Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘picasso’

Un vademecum delle mostre da non perdere nel 2011. Fra proposte culturali alte e rivisitazioni.

Van Gogh e il viaggio come ricerca, in Palazzo Ducale a Genova, si annuncia come l’evento autunnale dell’anno. Per l’11 febbraio, invece, nel complesso Santa Giulia di Brescia si prepara una mostra che rilegge l’opera di Henri Matisse attraverso la seduzione che sul pittore francese esercitò Michelangelo scultore.

Dagli inizi di marzo, in Palazzo Strozzi a Firenze, Picasso sarà spietatamente messo a confronto con i surrealisti spagnoli Mirò e Dalì, che nei riguardi del genio malagueño tentarono l’emulazione di stili e di provocazioni finendo (specie Dalì) nel solo camouflage.

Sempre a marzo, a Milano, Palazzo Reale ospiterà una mostra sugli Impressionisti con un nucleo di trenta opere di Renoir che, di fatto, formerà una monografica all’interno della collettiva dedicata a Monet, Pissarro, Gauguin, Manet e Degas.

E ancora: l’esistenzialista e “spirituale” Alberto Giacometti, insolitamente indagato dal punto di vista della predominanza e della forza della materia in una mostra curata da Michael Peppiatt (autore di In Giacometti’s studio) nel nuovo Maga di Gallarate dal 3 marzo. E i due movimenti artistici Die Brücke (il Ponte) e Der Blaue Reiter (il cavaliere azzurro) nati dalla ricerca di Kandinsky e Marc, ripercorsi in una ampia esposizione e a Villa Manin  di Codroipo, a Udine, dal 24 settembre, grazie alla collaborazione con importanti istituzioni berlinesi .

Quanto al versante della più classica storia dell’arte italiana, una scelta di 350 opere e capolavori – da Giotto a Leonardo, da Tiziano a Caravaggio e oltre – dal 18 marzo, in mostra negli splendidi spazi di Venaria Reale a Torino in un allestimento fortemente voluto dal presidente Giorgio Napolitano e curato scenograficamente dal regista Luca Ronconi per i 150 anni dell’Unità d’Italia. E non è tutto: (altro…)

Read Full Post »

Tutto è pronto a Milano per l’apertura del Museo del Novecento. Dopo un importante processo di ristrutturazione, durato più di 3 anni e costato circa 30 milioni di euro, il Palazzo dell’Arengario diventerà una sede espositiva d’eccellenza, ospitando le grandi collezioni civiche della città. Futurismo, Novecento, Spazialismo, Arte Povera, con un interessante focus sull’opera di autori come Boccioni, Picasso,Carrà, Soffici, De Chirico, Sironi, Martini, Morandi, Fontana, Manzoni, Kounellis e molti altri.

Sotto l’egida della direttrice Marina Pugliese, la nuova creatura si mostrerà al pubblico a partire dal 6 dicembre 2010, con un ricco allestimento che conta circa quattrocento opere. Vi si accederà direttamente dalla fermata della metropolitana, per vie interne.

L’idea del Museo del Novecento è quella di raccogliere sotto uno stesso tetto un corpus prima diviso e frammentato ed al contempo offrire opportunità agli artisti operanti sul panorama italiano, in attesa che il nuovo museo per l’arte contemporanea proponga il suo respiro internazionale.

Parimenti importante la vocazione alla ricerca, al museo sarà infatti affiancato l’Archivio del Novecento, che mettendo in rete fondi archivistici, documentazione e collezioni di grafica consultabili, fungerà da traino per nuovi sviluppi creativi e allestimenti.

artsblog.it

Read Full Post »

Il mondo sarà una lotta tra van Gogh e Picasso. E tra due tavolozze: piene di arancione e di rosso. Va in finale per la prima volta la Spagna, la nuova Olanda. Rivoluzionata da Almodovar, Zapatero, e dalla matura movida di Barcellona.

Emanuela Audisio su Repubblica.

pazzoperrepubblica

Read Full Post »