Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘moratti’

Biani

Read Full Post »

Bagno di folla in piazza del Duomo per il concerto evento con cui termina la campagna elettorale. Il candidato del centrosinistra non ribatte agli attacchi della Moratti ma risponde con gli slogan ironici circolati nelle ultime settimane: “Da ieri sera gira anche un’altra battuta molto bella, ‘Gigi D’Alessio non ha cantato perché l’ha rapito Pisapia’”.

“Noi non cerchiamo rivincite politiche: vogliamo contribuire a costruire un città fatta da noi, per tutti noi. Una città aperta, che sappia guardare al futuro. Una città accogliente. Una città affettuosa”. Giuliano Pisapia chiude la campagna elettorale parlando di Milano, della Milano che vuole realizzare. Evita le polemiche in cui Letizia Moratti e il centrodestra hanno tentato di trascinarlo in questi giorni e scherza sulle menzogne ricordando alcuni degli slogan ironici  nati sulle accuse del centrodestra: “Su Internet ho visto le magliette con la scritta ‘Pisapia ha incastrato Roger Rabbit’. (altro…)

Read Full Post »

Read Full Post »

Mentre la destra di governo, a Milano, scopre l’esistenza del Mullah Pisapiah diretta emanazione, secondo Bossi, di Al Qaeda (praticamente l’erede meneghino di Bin Laden, meno male che dovevano abbassare i toni e limitare almeno il ridicolo) l’Italia disinteressata all’indiscutibile e concreto pericolo che drogati e musulmani occupino palazzo Marino – gay mancini e ladri d’auto albini nelle retrovie, anziani terroristi a far da palo – l’Italia vera, dicevo, arranca nel disastro economico con un piede nella povertà e l’altro nella trincea della sopravvivenza. (altro…)

Read Full Post »

Pippo Civati si è letto per bene anche il programma di Letizia Moratti. E ha scoperto che proprio sulla droga, sui soldi pubblici per l’integrazione dei cittadini stranieri e sulla famigerata “autocostruzione”…

Prima di criticare i programmi degli altri, bisognerebbe leggere i propri/2

La destra accusa Pisapia di voler riportare la droga in città. Come se non ce ne fosse già abbastanza.

A parte rilevare l’insensatezza dell’accusa, sarebbe il caso, proprio confrontando i programmi, di segnalare che Giuliano Pisapia parla diffusamente di contrasto allo spaccio e al traffico di droga, soprattutto di cocaina. Mentre Letizia Moratti non dedica all’argomento nemmeno una riga. Parla di tutto, nel suo programma, anche di Pet Therapy, ma non di droga. (altro…)

Read Full Post »

Il sindaco ha deciso di intervenire al presidio organizzato sotto il Pirellone contro i tagli decisi dal governo. Il suo sfidante: “Lavorerò per voi”. Contestato anche il presidente della Regione.

Una selva di fischi ha accolto il sindaco di Milano, Letizia Moratti, nel presidio organizzato dalle associazioni a sostegno dei disabili sotto il Pirellone per denunciare i tagli decisi dal governo. La manifestazione ha raccolto in piazza Duca d’Aosta circa cinquecento persone diversamente abili che, simbolicamente, hanno issato lo striscione ‘Ugualmente incazzabili’. Poco prima dell’arrivo del sindaco era stato invece acclamato il candidato del centrosinistra, Giuliano Pisapia. (altro…)

Read Full Post »

Silvio ha le orge contate! Pur basando la propria campagna elettorale sul fondamentale supporto della Santanchè, è finita che non soltanto il re del Bunga Bunga ha preso meno preferenze di Guendalina al televoto con Giordana ma, dopo il clamoroso sorpasso di Pisapia, il suo asso nella manica sembra proprio che potrà rivedere Palazzo Marino dal giardino pensile del suo attico in centro. La dimostrazione che sempre più italiani sono immunizzati da qualunque tipo di spot e queste amministrative, precedute da una campagna particolarmente aggressiva e per le quali s’è registrato un afflusso piuttosto alto, la prova che argomenti quali l’invidia e la magistratura rossa non salveranno, dagli Appennini alle Alpi, nessun baricentro ma hanno insperatamente fatto il proprio tempo. (altro…)

Read Full Post »

Sapessi com’è strano scoprirsi comunisti a Milano. L’avvocato Pisapia avrà pure il cognome di una confraternita religiosa, ma la sua vittoria impossibile contro Mestizia Moratti ha gettato nello sconforto i benpensanti. Come impedire che fra due settimane la capitale del berluscottimismo finisca nelle mani dei centri sociali, degli zingari e degli interisti? Asserragliato nel suo covo di Arcore, il capo della resistenza ha iniziato a studiare le contromosse. La più semplice: un cambio in corsa del candidato. Fuori Moratti, affaticata, e dentro Nicole Minetti, l’igienista dentale che in vista del ballottaggio potrebbe battere la città palmo a palmo, offrendo una rimozione gratuita del tartaro a tutti i milanesi. (altro…)

Read Full Post »

