Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘milano’

Giovanni Falcone ci ha insegnato che cosa è l’atomizzazione: prendi un’inchiesta, un fatto, un fenomeno, li spezzetti nelle loro diverse componenti e finisci per non capirci più niente. Era il trucco che usavano in Sicilia per non arrivare a condannare Cosa nostra. Ma è un metodo che funziona sempre, anche oggi, quando non si vuole affrontare la realtà di un fatto. Si parva licet, scendendo a cose minute, l’atomizzazione è stata usata per non capire quello che è successo in Consiglio comunale a Milano il 27 febbraio 2017. (altro…)

Annunci

Read Full Post »

beppe-sala

Il post a firma dei consiglieri comunali milanesi del M5s elenca i fallimenti di “Sala e del Pd a Milano (censurati dai giornali)”. Il primo cittadino replica: “Su questi blog il mio livello di interesse è molto limitato”.

“Sei mesi di giunta Sala a Milano. Che ha fatto Mister Expo, a parte la farsa dell’autosospensione in seguito all’avviso di garanzia? Nessuno lo sa”. Comincia così il post sul blog di Beppe Grillo dal titolo: “10 fallimenti di Sala e del Pd a Milano (censurati dai giornali)”. La firma è quella dei consiglieri comunali milanesi del M5s: Gianluca Corrado, Patrizia Bedori e Simone Sollazzo. I tre definiscono Milano “un buco nero dell’informazione”, in cui i giornali non si sono mai curati del sindaco, “neppure quando è stato indagato”. Beppe Sala replica: “Su questi blog il mio livello di interesse è molto limitato”. (altro…)

Read Full Post »

beppe-sala

A cinque giorni dall’autosospensione il primo cittadino del capoluogo lombardo, indagato nell’ambito dell’inchiesta sulla Piastra di Expo, torna a Palazzo Marino. Ieri il suo legale, Salvatore Scuto ha incontrato il procuratore generale di Milano Roberto Alfonso e il procuratore aggiunto Felice Isnardi.

Cinque giorni di autosospensione per capire le accuse nei suoi confronti. E oggi Beppe Sala ritorna a Palazzo Marino. “Torno a fare il Sindaco, certo della mia innocenza verso un’accusa che non costituisce un condizionamento della mia attività” scrive in un lungo post su Facebook in cui sottolinea di aver saputo dai giornalisti di essere indagato nell’indagine sulla Piastra per Expo. (altro…)

Read Full Post »

expoNell’inchiesta sul più grosso lavoro dell’esposizione 2015, l’imprenditore Baita descrive la sistematica divisione degli appalti tra coop, costruttori e Compagnia delle Opere.

Milano è “capitale dell’antimafia”, ha detto ieri il sindaco Giuseppe Sala. È ritornata capitale morale, diceva qualche tempo fa lo zar dell’Anticorruzione Raffaele Cantone. Non sembra, a sentire uno del ramo: “La piazza di Milano non è una piazza semplice, ma assai chiusa per la presenza di un sistema spartitorio degli appalti. Nel senso che vi è una spartizione di massima con riguardo al settore della sanità e del settore delle infrastrutture e costruzione di grandi opere; il primo settore controllato dal sistema delle cooperative e dalla Compagnia delle Opere, la seconda dal gruppo delle grandi imprese nazionali di costruttori, con prevalenza di quelle milanesi”. (altro…)

Read Full Post »

lavori

Comincia la seconda vita del sito dell’esposizione, ma l’unica vera iniziativa è una mostra della Triennale. Quasi nulla degli altri spazi è pronto: l’area per le famiglie è chiusa, così come i campi da beach volley e da pallacanestro. Aperti solo tre o quattro baracchini dello street food. E la spiaggia sembra un campo di patate.

Per lanciare l’iniziativa è stato scelto l’hashtag #eiocivado. Ma a farsi convincere ad andarci per davvero sono stati un po’ pochini per ora, complice la scelta di riaprire il sito Expo di venerdì. Così, per gran parte del pomeriggio, è stato quello dei giornalisti il gruppo più nutrito che si è presentato per vedere cosa ne sarà dell’incrocio tra cardo e decumano da qui a fine settembre. Poche decine i visitatori per il debutto del fast post Expo, ovvero la fase transitoria di utilizzo di una parte delle aree, prima che arrivi lo Human Technopole, il centro di ricerca scientifico voluto da Matteo Renzi. (altro…)

Read Full Post »

bedori

“Ognuno può capire come può far bene al movimento. Io ho capito che non sono tagliata per fare questo. Il mio apporto non mancherà mai. Il movimento per me è la vita. Io non ce la posso fare, onestamente, a livello umano”. Patrizia Bedori, la candidata sindaco del M5s a Milano, ha annunciato così, anche con alcuni momenti di commozione, il suo ritiro dalla corsa elettorale per le amministrative in una riunione con gli attivisti grillini. Un’ipotesi già circolata nelle ore scorse. Le sue parole sono state registrate da un video del Corriere.it. “Non me la sento – ha aggiunto – Essere eletta sindaco di Milano o comunque vostra portavoce per i prossimi due mesi, non ce la posso fare, umanamente non ce la posso fare”. (altro…)

Read Full Post »

PFC
Siamo passati nel negozio in Galleria San Carlo, per protestare contro l’uso di PFC

Basta sostanze chimiche pericolose nella produzione di abbigliamento e accessori! Stamattina abbiamo voluto dirlo forte e chiaro al marchio statunitense: i nostri attivisti hanno condotto un’azione dimostrativa impiegando coriandoli rossi –simbolo dei composti PFC – all’interno e davanti al negozio del noto marchio.

Come evidenziato nel nostro rapporto”Tracce nascoste nell’outdoor”, nel quale sono stati analizzati 40 prodotti, il sacco a pelo “The North Face” ha mostrato una delle concentrazione più elevate di PFOA, un PFC a catena lunga collegato a numerose patologie gravi tra cui il cancro.

 

(altro…)

Read Full Post »

Older Posts »