Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘natale’

Non esiste anima pura che non ami il rito del Natale e le sue radiose manifestazioni all’insegna della spontaneità.

La bellezza delle vigilie trascorse in apnea, trascinandosi tra negozi intasati e commessi nervosi, con la lista dei regali ancora da fare a persone di cui non sai quasi nulla, e ci sarà un perché, ma ora non te lo chiedi e ti lasci sedurre dalla sensazione imperdibile di stare buttando dei soldi per un oggetto inutilmente costoso che verrà utilmente riciclato.   (altro…)

Read Full Post »

Marino

Chi giunge alla stazione Termini di Roma non può non vederli: una lunga fila di giacigli abbandonati sotto i portici dello scalo ferroviario simbolo della Capitale dove, ricoperti di poveri stracci, altrettanti esseri umani affrontano le notti sempre più gelide, sperando di risvegliarsi all’indomani. E come loro, sono circa ottomila sparsi in tutta la città, gli uomini e le donne che hanno perso tutto e che sanno di poter perdere l’ultima cosa che gli resta, se la temperatura dovesse scendere ancora. Ebbene, di fronte a una tragedia permanente, il Comune dice di poter mettere a disposizione poche centinaia di posti negli appositi ricoveri. (altro…)

Read Full Post »

IN LINEA di principio, il preside di Bergamo che decide di non allestire il presepe perché «la scuola pubblica non ha il compito di celebrare ricorrenze religiose», ha ragione. E poche delle persone che lo insultano hanno dalla loro parte uguale dose di pensiero. Ma è una ragione, quella del preside, che non ci soddisfa e anzi ci allarma (esattamente come il veto francese di indossare il velo nei luoghi pubblici) perché affronta la complicata materia della multiculturalità, e della necessaria convivenza tra diversi, con una overdose di anestetico. La azzera. Da multiculturale rischia di renderla a-culturale, cancellando i termini di un confronto che, conflittuale o pacifico che sia, è inevitabile, è parte quotidiana del nostro vivere sociale e lo sarà sempre di più.

(altro…)

Read Full Post »

Natangelo

Read Full Post »

Presepe 2012

Read Full Post »

Read Full Post »

Fare un articolo natalizio non è mai facile. Si deve ricercare l’originalità, l’aspetto più profondo, la notizia meno gettonata. Eppure, alla fine, la questione è sempre la medesima, quella che riguarda la giustizia. Da un lato essa richiama scenari globali, coinvolgendo interi popoli e regioni, e si concretizza nello stridente contrasto tra la povertà e il consumo che, a livello globale, è fonte e conseguenza di gran parte degli squilibri economici, politici e sociali del pianeta. Il significato dirompente del Natale, che travalica qualsiasi confine confessionale e religioso, sta tutto in un nuovo modo di cogliere la realtà: la povertà, l’insignificanza e la debolezza possono essere rovesciate in un modello di vita capace di cambiare il mondo. Non si tratta di una esaltazione della miseria, paravento utile per il capitalismo “compassionevole” e sfruttatore, ma di una sete di giustizia che obbliga lo sguardo ad immergersi nelle situazioni più tragiche e degradate sapendo che là si può celare la scintilla del riscatto. (altro…)

Read Full Post »

Alcune idee per fare doni solidali all’ultimo minuto. Un elenco non esaustivo delle opportunità in rete.

Last minute e solidale il regalo di Natale è anche online. Sono moltissime le associazioni che accanto ai tradizionali regali hanno individuato nel dono solidale elettronico un mezzo di fundraising. Di seguito alcuni suggerimenti, ma in rete c’è molto di pù.

Ci sono per esempio gli AltriAuguri di ActionAid (www.altriauguri.it) con una spesa che va dai 30 euro (corrispondenti a una capretta) ai 100 euro (l’allestimento per una classe) si può fare un dono virtuale e contemporaneamente collaborare con un’azione di cooperazione della ong. L’amico al quale si intesta il regalo potrà ricevere un’email di augurio personalizzata.

