo pontificato (e ribadita ieri dal cardinale Baldisseri), il senso del nuovo documento sulla famiglia presentato ieri in Vaticano. L’Instrumentum Laboris: 78 pagine, 11 capitoli, una preghiera finale. Un testo lungo ora 147 paragrafi rispetto ai 61 della precedente Relatio, messo a punto dal Sinodo in vista dell’assemblea convocata dal 4 al 24 ottobre prossimo. E suddiviso in tre parti (“L’ascolto delle sfide sulla famiglia”, “Il discernimento della vocazione familiare”, “La missione della famiglia oggi”), ognuna per le tre settimane di discussione, prima delle decisioni finali che spetteranno al Papa.
È un documento che mette tutto sul tappeto. A partire dai due temi più controversi e ben noti all’opinione pubblica, già dal Sinodo straordinario dello scorso ottobre. Una sessione servita come base al confronto e alle proposte giunte soprattutto da diocesi e parrocchie, come ha evidenziato Baldisseri, segretario generale del Sinodo, presentando il documento alla stampa.

(altro…)

Read Full Post »

papa-francesco-sorride

La Chiesa di Bergoglio.Dopo la Lumen Fidei scritta due anni fa con Ratzinger, esce la bozza di Laudato si’, prima vera lettera dottrinale del Pontefice. Un testo che sorprende per il suo ambientalismo.

CITTA’ DEL VATICANO. .“Lettera Enciclica Laudato si’ del Santo Padre Francesco sulla cura della casa comune”. C’è il simbolo papale del Pontefice argentino, il suo motto (“Miserando atque eligendo”), e quasi 200 pagine di testo con tanto di citazioni e note. Un’introduzione, sei capitoli, due preghiere finali.
L’Espresso online ieri pomeriggio ha pubblicato una versione integrale dell’Enciclica già battezzata come “verde”, ambientalista, di Jorge Mario Bergoglio, tre giorni prima della presentazione ufficiale in Vaticano. Un testo che, al di là di qualche variazione e limatura finale, sarà molto simile a quello definitivo. Dopo l’uscita del settimanale, il portavoce della Sala stampa della Santa Sede, padre Federico Lombardi, ha rilasciato una dichiarazione: «È stato pubblicato il testo italiano di una bozza dell’Enciclica del Papa “Laudato si’”. Si fa presente che non si tratta del testo finale e che la regola dell’embargo rimane in vigore». Non una smentita del testo anticipato, dunque, di cui presentiamo qui ampi estratti.

(altro…)

Read Full Post »

IrlandaPorporati e teologi riuniti a porte chiuse all’Università Gregoriana di Roma “Riconoscere le coppie se sono stabili”.

ROMA – «Cosa possiamo dire a una gioventù che non si ritrova negli orientamenti della Chiesa? Come dobbiamo impostare una pratica dell’eros? Qui ci troviamo di fronte a problemi con cui fare i conti, altrimenti la gente finirà per allontanarsi».
L’allarme pacato lanciato a metà lavori da un sacerdote e docente scuote i tavoli messi a rettangolo fra i 50 convenuti all’Università Gregoriana di Roma, nella giornata di studio organizzata per il Sinodo dei vescovi previsto in autunno. “Matrimonio e divorzio”, “Sessualità come espressione dell’amore” sono i titoli su cui si discute. Temi di un’attualità bruciante, dopo il sì del referendum in Irlanda sulle nozze gay. Ci sono molti big della Chiesa, come il cardinale Reinhard Marx, arcivescovo di Monaco di Baviera e capo dei vescovi tedeschi, l’arcivescovo di Marsiglia Georges Pontier che è presidente della Conferenza episcopale francese, quello di Havre, Brunin, il vescovo di Dresda, Koch, quello della Bassa Sassonia, Bode, lo svizzero Gmur, il segretario generale dei vescovi tedeschi Langendorfer, teologi emeriti e professori universitari come il presidente della Comunità di Sant’Egidio, Marco Impagliazzo.

