Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘petizione’

Renzi-svolta autoritariaNON SI FERMANO LE ADESIONI E LE PROPOSTE PER FERMARE LA RIFORMA DI RENZUSCONI.

Ecco il testo dell’appello del Fatto Quotidiano:   “Le controriforme dell’Italicum e del Senato, concordate dal governo con il pregiudicato Berlusconi e il plurimputato Verdini, consentono a un pugno di capi-partito di continuare a nominarsi i deputati, aboliscono l’elezione dei senatori ed espropriano i cittadini della democrazia diretta: i referendum (non più 500mila, ma 800mila firme) e le leggi di iniziativa popolare (non più 50mila, ma 250mila firme). Chiediamo ai presidenti Napolitano, Grasso, Boldrini e Renzi di sostenere solo riforme che rispettino lo spirito dei Costituenti, per una vera democrazia partecipata”.   Antonio Padellaro, Marco Travaglio, Peter Gomez, la redazione del Fatto Quotidiano, Sandra Bonsanti, Stefano Bonaga, Lorenza Carlassare, Gian Carlo Caselli, Roberta De Monticelli, Gianni Ferrara, Gian Andrea Piccioli, Stefano Rodotà, Salvatore Settis, Barbara Spinelli, Gianni Vattimo, Massimo Villone, Maurizio Viroli e Marco Vitale. (altro…)

Annunci

Read Full Post »

Stellari

LA PETIZIONE SUL FATTOQUOTIDIANO.IT.

CONTINUANO AD ARRIVARE SENZA SOSTA LE ADESIONI ALL’APPELLO DEL FATTO CONTRO IL NUOVO PORCELLUM E LO SCEMPIO DELLA CARTA COSTITUZIONALE.

   Non si ferma la campagna del Fatto Quotidiano per opporsi alla svolta autoritaria contenuta nella riforma costituzionale di Renzi, Napolitano e Berlusconi. Ecco l’appello lanciato nei giorni scorsi: “Le controriforme dell’Italicum e del Senato, concordate dal governo con il pregiudicato Berlusconi e il plurimputato Verdini, consentono a un pugno di capi-partito dicontinuare a nominarsi i deputati, aboliscono l’elezione dei senatori ed espropriano i cittadini della democrazia diretta: i referendum (non più 500mila, ma 800mila firme) e le leggi di iniziativa popolare (non più 50mila, ma 250mila firme). Chiediamo ai presidenti Napolitano, Grasso, Boldrini e Renzi di sostenere solo riforme che rispettino lo spirito dei Costituenti, per una vera democrazia partecipata”.   Antonio Padellaro, Marco Travaglio, Peter Gomez, la redazione del Fatto Quotidiano, Sandra Bonsanti, Lorenza Carlassare, Gian Carlo Caselli, Roberta De Monticelli, Gianni Ferrara, Gian Andrea Piccioli, Stefano Rodotà, Salvatore Settis, Barbara Spinelli, Maurizio Viroli e Marco Vitale. (altro…)

Read Full Post »

NatangeloLA PETIZIONE SUL FATTOQUOTIDIANO.IT  

CONTINUANO AD ARRIVARE VALANGHE DI FIRME E ADESIONI PER L’APPELLO DEL FATTO CONTRO IL PATTO RENZUSCONI E LO SCEMPIO DELLA CARTA.

Non si ferma la campagna del Fatto Quotidiano per opporsi alla svolta autoritaria che Renzi, Napolitano e Berlusconi stanno imprimendo all’Italia con la riforma costituzionale. Ecco l’appello lanciato nei giorni scorsi: “Le controriforme dell’Italicum e del Senato, concordate dal governo con il pregiudicato Berlusconi e il plurimputato Verdini, consentono a un pugno di capi-partito di continuare a nominarsi i deputati, aboliscono l’elezione dei senatori ed espropriano i cittadini della democrazia diretta: i referendum (non più 500mila, ma 800mila firme) e le leggi di iniziativa popolare (non più 50mila, ma 250mila firme). Chiediamo ai presidenti Napolitano, Grasso, Boldrini e Renzi di sostenere solo riforme che rispettino lo spirito dei Costituenti, per una vera democrazia partecipata”.