Nella città italiana che, insieme a Roma, ha pagato il prezzo più alto all’odio politico degli anni Settanta, il tentativo di riesumarlo si è ritorto contro i suoi tardivi artefici. La carta di “Pisapia amico dei terroristi”, sventolata dai due più importanti giornali di destra italiani (entrambi milanesi), ha contato come il due di picche. La “moderata” Moratti, che l’ha goffamente impugnata per esorcizzare il suo rivale, sa chi deve ringraziare per il suo tonfo. Di qui al ballottaggio, è lecito attendersi ogni bassezza. Si moltiplicheranno gli attacchi personali a Pisapia, alla sua storia politica, ai suoi familiari. È stata esemplare, fin qui, la sua saldezza di nervi, nonché una signorilità che, lei sì, ha certamente contribuito ad accreditare di un profilo davvero “moderato” un candidato che veniva da Rifondazione. (altro…)

Read Full Post »

Avere rivolto una falsa accusa al suo avversario gioverà o non gioverà alla campagna elettorale di Letizia Moratti? A Milano non si discute d’altro; e il solo fatto che se ne discuta è un indizio tremendo sullo stato della nostra civiltà politica. Un’accusa falsa dovrebbe infatti ritorcersi contro chi la rivolge, almeno in teoria. Se qualcuno dubita di questa logica consequenzialità tra causa ed effetto, è per due ragioni. La prima: è probabile che una parte non piccola degli elettori non sia informata dell’infondatezza dell’accusa. La seconda (ben più grave): è probabile che molti elettori di centrodestra, anche se informati dell’infondatezza dell’accusa, la considerino comunque calzante ai loro pregiudizi su Pisapia, e dunque vera a prescindere. (altro…)

Read Full Post »

Read Full Post »

Read Full Post »

Dice il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano,
rispondendo a uno studente: “Qualche tempo fa ha fatto molto clamore
in Gran Bretagna, mentre da noi quel clamore sembrò eccessivo, perché
abbiamo una scala di giudizio un po’ diversa… Era accaduto che
alcuni parlamentari avevano abusato dei loro privilegi e, quando furono scoperti, seguirono le dimissioni di alcuni di loro e dello speaker del Parlamento”. Noi lo ripetiamo da qualche anno, che nelle vere democrazie ci si dimette al primo sospetto di scorrettezza (nemmeno di reato), mentre da noi sui sospetti e addirittura sulle imputazioni e sulle condanne si costruiscono carriere. (altro…)

Read Full Post »

Che squallore il colpo basso della signora Moratti ai danni di Giuliano Pisapia, sferrato quasi fuori tempo massimo così che l’avversario non potesse nemmeno replicare. E che autogol: un’assoluzione piena (caparbiamente voluta anche se il reato era già amnistiato) spacciata per grave colpa, e proprio da parte di chi ha fatto campagna elettorale sotto l’ala protettrice del re delle prescrizioni, delle amnistie, del non-giudizio come regola difensiva. Ci si domanda, ogni volta, perché la destra più potente e votata dell’intera storia italiana non abbia trovato, nell’esercizio del suo potere e dei suoi affari, pacatezza, equilibrio, fiducia in se stessa, giustificando in qualche maniera quell’attributo di “moderata” della quale Moratti si è auto-insignita pochi secondi prima di aggredire il suo avversario come una Santanchè appena più compunta. (altro…)

Read Full Post »

Read Full Post »

Si sa che la politica, negli ultimi anni, non è molto rigorosa nella selezione del personale. Ma uno scambio di battute in pubblico come quello tra Bossi e Letizia Moratti, riportato ieri dai giornali, merita un richiamo per scarso rendimento perfino nel rudimentale mondo della politica nazionale. “Letizia, con il federalismo adesso hai i soldi per fare le cose, guarda che noi ti controlliamo…”. “Guarda che se fai così scappo!” (risate degli astanti). “Pensavi di andare al mare nei posti dei ricchi, ma questa volta ti tocca lavorare!” (risate). “Umberto, dobbiamo portare il centro di produzione Rai a Milano! Con il tuo aiuto ci riusciremo!” (cori di Roma ladrona). (altro…)

Read Full Post »

“La loro battaglia per la giustizia è la stessa.”

“Io voterei Lassini. Anche in nome di Enzo Tortora, perchè la battaglia è la stessa: quella della giustizia”. Lo ha detto il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Pdl Daniela Santanchè, parlando alla ‘Zanzara’su Rdio 24, a proposito del candidato Pdl alle amministrative a Milano, autore dei manifesti sulle ‘Br in Procura’, che ieri ha annunciato volersi ritirare dalla lista del partito del Premier come richiesto dal sindaco uscente e ricandidato Letizia Moratti.
 tmnews.it/ del 20/04/2011.

mivergognodiessereitaliana.blogspot.com

Read Full Post »

Silvio Berlusconi ieri è andato all’e-Campus di Cepu – l’ateneo privato nato nel 2006 con decreto ministeriale dell’allora ministro Moratti, unica però ad aver ricevuto il parere negativo del Consiglio universitario nazionale (Cun) e dal Comitato nazionale per la valutazione (Cnvu), con un intricatissimo sistema societario riconducibile a una fiduciaria lussemburghese, Jmd International Sa, di cui non è chiara la proprietà. Nelle agenzie Cepu, dove si propone l’iscrizione ai corsi di laurea e-Campus, che rilasciano titoli con valore legale, si offrono anche lauree della libera università di Herisau, più volte inserita nella lista nera dei titoli falsi dal ministero dell’Università – ed ha dichiarato ancora una volta il suo immenso amore per la presidente del Pd Rosy Bindi:

«Mi accusano sempre di circondarmi di belle ragazze senza cervello. Ecco invece qui delle belle ragazze che si sono laureate con il massimo dei voti e che non assomigliano certo a Rosy Bindi» (altro…)

Read Full Post »