(altro…)

Read Full Post »

Papa FrancescoCITTÀ DEL VATICANO .
Meno cardinali in Curia. Tre-quattro grandi poli in cui raggruppare la pletora attuale di dicasteri vaticani. Creazione di un nuovo ufficio dell’Ambiente, caro a un Papa pronto a varare un’Enciclica verde. Più «trasparenza» e «vera collegialità ». Questi i punti principali su cui si sta sviluppando la riforma della Curia, nelle linee delineate in questi giorni dal Consiglio ristretto dei cardinali, il cosiddetto C9 guidato dall’honduregno Oscar Andres Rodriguez Maradiaga, e discusse in Vaticano prima della creazione dei 20 porporati. Ma riuscirà Francesco a far passare la sua nuova rivoluzione, tesa a diminuire il potere dei cardinali curiali, e destinata a causare resistenze e polemiche? Vediamone, intanto, una per una le novità.

(altro…)

Read Full Post »

Papa FrancescoLa relazione del Promotore di giustizia: “In una circostanza i narcos sfuggiti alla cattura per colpa della stampa tedesca” Nel 2014 due casi di pedopornografia e 6 arresti. Nominato un curatore per la scomparsa di Emanuela Orlandi.
CITTA’ DEL VATICANO – Traffico di droga, detenzione di materiale pedopornografico, truffe, furti. Solo mezzo chilometro quadrato di superficie, e reati tutt’altro che consoni a uno Stato santo per definizione. Anzi, proprio di nome. Il Vaticano, la Santa Sede. Crimini però, a quel che si afferma, in gran parte sventati dalla Gendarmeria.
Eppure, a leggere la relazione di apertura dell’anno giudiziario del Tribunale vaticano, presentata ieri dal promotore di giustizia, il professor Gian Piero Milano, i reati «sono purtroppo statisticamente in crescita».

(altro…)

Read Full Post »

Filippine
Filippine.
Raduno oceanico sotto la pioggia nella capitale per l’ultimo appuntamento della visita in Asia di Bergoglio, che supera nei consensi numerici anche il precedente di Wojtyla. “Abbiamo il compito di prote ggere i nostri ragazzi. Impariamo a piangere di fronte ai bambini abusati. Cameron: “Esiste il diritto a offendere la religione”.
MANILA . Papa Francesco con la cerata gialla sotto il vento del tifone arrivato a spazzare Manila. E sette milioni di persone impazzite a salutarlo sul lungomare fino al Rizal Park dove si svolge la messa. Insieme alle lacrime di gioia del cardinale filippino Luis Antonio Tagle, che si mischiano alla pioggia e alla commozione di tutto un popolo accorso per festeggiare l’arrivo del Pontefice argentino.

(altro…)

Read Full Post »

L'arazzoIl mancato saluto a Francesco dopo lo scontro su gay e divorziati La beatificazione di Paolo VI “Seppe cogliere il segno dei tempi”.

CITTÀ DEL VATICANO .
«Dio non ha paura delle novità!». Bisogna anzi «scrutare attentamente i segni dei tempi». Come Paolo VI, «il grande timoniere del Concilio Vaticano II». È noto quanto Jorge Mario Bergoglio ammiri la figura di Giovanni Battista Montini, di cui spesso torna a leggere le biografie che apprezza di più, addirittura consigliandole ai suoi sacerdoti. E con la messa di ieri che ha portato all’onore degli altari il nuovo beato, autore dell’enciclica “Humanae Vitae” causa di polemiche infinite sulla contraccezione, Francesco ha concluso il Sinodo sulla Famiglia, che proprio sui temi della comunione ai divorziati risposati e dell’accoglienza ai gay ha diviso la Chiesa in due fronti.