   Antonio Padellaro, Marco Travaglio, Peter Gomez, la redazione del Fatto Quotidiano, Sandra Bonsanti, Lorenza Carlassare, Gian Carlo Caselli, Roberta De Monticelli, Gianni Ferrara, Gian Andrea Piccioli, Stefano Rodotà, Salvatore Settis, Barbara Spinelli, Maurizio Viroli e Marco Vitale (altro…)

Read Full Post »

Svolta autoritariaQuando leggerete questo articolo le firme raccolte dal Fatto contro il progetto di democrazia autoritaria targato Renzi-Berlusconi avranno superato quota centomila: un numero straordinario di adesioni in soli quattro giorni e in una stagione, diciamolo, poco adatta agli appelli e alla mobilitazione civile. Abbiamo una certa esperienza in questione: due anni fa di firme ne piovvero centocinquantamila a sostegno della Procura di Palermo impegnata nel processo sulla trattativa Stato-mafia (battaglia quanto mai attuale dopo le preoccupanti parole pronunciate ieri a Palermo dal pm Nino Di Matteo), mentre l’estate scorsa furono quasi in cinquecentomila a dire di no al tentativo, poi sventato, di modifica della Costituzione. (altro…)

Read Full Post »

Il grande imbonitore

LA PETIZIONE SUL FATTOQUOTIDIANO.IT 

CONTINUANO AD AUMENTARE LE FIRME PER DIRE NO ALLO SCEMPIO DELLA CARTA PARTORITO DAL PATTO DEL NAZARENO E IN DISCUSSIONE ALLA CAMERA.

Non si ferma la campagna del Fatto Quotidiano per opporsi alla svolta autoritaria che Renzi, Napolitano e Berlusconi stanno imprimendo all’Italia con la riforma costituzionale. Ecco l’appello lanciato nei giorni scorsi: “Le controriforme dell’Italicum e del Senato, concordate dal governo con il pregiudicato Berlusconi e il plurimputato Verdini, consentono a un pugno di capi-partito di continuare a nominarsi i deputati, aboliscono l’elezione dei senatori ed espropriano i cittadini della democrazia diretta: i referendum (non più 500mila, ma 800mila firme) e le leggi di iniziativa popolare (non più 50mila, ma 250mila firme). Chiediamo ai presidenti Napolitano, Grasso, Boldrini e Renzi di sostenere solo riforme che rispettino lo spirito dei Costituenti, per una vera democrazia partecipata”.
Antonio Padellaro, Marco Travaglio, Peter Gomez, la redazione del Fatto Quotidiano, Sandra Bonsanti, Lorenza Carlassare, Roberta De Monticelli, Gianni Ferrara, Gian Andrea Piccioli, Stefano Rodotà, Salvatore Settis, Barbara Spinelli, Maurizio Viroli e Marco Vitale. (altro…)

Read Full Post »

Le firme

VOCI E VOLTI CHE HANNO SOTTOSCRITTO LA PETIZIONE DEL FATTO ANTONIO PADELLARO: “PORTEREMO LE FIRME AL CAPO DELLO STATO”.

Tante voci e tanti volti dalle storie più diverse. Con un’urgenza comune: difendere la Costituzione, la base della nostra democrazia e della convivenza civile. Sono gli oltre 426 mila italiani che in poco più di un mese hanno sottoscritto l’appello lanciato il 26 luglio scorso sul sito del Fatto ( http://www.ilfattoquotidiano.it  ), “Non vogliamo la riforma della P2”. Donne e uomini che dicono no al ddl costituzionale 813, che vuole affidare a un comitato di 42 parlamentari il potere di riscrivere in senso presidenzialista la Carta. Proprio quella “svo l ta ” auspicata da Licio Gelli, il fondatore della Loggia, e spesso invocata da Silvio Berlusconi. Intanto è già una fosca realtà lo stravolgimento dell’articolo 138, la “valvola di sicurezza della Costituzione”, come hanno ricordato in queste settimane tanti giuristi. (altro…)

Read Full Post »

Giù le mani dalla Carta

 

Da Il Fatto Quotidiano del 03/09/2013.

Read Full Post »

Older Posts »