Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘pizzarotti’

Federico Pizzarotti è sospeso dal MoVimento 5 Stelle. La trasparenza è il primo dovere degli amministratori e dei portavoce del MoVimento 5 Stelle. Solo ieri si è avuto notizia a mezzo stampa dell’avviso di garanzia ricevuto, ma il sindaco ne era al corrente da mesi. Nonostante la richiesta, inoltrata da ieri e a più riprese, di avere copia dell’avviso di garanzia e di tutti i documenti connessi alla vicenda per chiudere l’istruttoria avviata in ossequio al principio di trasparenza e già utilizzato in casi simili o analoghi, non è giunto alcun documento. Preso atto della totale mancanza di trasparenza in corso da mesi, nell’impossibilità di una valutazione approfondita ed oggettiva dei documenti e per tutelare il nome e l’onorabilità del MoVimento 5 Stelle si è proceduto alla sospensione. Non si attendono le sentenze per dare un giudizio politico. (altro…)

Read Full Post »

PizzarottiL’annuncio è arrivato durante la Festa del Fatto al Fuori Orario. Il presidente dell’associazione Fioretti motiva la decisione: “Pizzarotti l’inceneritore se l’è trovato, ma sta gestendo la situazione nel modo migliore. Il primo cittadino M5s: “Non siamo stati giudicati per quello che abbiamo trovato sul territorio”.

Il Comune di Parma entrerà a far parte dell’associazione dei Comuni Virtuosi, nonostante l’inceneritore di Ugozzolo. Ad annunciarlo è stato il sindaco Federico Pizzarotti, che dal palco delFuori Orario a Taneto di Gattatico, alla festa nazionale del Fatto Quotidiano e dei Comuni Virtuosi, ha anticipato la notizia insieme al presidente dell’associazione Luca Fioretti. “Avevamo inoltrato la domanda da tempo e l’ufficialità è arrivata solo pochi giorni fa – ha commentato Pizzarotti – Siamo orgogliosi per questo risultato perché significa che siamo stati giudicati positivamente per le politiche che vogliamo impostare e non per quello che abbiamo trovato sul territorio”.  (altro…)

Read Full Post »

Grillo - PizzarottiGLI ESPULSI ANNUNCIANO UN GRUPPO IN SENATO: “SARÀ PIÙ DEMOCRATICO DEL MOVIMENTO” IL SINDACO DI PARMA CONFERMA L’INCONTRO CON I CANDIDATI CRITICATO DA GRILLO.

Sarà scissione, nel Senato degli espulsi e delle riunioni infinite. Mentre Pizzarotti, il sindaco di Parma “scomunicato” da Grillo per l’incontro con i candidati organizzato in solitudine, tira dritto: “La riunione si farà”. Nel Movimento 5 Stelle in perenne ebollizione, la mossa la fanno i dissidenti espulsi in Senato. “Il nostro obiettivo è formare un gruppo, sarà più democratico rispetto al M5S” annuncia a Le Iene Lorenzo Battista, parlando anche a nome di Francesco Campanella e Fabrizio Bocchino. Niente addio a palazzo Madama, insomma, ma un progetto autonomo. (altro…)

Read Full Post »

Dopo un anno di amministrazione M5S a Parma questi sono i più importanti obiettivi raggiunti:
– Debito ridotto: circa 200 milioni in meno rispetto ad un anno fa. L’opposizione fino a qualche mese fa chiedeva procedura per dissesto finanziario, ora invece i conti sono in ordine
– Raccolta differenziata: nel Centro cittadino è al 70%, il nuovo obbiettivo è di arrivare al 70% nell’intero circondario.
– Bilancio in avanzo: il Bilancio è stato chiuso a gennaio. Prima di tutti. Ora con i dividendi Iren circa 600 mila euro sono destinati alle famiglie, 200 mila per il fondo anti crisi e per un altro milione spendibile (derivante da avanzo di Bilancio) si deciderà a settembre. Altri 15 milioni di avanzo servono in parte per il fondo rischi per salvaguardare il Comune dalle cause provocate dalla passata amministrazione. (altro…)

Read Full Post »

“Casaleggio? Dietro di me ci sono io”. Poi l’affondo contro i giornali: “In Italia non c’è informazione libera. A parte Il Fatto quotidiano”. La legge elettorale? “I partiti facciano ciò che vogliono, tanto verranno spazzati via”. Poi una richiesta di referendum sull’euro.

Torna dopo tre mesi, Beppe Grillo, in quel piazzale della Pace di Parma che aprì ai suoi ragazzi le porte del palazzo comunale. Quella sera il Movimento Cinque stelle capì che con buona probabilità avrebbe governato. Oggi, dopo tre mesi, è un’altra cosa, un altro appuntamento. Un altro argomento, quello dell’inceneritore. Ma la piazza non è piena come allora. Centinaia di persone, ma non è una ressa, come ci si sarebbe aspettati. (altro…)

Read Full Post »

Che spettacolo, ragazzi. A novembre, alla caduta dei Cainano, i partiti si erano riuniti su un noto Colle di Roma per decidere a tavolino il nostro futuro: se si vota subito, gli elettori ci asfaltano; allora noi li addormentiamo per un anno e mezzo col governo Monti, travestiamo da tecnici un pugno di banchieri e consulenti delle banche, gli facciamo fare il lavoro sporco per non pagare pegno, poi nel 2013 ci presentiamo con una legge elettorale ancor più indecente del Porcellum che non ci costringa ad allearci prima e, chiuse le urne, scopriamo che nessuno ha la maggioranza e dobbiamo ammucchiarci in un bel governissimo per il bene dell’Italia; intanto Alfano illude i suoi che B. non c’è più, Bersani fa finta di essere piovuto da Marte, Piercasinando si nasconde dietro Passera e/o Montezemolo o un altro Gattopardo per far dimenticare Cuffaro, la gente ci casca e la sfanghiamo un’altra volta, lasciando fuori dalla porta i disturbatori alla Grillo, Di Pietro e Vendola in nome del “dialogo”. Purtroppo per lorsignori, il dialogo fa le pentole ma non i coperchi. (altro…)

Read Full Post »