(altro…)

Read Full Post »

Il Sinodo
LA CHIESA DI BERGOGLIO.
CITTÀ DEL VATICANO – I colpi di maglio del Papa riformista scuotono l’edificio della Chiesa. Il Sinodo si chiude, ma la strada è aperta, e l’atmosfera che si respira con Francesco non è più quella di prima. Anche sui temi più delicati e controversi, come la famiglia. Dall’aula del Vaticano cardinali e vescovi escono alla spicciolata quando è ormai buio. Ma pure uno dei porporati dell’ala dogmatica, il sudafricano Wilfrid Fox Napier, è costretto ad ammettere: «Abbiamo raggiunto un punto importante, una visione comune». Aggiunge il cardinale Gianfranco Ravasi, tra gli esponenti più rappresentativi di questo mini Concilio (ha scritto il Messaggio finale) e favorevoli alle innovazioni: «La Chiesa è una casa con la porta sempre aperta nell’accoglienza, senza escludere nessuno».

(altro…)

Read Full Post »

ArrestatoÈ l’ex nunzio polacco Wesolowski, fedelissimo di Wojtyla. La Santa Sede: “Caso grave da affrontare senza ritardi”.
CITTÀ DEL VATICANO – È la prima volta nella storia che un prelato viene arrestato in Vaticano. Con il permesso, anzi l’approvazione diretta, del Papa. Il monsignore è un arcivescovo di nazionalità polacca, Joseph Wesolowski, 66 anni, ridotto già a giugno dalla giustizia vaticana allo stato laicale. L’accusa: pedofilia.
Alle cinque del pomeriggio gli uomini della Gendarmeria guidati al comandante Domenico Giani hanno preso in consegna il monsignore, e dopo avergli notificato l’atto di accusa stilato dal promotore di giustizia pontificio, lo hanno accompagnato nei locali del Collegio dei Penitenzieri, nel Palazzo del tribunale vaticano, dove resterà agli arresti domiciliari fino al processo.

(altro…)

Read Full Post »

Papa FrancescoLe riflessioni di Bergoglio in aereo, di ritorno dal suo viaggio a Seul “Gli ingiusti, come quelli in Iraq, vanno bloccati, ma tocca alle Nazioni Unite non a un Paese solo. Io sono disponibile ad andare nel Kurdistan”.

«SIAMO nella Terza guerra mondiale. Ma fatta a pezzi, a capitoli. Il mondo è in guerra dappertutto. E l’umanità è spaventata da due problemi: la crudeltà e la tortura, un peccato mortale. Gli aggressori ingiusti, come quelli in Iraq, vanno fermati. Non dico con le bombe, però bisogna valutare con quali mezzi: e con una decisione comune delle Nazioni Unite, non di un Paese solo. In Cina andrei subito, anche domani, da un popolo nobile e saggio. E sono disponibile a visitare in Kurdistan i cristiani. Se un giorno non me la sentissi di andare avanti, farei come Benedetto XVI, che è diventato Papa emerito. Ora vivo questa popolarità, ma so che durerà poco tempo: 2-3 anni e poi… (sorride) anch’io nella Casa del Padre». (altro…)

Read Full Post »

Citofonare Bertone

L’ex segretario di Stato abiterà in 700 metri quadri nel palazzo di fianco alla modesta residenza del Papa.

CITTÀ DEL VATICANO – CIRCA 10 volte in più, comunque, di Sua Santità. In Vaticano, entrando dalla Porta del Perugino, la Domus Sanctae Marthae e il Palazzo San Carlo sono edifici vicini. La prima di dimensioni ridotte, il secondo imponente. Quando Bergoglio, dopo aver osservato i complessi lavori di ristrutturazione nella struttura a fianco, è stato informato su chi sarebbe stato il suo vicino di casa, si è arrabbiato non poco. Ora non può certo cacciare di casa l’inquilino. Ma la sua ira su chi in Curia ancora resiste al suo titanico tentativo di cambiamento non è passata inosservata il Giovedì santo prima di Pasqua quando, davanti al clero riunito in San Pietro, si è scagliato contro i preti «untuosi, sontuosi e presuntuosi», che devono avere invece «come sorella la povertà ». (altro…)

Read Full Post »

Older Posts »