Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘nogarin’

nogarinIl 72 per cento di coloro che hanno un conto in sospeso con la partecipata del Comune hanno approvato l’accordo. Ora manca la pronuncia del tribunale. Il sindaco M5s: “Sconfessate le previsioni catastrofiche”. E il M5s festeggia: “L’azienda è salva, chi ci attaccava chieda scusa”. Grillo: “Succederà lo stesso a Roma. Presto soddisfazioni anche lì”.

Svolta nella crisi di Aamps, la società partecipata del Comune di Livorno che gestisce il servizio di raccolta e smaltimento rifiuti. A larga maggioranza l’assemblea dei creditori ha espresso voto positivo sul piano di concordato preventivo fortemente voluto dal sindaco Filippo Nogarin per cercare di salvare l’azienda dal baratro. A anticipare la notizia al FattoQuotidiano.it è il presidente del cda Federico Castelnuovo: “In media il 72% dei creditori all’interno di ciascuna classe di credito ha votato positivamente la nostra proposta. Siamo a un passo dal salvataggio, ma non siamo ancora fuori pericolo: adesso aspettiamo l’omologa del tribunale, che dovrebbe arrivare tra 2 o 3 mesi”. Per il sindaco Nogarin “l’azienda può guardare con fiducia al futuro. Il futuro di Aamps comincia oggi”. (altro…)

Read Full Post »

Di Maio

“Non c’è nessun carta che accusa Nogarin di aver assunto indebitamente 33 dipendenti o di essere indagato per abuso d’ufficio. C’è un atto della procura che dice questo?”. Così deputato del M5S Luigi Di Maio, ospite a ‘diMartedì’ su La7 in cui cerca di difendere l’operato del sindaco di Livorno dopo che gli è stato recapitato un avviso di garanzia per la vicenda della municipalizzata dei rifiuti Ammps. (altro…)

Read Full Post »

NogarinIl primo cittadino: “Sono certo di aver agito bene”. Un avviso di garanzia era già arrivato all’assessore al Bilancio e braccio destro. Il Pd: “Di Maio dopo Lodi si ferma anche lì?”. Boschi: “Il 21% dei loro Comuni ha problemi con giustizia”

Beppe Grillo scommette ancora su Filippo Nogarin. Lo fa, una volta di più, nel giorno in cui il sindaco M5s – il superman che ha soffiato via da Livorno settant’anni di comunisti e eredi – viene colpito da un boomerang. E’ l’azienda dei rifiuti, un nodo che i Cinquestelle – due anni dopo la vittoria che segna i libri di storia – non sono riusciti per ora a sciogliere. Quando hanno trovato lo spirito di farlo, hanno finito per cadere nella lista di politici e amministratori indagati. (altro…)

Read Full Post »