Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘notizie’

Prima della scossa di terremoto del 24 agosto, in assenza di notizie vere o, più verosimilmente, nel non volerne vedere, quest’estate abbiamo assistito a polemiche pretestuose, superficiali, da bar di paese.
La questione del burkini.
La vignetta sulla Boschi.
E poi, le solite promesse sulle tasse da abbassare.
Le sventure previste per l’Italia se non passasse la riforma costituzionale voluta dal governo.
Partiamo dal burkini: non pensavo fosse possibile che tante persone che ritenevo di sinistra, difendessero “il diritto di indossare un abito”.
Come se le donne musulmane fossero veramente libere nel vestirsi come vogliono, come se il burka o il burkini in spiaggia fosse una libera scelta come quella delle suore, come ha voluto far intendere l’imam di Firenze col suo post su FB.

(altro…)

Annunci

Read Full Post »

Percezioni diverse

Fatto Quotidiano homepage del 15/09

Fatto Quotidiano homepage del 15/09

Repubblica homepage del 16/09

Repubblica homepage del 16/09

Da unoenessuno.blogspot.it

Read Full Post »

La Repubblica

 

La Repubblica del 17/04/2014.

Il Fatto Quotidiano

Il Fatto Quotidiano del 17/04/2014.

Read Full Post »

Per chi fosse di passaggio in Italia, un modo di sapere subito come stanno le cose è ascoltare una delle tante rassegne stampa radio e tv del mattino.

Per chi fosse di passaggio in Italia, un modo di sapere subito come stanno le cose è ascoltare una delle tante rassegne stampa radio e tv del mattino. Ma qual è la notizia che conta? Quando dico “notizia” non intendo un evento da valutare e da commentare. In questo strano intervallo della storia italiana non succede quasi niente. E se accade, come la scomparsa di Berlusconi dai ruoli del Senato, il fatto è talmente in ritardo rispetto al momento in cui avrebbe dovuto accadere, che è già stato valutato, commentato, discusso, provocato e completamente assorbito. In un istante evapora. (altro…)

Read Full Post »

LOMBARDIA: FORMIGONI, BERLUSCONI PER MARONI? NON CONVINTO

E la Lombardia diventa un incubo per Pdl e Lega.

“La Lega non c’entra nulla e se qualcuno farà insinuazioni su questo ne risponderà in sede civile e penale. Orsi fu nominato dal consiglio dei ministri”. Adesso Roberto Maroni inizia ad avere davvero paura. Mette le mani avanti, attacca oggi per timore di doversi difendere – politicamente – un domani, scarica la nomina di Orsi su tutto il governo Berlusconi. Nel tentativo di alzare una cortina fumogena che oscuri le responsabilità della Lega sulla nomina dell’uomo che ha guidato la principale industria del paese. E che parla con disinvoltura di “filosofia delle tangenti”.

A via Bellerio raccontano di un clima plumbeo. Da ultimi giorni di Pompei. Parole imbarazzate su Finmeccanica. Imbarazzo pure sull’accusa di associazione a delinquere arrivata a Roberto Formigoni, e che si somma a quella di corruzione sulla vicenda Maugeri. Un uno-due che rischia di essere devastante nelle urne. Ma l’incubo vero della Lega si chiama Finmeccanica. Soprattutto per il “Carroccio delle scope” di Maroni. (altro…)

Read Full Post »

Quando creò Sallusti, il Padreterno doveva avere una gran fretta. Il pupo infatti gli venne un po’ così, come dire: abborracciato, approssimativo, mancante di alcuni accessori solitamente piuttosto utili all’homo sapiens. È dunque con l’indulgenza dovuta ai bisognosi che ci occupiamo dello strano caso di questo sventurato a cui la sorte ha riservato un compito decisamente sproporzionato alle sue forze: dirigere il Giornale, che in altre epoche conobbe anche direttori veri. Ieri il pover’uomo, con tutto quel che succede in Italia e nel mondo, ha dedicato l’editoriale al sottoscritto, reo di aver preso in giro Giuliano Ferrara. 
Il quale, essendo abituato a darle e a prenderle piuttosto sportivamente, non ha fatto una piega. Sallusti invece (come la sua versione biondoplatino che scrive su Libero) ha preso cappello e ha vergato un elenco completo, “salvo errori ed omissioni” (ha scritto proprio così), delle mie cause civili, scoprendo che ne ho perse alcune: quasi sempre per eccesso di critica ai suoi padroni, una volta perché l’avvocato si dimenticò di difendermi, una per un caso di omonimia, alcune per eccessi di sintesi, mai per aver scritto cose false. (altro…)

Read Full Post »

Read Full Post »

Older Posts »