Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘olimpiadi’

renzi

Annunci

Read Full Post »

Non si fermano le grandi opere, ma si fermano i ladri. Se invece dici di no, hai paura, ti fermi davanti una grande sfida e preferisci non metterci la faccia hai sbagliato mestiere ”
Il fatto di dire che non si fanno le Olimpiadi per timore della corruzione è una incredibile ammissione di incapacità da parte della dirigenza di quella città. Se tu hai davanti otto anni  se hai un minimo di credibilità e autorevolezza, tu i ladri li cacci”.

Quest’uscita del presidente del Consiglio (durante un comizio per la riforma costituzionale), poi rilanciata da tutte le reti e da tutti i media pro-Olimpiadi, contiene una serie di bugie.
Non si fanno le grandi opere o le Olimpiadi perché c’è la corruzione: non si fanno perché sono opere che comportano costi aggiuntivi che poi finiscono a carico di un’amministrazione già gravata da debiti (cresciuti anche durante la precedente amministrazione). E che intende usare quelle risorse per quei servizi primari per i cittadini romani.

(altro…)

Read Full Post »

D’accordo, concentrarsi su un piatto di bucatini mentre il presidente del Coni stanco di aspettare se ne va irritato è una mancanza di rispetto istituzionale (anche se la sindaca giura che stava sulle scale). Però, le pur giuste forme di cortesia istituzionale non siano, per favore, il solito alibi per occultare la vera sostanza della questione. Infatti, l’incontro in Campidoglio con Giovanni Malagò sarebbe potuto durare cinque minuti o cinque ore o cinque giorni, ma il no di Virginia Raggi alla candidatura olimpica di Roma non si sarebbe spostato di un millimetro. (altro…)

Read Full Post »

coerenzi

Il Capogruppo del Partito Democratico entusiasta quando era Monti a dire NO alle olimpiadi.
Se lo dice il MoVimento 5 Stelle si perde opportunità.
Il PD dovrebbe chiamarsi DPPD = due pesi due misure

Carlo Sibilia

Read Full Post »

olimpiadi-cristo-religioni-gara

Read Full Post »

Rio 2016

Al via i Giochi della 31a Olimpiade, Pelè rinuncia ad accendere il braciere per problemi fisici. Doveva essere la più grandiosa festa della storia della competizione, ma è stata mutilata dal ridimensionamento del budget. Fuori dallo stadio Maracanà, lontano dai 60mila che hanno assistito alla kermesse, scontri fra polizia e manifestanti.

“Brasile, un sogno intenso, un raggio vivido di amore e di speranza alla terra scende”: aperta dall’inno nazionale cantato da tutto il Maracanà, la cerimonia di apertura dei Giochi di Rio de Janeiro 2016è stata la grande festa del Brasile. Che però non ha potuto nascondere i suoi problemi. E in fondo nemmeno ci ha provato, con quel monito sul riscaldamento globale, edulcorato dai fuochi delle coreografie e dai suoni delle musiche, ma comunque così inusuale per un momento di celebrazione, spettacolo e buoni sentimenti. (altro…)

Read Full Post »

Rio 2016

Stasera la cerimonia d’apertura dell’edizione numero 31 dei Giochi, la prima della storia in Sudamerica: una festa che nasconde la realtà.

Olimpiadi, su il sipario il Brasile punta tutto sulla favola dello sport.

RIO DE JANEIRO – Sarà Maravilha. La prima volta del Sudamerica, l’entrata del Brasile nel club dei Cinque Cerchi dopo 120 anni. La lunga attesa oggi finisce. O pais tropical vincerà. Perché il Brasile in tv è fotogenico, perchè i Giochi numero 31 inquadrano solo la facciata, perché l’immaginario conta: le telenovelas lunghe come fiumi ampi, il suolo screpolato del sertão, il tabaco natural, le ricette dell’anatra al tucupi, del vatapá, della feijoada, la caipirinha, i codornos, le quaglie arrostite, le grida delle scimmie sulle piante di mango, le piantagioni di cacao e di caffè, la chiesa rossa di don Helder Camara, che diceva «quando io do da mangiare a un povero mi chiamano santo, ma quando chiedo perché i poveri non hanno cibo, allora mi chiamano comunista».

(altro…)

Read Full Post »

Older Posts »