Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘ministro della difesa’

Tremo all’idea che una notte scoppi la guerra e la Clinton cerchi di spiegarlo al telefono a La Russa.

Da PIOVONO RANE di Alessandro Gilioli.

Read Full Post »

Hanno osato protestare contro i corsi dei militari nelle scuole. E i militari dei carabinieri gli hanno dimostrato con i fatti che cosa vuole dire ordine e disciplina. Ieri qualche decina di ragazzi dei collettivi studenteschi sono andati all’Unuci, l’associazione dei militari in congedo titolare dei corsi Allenati per la vita sponsorizzati dai ministri Gelmini e La Russa. Gli studenti sono stati cacciati dai militari. Quei corsi, che comprendono anche il tiro a segno con le armi, sono stati talmente oggetto di critiche che anche il ministro della Difesa ha dovuto fare dietrofront annunciando che il prossimo anno non verranno più svolti nelle scuole: lui, infatti, vuole la mini-naja. La protesta era finita e gli studenti stavano tornando a casa tranquillamente quando sono stati intercettati da un drappello di carabinieri nel metrò di piazza Duomo. E qui è avvenuto qualcosa di inedito e molto grave che costituisce un precedente preoccupante. Due militari hanno fermato uno degli studenti e attivisti più conosciuti della città e il responsabile della piazza gli ha tirato un pungo in faccia rompendogli il naso. Dovrà essere operato. Una aggressione ad personam, compiuta a freddo senza nessun motivo. I carabinieri si sono giustificati dicendo di essere intervenuti perché gli studenti non avevano il biglietto del metrò. Come se il compito dei controllori spettasse a loro e comprendesse l’aggressione fisica. Immancabile è arrivata la dichiarazione del vicesindaco ex An Riccardo De Corato che si è scagliato contro i centri sociali farneticando di terrorismo e lacrimogeni contro Bonanni. Tutte cose che con questi studenti non hanno nulla a che vedere. E’ forte e legittimo invece il sospetto che dopo la manifestazione all’Unuci si sia voluto agire in modo punitivo contro questi ragazzi. I militari dei Carabinieri hanno agito senza l’appoggio della questura. Il ministero della Difesa ora sarebbe chiamato a dare una spiegazione esauriente.

pasquinoweb.wordpress.com

Read Full Post »