Save the Children ha scelto come claim per il prossimo Natale una domanda: Chi l’ha detto che a Natale siamo tutti vaccinati? E infatti con 15 euro si può dedicare a un amico o a un parente un vaccino, ma anche un pallone da calcio, con cinque euro in più ci sono gli alberi da frutta… ma la Lista dei Desideri di Save the Children è veramente lunga e arriva ai mille euro di uno yak (si può anche contribuire con una quota per l’acquisto di questo bue tibetano). I 23 regali possono essere scelti all’indirizzo www.svethchildren.it/desideri

“Regali per la vista e per la vita” è invece l’invito di Cbm Italia tra i più cliccati del sito occhiali da vista, pomate antibitiche e piccole operazioni, con un budget superiore ai 15 euro si possono anche donare apparecchi acustici, sedie a rotelle o contribuire all’acquisto di 10 polli. L’acquisto del regalo a favore delle persone assistite dalla ong nel sud del mondo basta andare sul sito http://www.cbmitalia.org/regali_natale.asp e cliccare. Il meccanismo prevede sempre l’invio di una cartolina o di una email alla persona cui viene dedicato il dono. Anche Ciai dà l’opportunità di fare regali solidali che «possono cambiare la vita» a una persona o a un bambino del sud del mondo: una gallina, una mucca, ma anche una macchina per cucire o un insegnante (il dono consiste nel pagamento di un mese di stipendio a un maestro) scelto il regalo non resta che spedire una e-card, una cartolina virtuale. La lista dei doni è online http://www.ciai.it/regalisolidali/ (altro…)

Read Full Post »

Le feste natalizie sono da sempre una delle migliori occasioni per acculturarsi. O piuttosto per godersi una passeggiata nel centro delle città addobbate per il Natale, approfittandone allo stesso tempo per vedere qualche mostra d’arte.

In casa mia, quando ero piccola, era un rituale per le vacanze l’abbinamento cinema + mostra. Uno dei pochi momenti in cui tutta la famiglia riusciva ad uscire con tutti i componenti insieme… e meno male che normalmente accadeva solo una volta all’anno!

A parte le saghe familiari, che vi risparmio, ho pensato di suggerire un po’ di mostre da vedere, interessanti per tutta la famiglia.

Partiamo dalle isole stavolta, con la Sardegna, che a Nuoro ospita l’artista americano Man Ray, con capolavori e opere inedite: fino al 6 gennaio al MAN Museo d’arte. Stessa data in Sicilia: andiamo a Caltavuturo, in provincia di Palermo, per Insecta, una mostra entomologica che raccoglie alcune migliaia di esemplari di coleotteri di ogni continente.

Napoli offre una discreta scelta con Travelling ‘70/’76, esposizione del pittore americano pop Robert Rauschenberg al Museo MADRE fino al 19 gennaio. Fino all‘11 gennaio invece troviamo Louise Bourgeois, scultrice francese le cui opere, in questa occasione dialogano con i capolavori conservati sulle pareti del Museo di Capodimonte. Ma anche “Il reale sito del Fusaro tra cielo e mare”: al Museo Pignatelli porcellane, acquerelli, disegni, incisioni, dipinti e numerosi oggetti d’arredo d’epoca provenienti dalla Casina dei Borboni al Lago Fusaro.

Bari celebra nella Pinacoteca Provinciale Gaetano Sella e la scultura ”da camera” pugliese, una selezione di oltre 50 sculture-ritratto dell’artista. Salendo un bel po’ a Cortona, in provincia di Arezzo, potrete apprezzare i capolavori etruschi dall’Ermitage: una serie di pezzi provenienti dal celebre museo di San Pietroburgo sono ospitati dal MAEC fino all’11 gennaio.

Anche Perugia si presenta con due belle esposizioni a Natale: Viva l’Italia al Palazzo della Penna, che presenta opere dove si vede come i pittori italiani hanno ritratto la ricostruzione delle nostre città subito dopo la II Guerra mondiale. E per chi ama mostre più classiche: l’interessante Da Corot a Picasso. Da Fattori a De Pisis, che mette a confronto due artisti dell’800 e due del ‘900, al Palazzo Baldeschi al Corso. (altro…)

Read Full Post »